ANNO XV Settembre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 09 Luglio 2021 10:37

Vaccino, oltre 56 milioni di dosi somministrate in Italia  

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si tratta dell'88,9% di quelle consegnate. In 22 milioni 481 mila hanno completato il ciclo vaccinale. Figliuolo: "Messi in sicurezza gli over 50, procedere spediti sui giovani dai 12 ai 19 anni".

Sono 56.047.948 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate in Italia, l'88,9% del totale di quelle consegnate, pari finora a 63.046.538 (nel dettaglio, 43.065.615 Pfizer-BioNTech, 5.940.806 Moderna, 11.775.510 Vaxzevria-AstraZeneca e 2.264.607 Janssen).

Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 22.481.441, il 41,62% della popolazione over 12. E' quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 06:08 di oggi. 

Figliuolo, 'intercettare' over 50 e 60, poi fascia 12-19

"Ritengo che una volta messi in sicurezza gli over 50 si debba andare spediti anche sui giovani dai 12 ai 19 anni in modo tale da riaprire le scuole senza limitazioni. Adesso dobbiamo intercettare bene gli over 60 e gli over 50, proprio alla luce delle varianti, ad esempio la variante Delta, la cosiddetta variante indiana, che è molto contagiosa" ha detto il commissario per l'emergenza Covid, generale Paolo Francesco Figliuolo, intervenendo sull'emittente Primocanale nell'ambito dell'open night organizzata da Regione Liguria per permettere ai cittadini di ricevere senza prenotazione la dose di siero anti Covid.

"I dati scientifici ci dicono che per chi è vaccinato, soprattutto chi ha concluso il ciclo vaccinale, questa variante non comporta né ospedalizzazione né cose peggiori". Per permettere che la popolazione continui a vaccinarsi, il generale si è rivolto anche al personale sanitario: "La Liguria è stata la prima Regione che ha fatto gli accordi con le farmacie, poi diventate una buona pratica - ha ricordato - Quindi, il mio appello lo faccio ai medici di medicina generale, ai pediatri e ai farmacisti che sono più di prossimità e di fiducia e che possono convincere le persone un po' scettiche o che si avvicinano alla vaccinazione in maniera dubbiosa, che questa è davvero importante". AGI

Read 458 times

Utenti Online

Abbiamo 909 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine