ANNO XVII Gennaio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 15 Aprile 2022 08:15

Biden è pronto a andare a Kiev. L’incrociatore Moskva è affondato nel mar Nero

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'Ue prepara una bozza per l'embargo del petrolio russo. Benassi: "L'Italia non porrà veti a sanzioni". Putin lancia la sfida: "Esporteremo la nostra energia in Asia". Potenti esplosioni a Kiev e Kherson. Zelensky agli ucraini: resistiamo da 50 giorni, Mosca ce ne aveva dati cinque. 

 

 L'ipotesi di un ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato ha provocato la reazione di Mosca che ha minacciato di rafforzare le sue difese nella regione, anche con il dispiegamento di armi nucleari.

Da Kiev il ministro degli Esteri ucraino, Dmitro Kuleba, ha cercato di sgonfiare la polemica sulla mancata visita del presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier, assicurando che la situazione verra' risolta tramite i canali diplomatici.

Intanto, il presidente francese Emmanuel Macron ha difeso la sua scelta di non usare la parola 'genocidio' per quanto sta avvenendo in Ucraina, sottolineando che "l'escalation verbale non aiuta".

La Giornata

7.56 Intelligence Gran Bretagna: "L'affondamento di Moskva, duro colpo per la Russia"

L'affondamento dell'incrociatore lanciamissili Moskva, preceduto il 24 marzo scorso dall'affondamento di un'altra nave russa di classe Alligator, "probabilmente spingera' la Russia a rivedere la sua posizione nel Mar Nero": lo ha scritto l'intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla guerra in Ucraina.
"La Russia ha subito danni a due navi fondamentali dall'inizio dell'invasione", si legge ancora nel bollettino. "L'incrociatore lanciamissili Moskva - osserva ancora l'intelligence britannica - svolgeva un ruolo chiave sia come nave di comando che per la difesa aerea".

07.06 Zelensy, resistiamo da 50 giorni, Mosca ce ne aveva dati 5

Nel giorno in cui Mosca ha subito una una bruciante sconfitta simbolica con la perdita della sua nave ammiraglia della flotta del Mar Nero, il presidente dell'Ucraina, Vlodymyr Zelensky, ha elogiato il suo popolo per la sua determinazione da quando la Russia ha invaso la Russia a febbraio e per aver preso "la decisione più importante della loro vita, quella di combattere". Nel suo discorso notturno, Zelensky ha detto agli ucraini che dovrebbero essere orgogliosi di essere sopravvissuti per 50 giorni sotto l'attacco russo quando gli invasori "ci avevano dato un massimo di cinque" giorni. Zelenskyja ricordato che anche i Paesi vicini a Kiev erano in dubbio se l'Ucraina potesse sopravvivere all'avanzata russa "ma - ha aggiunto - non sapevano quanto fossero coraggiosi gli ucraini e quanto apprezziamo la libertà e la possibilità di vivere come vogliamo".

03.46 Il capo della Cia: Putin disperato può usare armi nucleari

Le battute d'arresto della Russia durante la sua invasione dell'Ucraina potrebbero spingere il presidente russo Vladimir Putin a usare armi nucleari tattiche o a bassa resa. Lo afferma il direttore della CIA William Burns. "Data la disperazione del presidente Putin e della leadership russa, viste le battute d'arresto che hanno affrontato militarmente finora, nessuno di noi può prendere alla leggera la minaccia del potenziale uso di armi nucleari tattiche o a bassa resa", ha avvertito Burns in un discorso ad Atlanta, aggiungendo tuttavia che non ci sono particolari segnali che Mosca stia preparando un attacco di questo tipo. "Ovviamente - ha aggiunto - siamo molto preoccupati. E so che il presidente Biden è profondamente preoccupato di evitare una terza guerra mondiale, di evitare la soglia in cui un conflitto nucleare diventa possibile".

01.39 Bombardamenti a Kharkiv e ostilità attive intorno a Izium

Diverse aree residenziali di Kharkiv sono state bombardate. Lo ha affermato Oleh Syniehubov, capo dell'amministrazione militare della regione. "Queste sono aree esclusivamente pacifiche dove non ci sono infrastrutture militari", ha dichiarato alla televisione nazionale. "Il nemico sta cercando di destabilizzare la nostra popolazione". Intorno a Izium, da cui le forze russe stanno cercando di avanzare verso il Donbass orientale, "sono in corso ostilità attive e le nostre forze armate stanno trattenendo il nemico in modo che non possano trasportare le loro attrezzature nelle regioni di Luhansk e Donetsk", ha spiegato Syniehubov, aggiungendo che le autorità stanno cercando di condurre una "evacuazione organizzata" di Barvinkove e Lozova, due città nel sud della regione di Kharkiv.

00.47 Potenti esplosioni nella notte a Kiev e nella città meridionale di Kherson

00.09 Nuova telefonata Macron-Zelensky

Nuova telefonata stasera fra il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, e quello ucraino, Volodymyr Zelensky, incentrata sulle necessità di equipaggiamento militare da parte dell'Ucraina e sugli sviluppi della situazione a Mariupol. Lo si è appreso da fonti dell'Eliseo. Zelensky - ha fatto sapere la presidenza francese - ha "ringraziato la Francia per le consegne di armi già effettuate, il cui valore ammonta a 100 milioni di euro". Il presidente ucraino ha ringraziato anche per il ruolo della Francia "nella mobilitazione di finanziamenti europei per l'approvvigionamento del Paese in materiale militare, oggi arrivato ad un valore di 1,5 miliardi di euro". Macron ha ribadito il sostegno all'Ucraina e la solidarietà della Francia "di fronte agli spaventosi crimini commessi contro popolazioni civili ucraine", ha riferito l'Eliseo. Il presidente francese ha "confermato la determinazione" nel sostenere "il lavoro della giustizia internazionale nella raccolta di prove, di definizione dei fatti e di lotta contro l'impunità".

00.07 Sullivan, vicenda incrociatore duro colpo per Russia

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha affermato che il modo in cui la vicenda dell'incrociatore 'Moskva' "si è svolta è un duro colpo per la Russia". Anche se i funzionari statunitensi hanno affermato che non è ancora chiaro cosa abbia causato un'esplosione a bordo, Sullivan ha sottolineato che Mosca è stata costretta a scegliere tra due storie. "Una storia è che si è trattato solo di incompetenza. L'altra, che sono stati attaccati. E nessuna delle due è un risultato particolarmente positivo per loro", ha spiegato.

Read 395 times

Utenti Online

Abbiamo 960 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine