ANNO XV Agosto 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 20 Gennaio 2021 10:01

Salvini: "Non credo Mattarella potrà guardare questo scempio a lungo"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Per giorni hanno promesso poltrone, posti, ministeri, al confronto il calciomercato è una roba da signorine". Meloni e Tajani chiederanno incontro al Colle del centrodestra.

Vi rivolgerete a Mattarella? "Sicuramente sì, se c'è un governo che non ha la maggioranza e passa il tempo a convincere, non voglio pensare con quali proposte, qualcuno a cambiare casacca, un governo che da oggi, se c'è, è ancora più debole, non credo che il garante della Costituzione potrà osservare questo scempio ancora a lungo". Lo dice Matteo Salvini, in collegamento dal Senato con lo speciale Tg1.

"Hanno tenuto in ostaggio il Parlamento per due giorni, mentre gli italiani hanno ben altri problemi. Per giorni hanno promesso poltrone, posti, ministeri, al confronto il calciomercato è una roba da signorine" afferma Salvini.

E, al termine della prima chiama, con l'Adnkronos osserva: "La maggioranza sono 161, questi sono 153, con i senatori a vita e i due di Fi che cambiano idea dalla mattina alla sera. Che maggioranza è? Il governo Prodi in confronto a questo era una cosa seria".

Tajani e Meloni "Chiediamo incontro al Colle"

"Abbiamo un governo che non è in grado di governare perché non è riuscito a raggiungere i numeri che gli servono". Lo dice ai cronisti il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, commentando l'esito del voto di Palazzo Madama.

"Conte - ha proseguito Tajani - dovrà secondo me consultarsi con il Capo dello Stato e anche noi chiediamo un incontro con il Presidente della Repubblica per valutare la situazione che si è venuta a creare. Dobbiamo affrontare la pandemia, con il fronte sanitario e quello economico, preparare il progetto per accedere al Recovery. Noi siamo pronti a dare tutto il nostro sostegno per risolvere i problemi degli italiani. Voteremo lo scostamento di bilancio e il decreto ristori, ma questo non significa che sosterremo il governo". "Il centrodestra - ha infine osservato l'esponente azzurro - è indispensabile per votare lo scostamento di bilancio".

"La sinistra, che si considera al di sopra delle regole, ritiene che il Presidente Mattarella in questo caso chiuderà un occhio, ma ho troppo rispetto del Presidente Mattarella per crederlo, a maggior ragione in un momento come questo", commenta quindi Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, ospite di 'Fuori dal coro' su Retequattro. "Ho sentito prima Salvini e sentirò nei prossimi minuti Berlusconi: penso che insieme dobbiamo chiedere un colloquio al Presidente della Repubblica, andare a trovare il Presidente della Repubblica, per chiedere a lui come intenda affrontare i prossimi giorni e le prossime settimane. L'unica cosa che non si può fare e fare finta che vada tutto bene", ha aggiunto.

"Quello che dicono questi numeri - sostiene Meloni - è che la maggioranza assoluta al Senato è 161 voti, quello significa avere una maggioranza. Questo governo ne ha 156. Tra i senatori presenti oggi in Aula la maggioranza non vota la fiducia al governo, 157 a 156, non hanno la fiducia di uno dei due rami del Parlamento. Tenteranno di costruirla domani comprandosi qualcuno? Certo che intendono provarci, ma è normale, ce lo possiamo permettere? E perché in altri casi è stato detto che non si poteva fare, ad esempio quando Berlusconi si dimise perché non ottenne la maggioranza in una votazione sul bilancio, e adesso si dovrebbe consentire?", chiede. Adnkronos

Read 292 times

Utenti Online

Abbiamo 911 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine