ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 20 Agosto 2015 16:51

Ut

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ut è la preposizione latina contenente il principio della finalità. È stata la prima connessione che tu, o Dio, mi hai proposto per connettere latino e sumero, ormai 23 anni fa. Io non so quanti migliaia di anni fa un sacerdote antico la usò per la prima volta. Oggi, il diz. Halloran propone tu15 come il dio vento (: 278) e tu15…mer, to be windy (‘wind’+ ‘storm wind’). È facile leggere, per un italiano, il tu dato dal sacerdote al suo dio e tu15…mer ‘cammino er della parola creatrice me sul cammino er. È facile, se il circolo relazionale uomo-dio è individuato ed è chiarito. Così emerge il sole come dio:

dutu

   the sun as god (cf., ud) (: 306).

Il confronto con ud, u4 , n., sun; light; time; weather; storm (demon) (: 293) mostra la confusione dio-demone nel vento ed adombra l’uguaglianza ud = ut non specificata nei 6400 lemmi del dizionario. Il lettore può riconoscere uno dei tanti passaggi difficili praticati da me, che risparmio a chi vorrà seguire.

Un altro passaggio è nella pronuncia difficile, alla francese della u, che la parifica alla i: utu = iti.

Iti6 [UD.dNANNA]

  Moonlight. (: 130)

Qua, si noterà l’esponente d che sta per dingir/ digir, divinità (dio) – e non è riconosciuto 'di' dai sumerologhi-, si vede la più antica individuazione della divinità della luna (In anna, rimasta Nanna e diventata maschio in più culture, En Zu, letta Zu en, in accado Su en, poi Sin di Sin-tag-ma), non si vede la successiva omologazione di luna-sole, si intravvede u = i.

Sole = 20, come oggi, pari a nis di dio-nis-o:

nis, nes

   twenty (ni2, ‘self, body’, + as, ‘one [finger, toe]’).[1]

Più chiaro, qua:

itud, itid, itu, iti, id8; it4, id4

   moon; month; moonlight (i3-, ‘impersonal verbal conjugation prefix’, + tud, ‘to give birth; to be born, reborn’). (: 130)

La ricchezza di questo lemma è affascinante. Limitiamoci ad osservare la mensilità che ebbe a permanere nelle iti etrusche di metà mese, poi idi romane. Pensate alle famose idi di marzo nelle quali fu ucciso Cesare.

Concludo la carrellata con una proposta di dialogo a mezzo www.carloforin.it con chi voglia approfondire, o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." title="mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



[1] John Alan Halloran, Sumerian Lexicon, Los Angeles, Logogram Publishing, 2006: 208.

Read 789 times

Utenti Online

Abbiamo 956 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine