Print this page
Venerdì, 14 Maggio 2021 18:14

Teatro, da Martoglio a Pirandello, riparte lo Stabile di Catania

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Teatro Stabile di Catania, con un nuovo cartellone, dal titolo 'Evasioni', che offrirà al pubblico cinque spettacoli tra la Sala Verga e la Corte Mariella Lo Giudice di Palazzo della Cultura, così da moltiplicare gli spazi e le opportunità di fruizione nel rispetto delle norme di sicurezza. Appena la Sicilia potrà tornare in zona gialla, anche il Teatro tornerà a vivere e il pubblico del territorio - a cominciare dagli abbonati - a riappropriarsene.

Sono stati inseriti in calendario uno spettacolo in Sala Verga e quattro nel cortile di Palazzo della Cultura. Tutti debutti e tutte produzioni o coproduzioni. Con le dovute misure di sicurezza – controllo della temperatura in entrata, distanziamento in sala con capienza al 50%, un rinnovato impianto di areazione al Verga per garantire un ambiente fresco e salubre.

Si ripartirà in Sala Verga con Enzo Vetrano e Stefano Randisi con ‘A Cirimonia' di Rosario Palazzolo (Dal 18 al 27 maggio) , co-prodotto con il Teatro Biondo di Palermo e già vincitore del Premio dell’Associazione Nazionale dei Critici Italiani.

Direttrice, 'non è civile un teatro senza pubblico'

Quattro le produzioni del Teatro Stabile di Catania che andranno in scena fino alla fine di luglio a Palazzo della Cultura. In cartellone 'L’ultimo degli Alagona' di Nino Martoglio (Dal 20 al 30 maggio), con la regia di Elio Gimbo e i Pupari della Marionettistica Fratelli Napoli, 'La nuova colonia' di Luigi Pirandello (Dal 10 al 20 giugno), adattato e diretto da Simone Luglio per un cast corale, giovane e vivacissimo, 'Pinocchio' (Dall’8 al 18 luglio) , emozionante inedito di Franco Scaldati, adattato e diretto da Livia Gionfrida.

Ultimo appuntamento con 'La Pacchiona' (Dal 21 al 31 luglio) , una versione siciliana della divertente commedia Fat Pig di Neil LaBute, tradotta e diretta da Marcello Cotugno. Intanto riprenderanno le attività dal vivo del progetto Turi Ferro, un artista siciliano. Celebrazioni nei 100 anni dalla nascita, la cui riprogrammazione sarà annunciata a breve.

"Se abbiamo chiamato questo nuovo cartellone Evasioni è proprio per dichiarare che il Teatro ci consente di ritrovarci finalmente in uno spazio fisico e simbolico diverso da quello in cui siamo stati costretti in questi mesi, liberando lo sguardo e le idee - ha dichiarato Laura Sicignano, direttrice del Teatro Stabile di Catania- Il teatro non esiste senza pubblico e - crediamo - non è civile una società senza teatro. Ritornare ad incontrarci dal vivo è la missione del nostro lavoro e speriamo di esservi mancati tanto quanto voi siete mancati a noi". Adnkronos

Read 236 times