ANNO XV Maggio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 25 Settembre 2019 01:26

Casartigiani Taranto Denuncia: emergenza Loculi nel Cimitero di Talsano, Il Comune dia subito risposte sull’ampliamento.

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si sono riuniti negli scorsi giorni  le categorie dell’indotto cimiteriale iscritte a Casartigiani, tra le varie problematiche denunciate, attenzione particolare si è avuta sulla problematica di mancanza di loculi nel cimitero di Talsano “ Santa Maria Porte del Cielo”.

Una vera e propria emergenza di posti, che ha ripercussioni non solo sulle imprese e sulle società di Mutuo Soccorso  che operano all’interno del cimitero ma anche su un numero importante di cittadini che non hanno la possibilità di tumulare i propri cari. 

Nel 2016 veniva presentato dal Tecnico incaricato al Comune di Taranto  il progetto di ampliamento del Cimitero mentre in data 18/10/2018  è stato approvato lo stesso ed è stato deliberato dal  Consiglio Comunale l’avvio dell’iter di appalto per  il completamento e l’ampliamento del Cimitero, con successivo affidamento in concessione degli spazi al fine di garantire degna sepoltura dei defunti. 
Da quella data è tutto fermo denuncia Casartigiani; abbiamo certezza che tutti i pareri obbligatori per legge sono stati acquisiti, allora perché l’opera non viene cantierizzata?

 Ci chiediamo dove si è fermato l’iter per l’avvio del bando di gara per la realizzazione delle opere? Questa è la domanda che Casartigiani pone al Comune e nello specifico, la stessa ha richiesto un incontro al Sindaco di Taranto per avere risposte in merito, risposte attese non solo dalle imprese dell’indotto ma anche dai  cittadini che hanno il diritto di seppellire degnamente i propri cari. 
Ricordiamo infatti che il Cimitero sorge e serve una zona che negli ultimi anni ha avuto un ampliamento demografico importante e che la media di morti annui nella citta di Taranto è pari a 1500 persone circa; purtroppo numero in  crescita quindi la realizzazione dell’opera diventa di giorno in giorno sempre più urgente; tenendo conto che molte famiglie per sopperire alla mancanza di posti hanno dovuto depositare temporaneamente le salme dei propri cari presso cimiteri.

Read 626 times

Utenti Online

Abbiamo 839 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine