ANNO XVII Febbraio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 29 Aprile 2022 15:40

Due cooperanti britannici 'catturati' dai russi. Ucciso un contractor americano schierato con Kiev

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko nei pressi dell'edificio bombardato Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko nei pressi dell'edificio bombardato

Annunciata per oggi l'evacuazione dei civili dalla fabbrica di Mariupol. Mosca intensifica l'offensiva nel Donbass. Il sindaco di Kiev: almeno un morto negli attacchi. Zelensky: hanno voluto umiliare le Nazioni Unite.

Un edificio residenziali di Kiev è stato colpito da missili russi mentre era in corso la visita del segretario generale delle Nazioni Unite, Carlos Guterres.

Il Consiglio di sicurezza, ha ammesso Guterres,  "ha fallito" nei suoi sforzi per "prevenire e porre fine" alla guerra in Ucraina. "Vorrei essere molto chiaro: il Consiglio di sicurezza non è riuscito a fare tutto ciò che era in suo potere per prevenire e porre fine a questa guerra. E questo è fonte di grande delusione, frustrazione e rabbia", ha detto in una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

La Giornata

15.31 Gb invia team per indagare su crimini di guerra

Il Regno Unito sta inviando una squadra di esperti per collaborare con le autorità di Kiev nelle indagini sui presunti crimini di guerra commessi dalle truppe russe in Ucraina. Lo ha annunciato la ministra degli Esteri britannica, Liz Truss, secondo cui Mosca "ha portato barbarie e commesso vili atrocità, anche contro le donne". E' previsto per ora che il team raggiunga la Polonia all'inizio di maggio alla ricerca di prove e lo farà collaborando con le ong umanitarie per raccogliere le testimonianze dei rifugiati arrivati dal Paese in guerra. L'annuncio è stato fatto proprio nel giorno in cui Truss incontra all'Aia il presidente della Corte penale internazionale (Cpi), il giudice Piotr Hofmanski, per ribadire il sostegno offerto da Londra alle indagini sui crimini di guerra in Ucraina e negli altri Paesi del mondo. La ministra ha affermato anche che il presidente russo Vladimir Putin "dovrà rendere conto delle sue azioni" e lo faranno anche i comandanti sul campo: per raccogliere informazioni sulla catena di comando saranno utilizzate le risorse dell'intelligence britannica.

14.45 Kiev, riconquistata località strategica vicino Kharkiv

Le forze armate ucraine hanno annunciato la riconquista del villaggio di Ruska Lozova, nella regione di Kharkiv. "Le forze dell'unita' d'assalto della direzione principale dell'intelligence del Ministero della difesa dell'Ucraina, sotto la guida del comandante delle forze di terra delle forze armate ucraine, il colonnello generale Oleksandr Syrsky, hanno liberato il villaggio di Ruska Lozova nella regione di Kharkiv dagli invasori", si legge in una nota pubblicata su Facebook, "ora e' completamente sotto il controllo delle forze armate ucraine". L'insediamento, situato sull'autostrada Kharkiv-Belgorod, ha una grande importanza strategica ed era stato utilizzato dai russi come base per bombardare Kharkiv.

14.39 Mosca, usato un sottomarino per lancio missili verso Ucraina

Un sottomarino russo ha lanciato missili Kalibr su obiettivi militari ucraini dal Mar Nero. Lo ha affermato il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta l'Interfax. "L'equipaggio di un sottomarino della flotta del Mar Nero ha sparato una salva con missili da crociera Kalibr su obiettivi di terra precedentemente identificati dal Mar Nero", ha affermato il ministero. Si tratta della prima volta che la Difesa russa annuncia l'utilizzo di un sottomarino per colpire obiettivi militari ucraini. Finora - ricorda l'Interfax - aveva riferito solo di operazioni condotte con fregate, aerei e sistemi missilistici, compresi quelli a terra.

14.18 Usa, gli americani non vadano a combattere in Ucraina

"Chiediamo agli americani di non andare in Ucraina, è una zona di guerra. Se volete sostenere gli ucraini ci sono altri modi". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby, commentando la notizia di un contractor americano ucciso in battaglia mentre combatteva al fianco delle forze di Kiev.

14.15 Usa, Putin non dovrebbe essere invitato al G20

"Vladimir Putin non dovrebbe essere invitato al G20". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby, in un'intervista alla Cnn. "Putin ha isolato la Russia, deve pagare per le conseguenze di quello che ha fatto e sta facendo" all'Ucraina, ha sottolineato. Oggi stesso è invece arrivato l'annuncio della presidenza indonesiana che ha annunciato di aver invitato il presidente russo e quello ucraino Zelensky al summit dei leader che si terrà a novembre a Bali.

13.48 Mosca, esproprio Usa di asset russi precedente pericoloso

"L'approvazione da parte del Congresso americano di una proposta di legge che permette di usare asset della Russia per aiutare l'Ucraina è una decisione rabbiosa, un pericoloso precedente di espropriazione della proprietà privata". Lo afferma il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato da Interfax.

13.26 Russia: Banca centrale, inflazione a 18%-23% a fine 2022

L'inflazione continuerà a salire in Russia per assestarsi alla fine del 2022 in una forbice tra il 18% e il 23%. Lo prevede la Banca centrale, citata dalla Tass.

13.17 Identificati i due volontari Gb catturati dai russi: "Sono spie"

Si chiamano Paul Urey e Dylan Healy i due volontari britannici fatti prigionieri da militari delle forze russe in Ucraina nei giorni scorsi, secondo quanto rivelato da fonti non governative nel Regno Unito. Lo riferisce l'organizzazione non profit Presidium Network con la quale i due, pur indicati come attivisti "indipendenti", risultavano in contatto. L'organizzazione ha quindi spiegato che i due, catturati a un posto di blocco dell'esercito russo vicino alla città di Zaporizhzhia, erano impegnati nella "consegna di aiuti umanitari" e in operazioni di evacuazione di "una famiglia ucraina". Stando a fonti di Mosca, Urey e Healy - interrogati e portati frattanto in un luogo di detenzione ignoto - sarebbero viceversa "spie".

13.00 Russi chiudono zona Mariupol, in vista attacco acciaieria

"I soldati russi hanno chiuso la piazza del quartiere della riva sinistra da Veselka Park, a nord dell'acciaieria di Azovstal. Questo può significare un nuovo tentativo di assaltare l'impianto siderurgico, oppure ulteriori scontri in strada". Lo ha detto Petro Andrushchenko, un consigliere del sindaco di Mariupol citato dalla Cnn.

12.45 Kiev, "minaccia aumentata, donne e bambini non rientrino"

L'amministrazione militare di Kiev ha chiesto alle donne con bambini piccoli e agli anziani di non tornare in città. Lo riporta l'Ukrainska Pravda citando un appello su Telegram. "La minaccia a Kiev non è scomparsa e gli attacchi missilistici di ieri ne sono la prova. Dati i recenti eventi legati agli incendi nei depositi di petrolio, alla detonazione di depositi di munizioni in Russia, nonché alla retorica dei propagandisti di Putin, possiamo dire che la minaccia è aumentata. Chiediamo di non tornare a studenti, donne con bambini piccoli e anziani!", si legge nell'appello.

12.44 Berlino condanna i missili di Mosca ieri su Kiev

"Condanniamo con la massima durezza il lancio di missili che hanno colpito ieri Kiev durante la visita del segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres". Lo ha detto il portavoce del governo tedesco Wolfgang Buechner in conferenza stampa a Berlino. Questo dimostra che "la Russia non ha alcun rispetto del diritto internazionale", ha aggiunto.

12.18 Mattarella, guerra insensata, resistenza va sostenuta

"Nel momento in cui la ripresa sembrava avviata, anche con ritmi maggiori rispetto a molte delle previsioni, è intervenuta una guerra insensata, provocata dall'aggressione militare russa contro il popolo ucraino, che va sostenuto nella sua resistenza". Lo ha detto oggi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della sua visita all'istituto Bearzi di Udine.

11.50 Mosca, bombardato altro posto di frontiera russo

Un altro posto di frontiera russo è stato colpito oggi da un bombardamento ucraino, secondo quanto riferiscono le autorità di Mosca. Il sito bombardato si trova nella regione russa di Bryansk. Lo riferiscono le agenzie russe.
Secondo la 
Tass è stato preso di mira l'ufficio del servizio d'intelligence russo, l'Fsb, presso il posto di frontiera.


11.40 Bbc, catturati da soldati russi due volontari britannici

Due volontari britannici che forniscono assistenza umanitaria in Ucraina sono stati catturati dall'esercito russo. Lo riferisce l'organizzazione umanitaria Presidium Network, citata dalla Bbc. I due sono stati arrestati a un posto di blocco vicino alla città di Zaporizhzhia, nel sud dell'Ucraina, lunedì. Si ritiene che stessero lavorando in modo indipendente, ma erano in contatto con il Presidium Network. Il co-fondatore dell'organizzazione Dominic Byrne, ha detto che i due lavoratori stavano cercando di evacuare una famiglia Ucraina e che ad un certo punto i civili in attesa hanno iniziato a ricevere strani messaggi proprio dal telefono di uno dei due cittadini britannici. Due ore dopo, i soldati russi hanno preso d'assalto la casa della famiglia interrogandoli su come erano entrati in contatto con i volontari e sostenendo che si trattava di spie.

11.28 Parolin, negoziato possibile senza precondizioni

Un negoziato è possibile solo "senza precondizioni", "il mio è un auspicio affinché si abbandonino le rigidità e si mostri quella flessibilità che sola può portare a negoziare una pace giusta, duratura, resistente. Precondizioni rigide non possono portare a nessuna conclusione, spero ci sia la volontà di questa flessibilità". Lo ha detto il segretario di stato vaticano,card.Pietro Parolin, rispondendo alla domanda su come veda le prospettive del conflitto russo-ucraino. Parolin si è detto "pessimista" sul negoziato, ribadendo che tuttavia "dobbiamo insistere su questo altrimenti la guerra continuerà a divorare i figli dell'Ucraina".

11.25 Donna uccisa in attacco Kiev è giornalista Radio Svoboda

È la giornalista di Radio Svoboda Vera Girich, 55 anni, la persona rimasta uccisa nell'attacco che ha colpito un edificio residenziale di Kiev. Lo hanno reso noto i suoi colleghi. La notizia è stata confermata all'ANSA sul posto. Girich abitava al secondo piano del palazzo. Lavorava anche per il canale televisivo '1+1'.

11.24 Kiev, Sumy bombardata questa mattina dal territorio russo

"Questa mattina l'esercito russo ha sparato sulla regione di Sumy, nell'Ucraina nord-orientale, dal territorio della Federazione russa. Le guardie di frontiera hanno registrato l'arrivo di più di trenta bombe di mortaio sparate dal villaggio russo di Horodyshche". Lo scrivono le guardie di frontiera in un comunicato citato da Ukrinform.

11.21 Cardinale Parolin, inviare armi è risposta debole

"Abbandonare lo schema di guerra e assumere lo schema di pace significa rafforzare la partecipazione agli organismi internazionali e anche ritrovare una maggiore capacità di iniziativa europea. Quella in corso in Ucraina è una guerra tremenda nel cuore dell'Europa e dell'Europa cristiana. Non entro nel merito delle decisioni che i Paesi hanno preso per l'invio di armi all'Ucraina, che come nazione ha diritto a difendersi dall'invasione subìta. Dico soltanto che limitarsi alle armi rappresenta una risposta debole". Lo dice il segretario di stato vaticano, card. Pietro Parolin per il quale occorre "arrivare a una soluzione negoziata".

11.15 Conte, no a invio armi letali

"Come M5s siamo assolutamente contrari a un'escalation militare perchè significherebbe ulteriori sofferenze e carneficine.Quindi siamo contrari ad armamenti sempre più letali. Non è questione della tipologia dell'armamento ma dell'indirizzo politico: se e' quello di difendersi o di contrattaccare. Per intenderci siamo contrari ad armi sempre più letale sempre più pesanti: carri armati non ne vogliamo inviare". Così il leader M5s Giuseppe Conte a margine di un convegno della Uil.

11.10 Kiev, 700 studenti Donbass costretti a donare sangue a soldati russi feriti

Sono almeno 700 gli studenti universitari delle regioni di Donetsk e Luhansk nel Donbass che sono stati costretti a donare in massa il loro sangue ai soldati russi rimasti feriti negli scontri in Ucraina. Lo denuncia su Facebook la garante per i diritti umani dell'Ucraina Ludmilla Denisova spiegando di essere a conoscenza di almeno 700 casi di donazione forzata di sangue in diversi istituti per l'istruzione. Si tratta, afferma, di una violazione da parte della Russia dell'articolo 11 del protocollo delle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relative alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali.

10.26 Kiev, colpito edificio scolastico a Severodonetsk

A Severodonetsk, nella regione di Lugansk, i russi hanno aperto il fuoco contro un edificio scolastico. Lo fa sapere il capo dell'amministrazione militare di Lugansk Sergi Gaidai su Telegram. "I russi hanno sparato contro un edificio scolastico a Severodonetsk. L'esercito russo ha lanciato in mattinata un attacco di artiglieria sulla città. Dopo il colpo di arma da fuoco, l'edificio della scuola secondaria è stato occupato. I soccorritori sono arrivati ;;in tempo e hanno spento l'incendio", spiega Gaidai.

10.10 Mosca: "A Kiev abbiamo colpito fabbriche di missili"

Il bombardamento russo ieri su Kiev durante la visita del segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha colpito e distrutto con missili di "alta precisione" fabbriche per la produzione di missili Artyom e un sito dell'industria spaziale. Lo afferma il ministero della Difesa di Mosca citato dalle agenzie russe.

10.01 Nyt, Ucraina costa a Usa più di Afghanistan

Con "lo straordinario incremento" dei fondi per gli aiuti militari a Kiev, gli Usa si trovano a spendere per la l'Ucraina piu' di quanto abbiano fatto per finanziare la loro guerra in Afghanistan: così il New York Times sottolinea l'eccezionale portata dello stanziamento di 33 miliardi di dollari che Biden ha sollecitato il Congresso ad approvare immediatamente. Con questa somma vengono piu' che triplicati gli stanziamenti finora decisi dal presidente per dare sostegno, per due terzi militare e per un terzo umanitario, a Kiev.

09.35 Cnn, ucciso contractor Usa, combatteva con Kiev

Un cittadino americano che combatteva come contractor a fianco delle forze militari ucraine, Willy Joseph Cancel, è stato ucciso questa settimana in Ucraina. Lo riferisce la Cnn citando la famiglia del giovane. Il 22enne lavorava per una società militare privata ed è stato ucciso lunedì. La società l'aveva mandato in Ucraina e il giovane veniva pagato per combattere, spiega la madre di Cancel, Rebecca Cabrera. Quando è iniziata la guerra in Ucraina, accettò questo nuovo lavoro: "Voleva cambiare perché credeva in ciò per cui l'Ucraina combatte e voleva esserne parte, facendo in modo che la guerra restasse lì e non si allargasse".

09.21 Sottosegretario Gb, non vogliamo che nostri concittadini vadano a combattere

"Non vogliamo che i cittadini britannici vadano a combattere in Ucraina". A ribadirlo, in un'intervista a Sky News, è stata la sottosegretaria al Commercio internazionale del Regno Unito Anne-Marie Trevelyan, dopo che un cittadino britannico è rimasto ucciso nel paese ed un altro risulta disperso. Intervistata su Sky News Trevelyan ha detto di comprendere il fatto che l'invasione e il bombardamento dell'Ucraina "inorridisca il popolo britannico". Ma, ha aggiunto "ci sono molti, molti modi in cui tutti possiamo sostenere, attraverso l'aiuto umanitario, attraverso le nostre case, attraverso i finanziamenti, ma non vogliamo che le persone vadano a combattere".

08.50 Kuleba: "Abbiamo bussato alla porta della Nati ma non si è aperta"

"L'Ucraina ha rinunciato alle armi nucleari per il bene della pace mondiale. Abbiamo poi bussato alla porta della Nato, ma non si è mai aperta. Il vuoto di sicurezza ha portato all'aggressione russa. Il mondo deve sicurezza all'Ucraina e chiediamo agli stati di decidere quali garanzie di sicurezza siano pronti a fornire". A scriverlo, in un tweet, è il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

08.42 Donetsk, Kiev bombarda deposito di petrolio

Un deposito di petrolio è stato danneggiato in un bombardamento notturno dell'esercito ucraino nel distretto di Kirovsky dell'autoproclamata repubblica del Donetsk. Lo scrive l'agenzia russa Tass citando il sindaco Alexey Kulemzin. "Quattro stazioni elettriche sono state danneggiate, i residenti sono senza energia", ha aggiunto.

08.39 Gb, conquiste russe limitate e a caro prezzo

"Per la forte resistenza ucraina, le conquiste russe sul terreno sono state limitate e raggiunte con un costo elevato per le forze russe". Lo afferma il ministero della difesa britannico nell'ultimo aggiornamento dell'intelligence pubblicato su Twitter. "La battaglia del Donbass - spiega l'intelligence - resta il principale focus strategico della Russia, per raggiungere l'obiettivo dichiarato di assicurarsi il controllo degli oblast di Donetsk e Lugansk. In questi oblast gli scontri sono stati particolarmente duri intorno a Lysychansk e Severodonetsk, con un tentativo di avanzare a sud da Izium verso Slovyansk.

08.28 Bombardato un checkpoint nel Kursk in Russia

Nessuna vittima né danni dopo un bombardamento avvenuto su un checkpoint nella regione del Kursk in Russia, lo riferisce Reuters.


08.22 Gb, Donbass resta obiettivo strategico Russia

"La battaglia del Donbass resta il principale obiettivo strategico della Russia per raggiungere lo scopo dichiarato di assicurarsi il controllo degli oblast di Donetsk e Lugansk". Cosi' l'intelligence britannica nel suo quotidiano aggiornamento della guerra in Ucraina.

08.18 Cina, nessun piano su investimenti energetici Russia

Il gigante cinese del petrolio e del gas di proprietà statale Cnooc ha affermato di non avere piani concreti per rilevare gli investimenti energetici russi abbandonati dalle aziende occidentali dopo l'invasione dell'Ucraina. Lo riporta la Bbc. Il capo delle finanze della Cnooc Xie Weizhi, ha aggiunto che non è chiaro in primo luogo come le imprese occidentali scaricheranno i loro investimenti dal momento che avrebbero dovuto ottenere l'approvazione della Russia per farlo.

08.07 Kiev, operazione per evacuare civili da Azovstal

L'ufficio di presidenza ucraino ha fatto sapere che è stata pianificata "un'operazione" per oggi per evacuare i civili dall'acciaieria Azovstal a Mariupol.

08.06 "Colpito deposito carburante a Donetsk"

Le forze russe hanno attaccato l'oblast di Dnipropetrovsk, nell'est dell'Ucraina, con lanciamissili Grad. Lo riferisce il Kyiv Independent citando il governatore di Dnipropetrovsk Valentyn Reznichenko. "Al mattino - scrive su Telegram .- le forze russe hanno attaccato i villaggi di Velyka Kostromka e Marianske nella regione di Dnipropetrovsk usando lanciamissili Grad". Secondo il governatore, sono stati danneggiati edifici usati come magazzino mentre non è ancora chiaro se ci sono vittime.

07.35 Borrell, da Mosca sfacciato disprezzo

 "Scioccato e sconvolto per l'attacco missilistico russo su Kiev e altre città ucraine. La Russia dimostra ancora il suo sfacciato disprezzo per il diritto internazionale bombardando una città mentre il segretario generale delle Nazioni Uniti Antonio Guterres è presente, nello stesso momento del primo ministro bulgaro Kiril Petkov". Lo ha scritto l'alto rappresentante per la politica estera Ue Josep Borrell.

06.13 Usa: avanzata russa a est è "lenta e irregolare"

L'avanzata delle forze armate russe nell'est dell'Ucraina è "lenta e irregolare" e ha portato a pochi progressi, consentendo a Mosca di avanzare solo di "qualche chilometro" al giorno, a causa soprattutto di problemi logisitici. È quanto dichiarato da funzionari Usa e Nato, citati dalla Cnn. Gli Stati Uniti, in particolare, avrebbero notato "alcune prove" di un miglioramento della capacità dei russi di combinare operazioni aeree e di terra, e della capacità di rifornire le forze sul campo. Inoltre, secondo un funzionario della Nato, Mosca avrebbe posizionato elementi di comando e controllo vicino al confine con l'Ucraina orientale, segno questo - scrive Cnn - che starebbe tentando di rimediare ai fallimenti di comunicazione e coordinamento osservati nell'attacco a Kiev.

05.30 Esercitazioni in Est Europa, dal Regno Unito 8.000 soldati

Circa 8.000 soldati dell'esercito britannico prenderanno parte a esercitazioni in programma in tutta l'Europa orientale in risposta all'aggressione russa dell'Ucraina, in uno dei più grandi spiegamenti di forze dalla guerra fredda. Lo scrive il Guardian, citando il ministero della Difesa britannico. Saranno impegnati decine di migliaia di uomini della Nato e dell'alleanza Joint Expeditionary Force, che include Finlandia e Svezia. Il ministero della Difesa di Londra ha affermato che le esercitazioni erano state pianificate da tempo ma sono state rafforzate in risposta all'invasione russa di fine febbraio.

03.52 Per gli Usa ci sono 007 russi dietro l'aggressione a Muratov

L'intelligence Usa ha concluso che ci sono gli 007 russi dietro l'attacco di inizio aprile contro il premio Nobel per la pace Dmitri Muratov, editore del quotidiano russo indipendente Novaya Gazeta che ha criticato la guerra del Cremlino in Ucraina. Lo scrive il Washington Post citando fonti anonime. Il 7 aprile Muratov stava viaggiando in treno da Mosca a Samara quando un assalitore lo ha attaccato con un misto di pittura rossa e acetone che gli ha provocato un'ustione agli occhi. L'aggressore ha gridato: "Questo è per te dai nostri ragazzi", un riferimento ai soldati russi che combattono in Ucraina.

03.04 Russia: se ci ritireremo da Stazione spaziale daremo preavviso di un anno

La Russia non intende al momento abbandonare il progetto della Stazione spaziale internazionale, deciderà poi "in base alla situazione" e in ogni caso darà ai Paesi partner un anno di preavviso. Lo ha detto il capo della società spaziale russa Roscosmos, Dmitry Rogozin, in un'intervista alla Tass. "Non dovremmo affrettarci a dichiarare la nostra posizione e continueremo il nostro lavoro entro il termine stabilito dal governo, che è fino al 2024", ha affermato Rogozin. "Una decisione sul futuro della ISS dipenderà in larga misura dall'evoluzione della situazione sia in Russia che intorno ad essa".

02.17 Dieci feriti nel palazzo colpito a Kiev

I servizi di emergenza di Kiev hanno reso noto che dieci persone sono rimaste ferite nel palazzo colpito.

01.15 L'Aiea indaga sul missile sulla centrale nucleare

L'Aiea, Agenzia internazionale per l'energia atomica, ha annunciato che sta indagando su un rapporto secondo cui un missile ha sorvolato una centrale nucleare in Ucraina. Il direttore generale Rafael Grossi ha spiegato che Kiev ha dichiarato formalmente all'agenzia che il missile ha sorvolato l'impianto lo scorso 16 aprile. La struttura si trova vicino alla città di Yuzhnoukrainsk, circa 350 km a sud di Kiev. "L'Aiea sta esaminando la questione, che, se confermata, sarebbe estremamente grave", ha affermato Grossi in una nota.

00.35 Zelensky: "Armi per il nostro Paese sono una salvezza per l'intera Europa"

 "Fornire al nostro Paese le armi necessarie è una salvezza non solo per gli ucraini, ma per l'intera Europa". Lo ha affermato il presidente Zelensky in un videomessaggio, citato da Ukrinform. "Ogni volta che contatto i miei partner, sottolineo che le armi per l'Ucraina in questo momento, proprio i tipi che chiediamo e proprio quando ne abbiamo bisogno, sono una salvezza non solo per il nostro popolo. Questa è la salvezza per tutta l' Europa", ha spiegato. "Sono grato a quei partner che lo capiscono. E chi aiuta a convincere gli altri", ha aggiunto Zelensky.

00.15 Stati Uniti sosterranno fortemente l'adesione di Svezia e Finlandia alla Nato

Gli Usa "sosterranno fortemente" l'adesione alla Nato di Svezia e Finlandia se decideranno di raggiungere l'Alleanza Atlantica: lo ha affermato il segretario di stato americano Antony Blinken durante un'audizione parlamentare.

00.02 Usa, via libera del Congresso a legge che accelera l'invio di armi

Il Congresso Usa ha approvato una misura che consente al presidente di accelerare la fornitura di armi all'Ucraina ricorrendo ad una legge della Seconda guerra mondiale, la Lend-Lease Act del 1941, che permise a Washington di armare l'esercito britannico contro Hitler.

Read 478 times Last modified on Venerdì, 29 Aprile 2022 16:44

Utenti Online

Abbiamo 794 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine