ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 27 Aprile 2014 10:15

“Giovanni Paolo II oggi è Santo"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Un sole sopra un albero bianco e la scritta “Giovanni Paolo II oggi è Santo” - Domenica 27 Aprile 2014 – Urla il mondo con le sue mani, tante mani da stringere, tante e quella del “Fratello”- di chi non ha più voglia di ricominciare – “Provaci ancora, non smettere, non aver paura” - E poi di corsa verso una donna sola, un vecchio, un senza più un nome e senza più niente. - Non aver paura! spalanca la tua porta, e vedrai ci sarà Cristo, Lui ci sarà- Ed il vuoto riprenderà colore con dieci e cento a volerli ascoltare.

Fa fatica il mondo con le sue strade di rabbia e con il suo grande inverno ...., e di nuovo in viaggio, sempre di corsa verso quella periferia e quella panchina dimenticata, sempre di corsa come un secondo Paolo, l’Apostolo in cammino che nessuno riusciva a fermare -“Non arrenderti, non lasciarti cadere, non sei solo” – La pioggia continua a scendere. - “Fratelli e Sorelle….Fratelli e Sorelle Non abbiate paura di accogliere Cristo! Non abbiate paura” – E laggiù in quel paese lontano, in quella chiesa costruita con decine e decine di coperte di cartone, un ragazzo sotto la pioggia colorerà un vecchio muro con un sole sopra un albero bianco e la scritta “Giovanni Paolo II oggi è Santo” e la pioggia diventerà un peccato da dover perdonare. Sogna il mondo, c’è tanta gente laggiù accanto ad un muro che taglia il tempo tra cartone e dolore, pianto e sudore, ma oggi c’è il sole. Il vento accarezza foglie e rami su quel muro che mostra le sue crepe al sole e ….subito sboccia veloce un fiore abbracciato ad un filo d’erba con un altro ed altri dieci e cento già pronti a volare tra luce e colori. Spera il mondo nella domenica, la più bella di aprile dove non è più inverno. Sogna. Spera. Desidera il mondo con le sue strade, vicoli e periferie, Lui è in cammino, Lui arriverà, sì arriverà. Grazie Santo Padre. Grazie San Giovanni Paolo. “Io non ho paura”. Grazie grande albero di “tiglio” bianco. “Fratelli e Sorelle! Non abbiate paura di accogliere Cristo e di accettare la sua potestà! Aiutate il Papa e tutti quanti vogliono servire Cristo e, con la potestà di Cristo, servire l’uomo e l’umanità intera! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli Stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa “cosa è dentro l’uomo”. Solo lui lo sa! Oggi così spesso l’uomo non sa cosa si porta dentro, nel profondo del suo animo, del suo cuore. Così spesso è incerto del senso della sua vita su questa terra. È invaso dal dubbio che si tramuta in disperazione. Permettete, quindi – vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo. Solo lui ha parole di vita, sì! di vita eterna” (Giovanni Paolo II inizio del Pontificato 22 ottobre 1978). GC [...] Arrivò infine il 2 aprile 2005. Giovanni Paolo II si spegneva davanti agli occhi del mondo intero. Passò alla casa del Padre alle ore 21.37. Lo accompagnai fino alla fine, fino all’ultimo respiro. Si sarebbe potuto pensare che fu la fine di tutto. In realtà fu l’inizio di una nuova storia. Storia della santità. Da soli la morte e i funerali di Giovanni Paolo II diventarono una catechesi emozionante per il mondo intero. Dio solo sa quello che successe nei cuori di milioni di persone. La santità del Papa cominciò in quel momento a parlare loro. La santità del Papa è la sintesi di chi era lui e di quello che riuscì a compiere. Come descrivere la santità di Giovanni Paolo II? Come essa si manifestava? Come ti colpiva? Queste domande mi vengono spesso rivolte. Io la definirei come la santità variopinta. Oppure – facendo il paragone con il mondo della musica – la santità polifonica. La santità della preghiera. La santità del servizio. La santità della sofferenza...... (Luoghi dell'Infinito, Una vita accanto a Karol di Stanisław Dziwisz, cardinale, arcivescovo metropolita di Cracovia)

Read 967 times Last modified on Mercoledì, 20 Luglio 2016 23:38

Utenti Online

Abbiamo 1106 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine