ANNO XV Ottobre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 25 Maggio 2021 19:31

Cristiano Ronaldo: "Ho lasciato il segno, grazie a tutti". La Juve non commenta

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Nella notte Cristiano Ronaldo ha tracciato in un post su Instagram un lungo bilancio della stagione appena conclusa.

"Nessun commento" ufficiale a quanto apprende AGI, da parte della Juventus al post di Cristiano Ronaldo pubblicato dal calciatore nella notte. Un post che secondo alcune fonti può anche essere letto come celebrativo, riferito a quanto fatto fino ad oggi. "Con questi risultati, ho raggiunto un obiettivo che mi ero prefissato dal primo giorno in cui sono arrivato in Italia: vincere il Campionato, la Coppa e la Supercoppa, e anche essere Miglior Giocatore e Capocannoniere in questo grande paese calcistico pieno di giocatori formidabili, club giganteschi e una vera cultura calcistica".

Le parole dell'attaccante portoghese

E' un lungo post quello che Cristiano Ronaldo affida al suo profilo Instagram. Un post in cui il fuoriclasse della Juventus fa un suo bilancio della stagione appena conclusa e che i tifosi della Vecchia Signora hanno già cominciato a leggere in controluce in vista della prossima. "La vita e la carriera di qualsiasi top player sono fatte di alti e bassi", scrive nell'incipit CR7.

"In Italia nulla è facile da vincere"

"Anno dopo anno, affrontiamo squadre fantastiche, con giocatori straordinari e obiettivi ambiziosi, quindi dobbiamo sempre dare il massimo per mantenerci a livelli di eccellenza. Quest'anno non siamo riusciti a vincere la Serie A, complimenti all'Inter per il titolo meritato. Devo però riconoscere il valore di tutto quello che abbiamo ottenuto in questa stagione alla Juventus, sia a livello collettivo che individuale. La Supercoppa Italiana, la Coppa Italia e il trofeo di capocannoniere della Serie A mi riempiono di felicità, soprattutto per la difficoltà che portano con sè, in un Paese dove nulla è facile da vincere".

Continua il post di Ronaldo: "Ho già detto che io non inseguo i record, i record inseguono me. Per coloro che non capiscono cosa intendo con questo, è molto semplice: il calcio è un gioco collettivo, ma è attraverso il superamento individuale che aiutiamo le nostre squadre a raggiungere i loro obiettivi. è cercando sempre di piu' sul campo, lavorando sempre di piu' fuori dal campo, che i record alla fine emergono e i titoli collettivi diventano inevitabili, essendo alcuni la naturale conseguenza degli altri".

Poi l'elenco dei suoi veri record personali: "Quindi, sono molto orgoglioso di questo fatto che è stato ampiamente replicato negli ultimi giorni: Campione in Inghilterra, Spagna e Italia; vincitore della Coppa in Inghilterra, Spagna e Italia; vincitore della Supercoppa in Inghilterra, Spagna e Italia; Miglior giocatore in Inghilterra, Spagna e Italia; Miglior marcatore in Inghilterra, Spagna e Italia; Oltre 100 gol per un club in Inghilterra, Spagna e Italia".

La conclusione: "Niente è paragonabile alla sensazione di sapere che ho lasciato il segno nei paesi in cui ho giocato e che ho dato gioia ai tifosi dei club che ho rappresentato. Questo è ciò per cui lavoro, questo è ciò che mi muove e questo è ciò che continuerò sempre a inseguire fino all'ultimo giorno. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a questo viaggio! Restiamo uniti!" AGI

Read 256 times

Utenti Online

Abbiamo 1139 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine