ANNO XV Ottobre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 16 Settembre 2021 17:59

Champions League, Inter-Real Madrid 0-1

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Nerazzurri sconfitti in casa, spagnoli a segno all'89' con Rodrygo.

L'Inter viene sconfitta in casa dal Real Madrid, che passa 1-0 a San Siro nel match valido per la prima giornata del Gruppo D. I blancos allenati da Ancelotti sbancano Milano con il gol di Rodrygo, a segno all'89': sponda volante di Camavinga, girata di sinistro al volo e Handanovic battuto. L'Inter paga dazio al termine di un incontro giocato alla pari con il Real.

I nerazzurri possono recriminare anche su almeno 3 occasioni nitide. In particolare, in avvio di ripresa, Dzeko vicinissimo al gol con un imperioso colpo di testa: Curtois è bravissimo e salva. La sconfitta rischia di complicare i piani europei della squadra di Inzaghi, che il 28 settembre va a far visita allo Shakhtar Donetsk. Gli ucraini, allenati da De Zerbi, sono stati battuti 2-0 dallo Sheriff e sono a zero punti come i campioni d'Italia.

Inzaghi: "Deluso da risultato ma l'Inter ha mostrato personalità e coraggio"

"Purtroppo dovevamo prestare più attenzione. Mancava un minuto alla fine. C'è dispiacere perché dopo una prestazione del genere sono qua a commentare una sconfitta. Dobbiamo guardare avanti, guardare come abbiamo tenuto il campo contro il Real Madrid. Ho chiesto personalità e coraggio e l'abbiamo avute. Poi stasera abbiamo trovato un portiere a cui era difficile fare gol". Sono le parole del tecnico dell'Inter, Simone Inzaghi.

"Io devo commentare quello che ho visto. Era il ritorno in Champions davanti nostri tifosi. Spiace per tifosi, per la società e per i nostri giocatrici che hanno dato tutto in campo. Contro squadre così non puoi abbassare la concentrazione che ti puniscono. Giocando così sono fiducioso per il futuro e per la qualificazione", prosegue l'allenatore nerazzurro.

"Di positivo come abbiamo tenuto il campo, le conclusioni fatte e come abbiamo aggredito il Real. Qualcosa che non mi porterei sono tutte quelle parate di Cortois, nel senso che uno o due dovevamo buttarle dentro e non sarebbe successo questo", conclude Inzaghi.  Adnkronos

Read 401 times

Utenti Online

Abbiamo 703 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine