ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 06 Maggio 2022 08:42

Orban: "La proposta di sanzioni contro il petrolio russo è inaccettabile"

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Il premier ungherese Viktor Orban Il premier ungherese Viktor Orban

Il premier ungherese aspetta di conoscere la nuova proposta di Bruxelles sulle misure da adottare contro Mosca e spiega di "voler cooperare con la Ue". A Mariupol, secondo quanto riportato dal segretario generale dell'Onu Guterres, sono già in corso i preparativi per la terza operazione di salvataggio dei civili dalla città assediata e dalla acciaieria Azovstal. 

Le Nazioni Unite hanno annunciato l'invio di un nuovo convoglio per salvare i civili dall'acciaieria Azovstal, l'ultima resistenza ucraina a Mariupol, anche se l'Ucraina accusa la Russia di non rispettare la tregua che aveva promesso per facilitare l'evacuazione.

"Dobbiamo ancora evacuare i civili da lì, donne e bambini. Immaginate (...) più di due mesi di bombardamenti costanti e di morte", ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Le notizie sull'acciaieria nella citta' portuale, obiettivo chiave dell'offensiva di Mosca per unire le aree sotto il suo controllo nell'Ucraina orientale e meridionale, sono contraddittorie. Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che "rimane pronto" a garantire un'evacuazione "sicura" dei civili, ma ha esortato Kiev a ordinare ai miliziani ancora nell'impianto di "deporre le armi".

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che i corridoi umanitari "stanno funzionando" per evacuare i civili e che l'esercito russo sta rispettando il cessate il fuoco, che secondo l'annuncio ufficiale doveva durare tre giorni. Ma un alto consigliere della presidenza ucraina, Olexiy Arestovich, ha detto che i russi che sono entrati nel complesso sono stati respinti, senza fornire ulteriori dettagli.

Ambasciatrice Usa: "La Russia ha violato la Carta dell'Onu". "Conferme di fosse comuni a Bucha". Secondo la Cnn l'intelligence Usa aiutò Kiev a localizzare e colpire l'incrociatore Moskva.

"Mosca ha mentito al Consiglio di sicurezza dell'Onu più volte". Parole dell'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield. "La Russia - ha detto - ha violato la Carta delle Nazioni Unite e ignorato l'appello globale alla fine della guerra". E ancora: "Abbiamo immagini che confermano la presenza di fosse comuni a Bucha". Intanto Zelensky ripete con forza che l'esercito russo continua a bombardare l'acciaieria Azovstal anche se "i civili devono ancora essere evacuati".  "Donne e tanti bambini sono ancora lì - ha affermato il presidente ucraino - Immaginate l'inferno: più di due mesi di continui bombardamenti e morte". In mattinata è prevista una nuova evacuzione di civili da Mariupol.

Orban all'Ue, cambiare il sistema dell'energia entro 5 anni

Il premier ungherese Viktor Orban ha invitato l'Europa "a cambiare il sistema dell'energia entro 5 anni". Poi ha ribadito la volontà di Budapest di non inviare armi a Kiev perché "questa non è una nostra guerra" e spiegato che "le sanzioni Ue fanno più danni all'Europa che alla Russia"

La Giornata

08.25 Missili sulla regione di Dnipropetrovsk

Notte di missili su regione Dnipropetrovsk. Nella notte le truppe russe hanno bombardato due distretti della regione di Dnipropetrovsk, nel sud est dell'Ucraina, con sistemi lanciarazzi multipli Grad. Lo riporta l'agenzia Ukrinform, precisando che non sono al momento riportate vittime. «Notte senza tregua. Gli occupanti russi hanno bombardato i distretti di Kryvyi Rih e di Synelnykove.

08.02 Orban: "Proposta Ue di sanzioni al petrolio russo inaccettabile"

"La proposta di sanzioni Ue al petrolio russo nella sua forma attuale è inaccettabile" e "ne aspettiamo una nuova". Per il premier ungherese Orban "le sanzioni varate finora dall'Ue causano più danni all'Europa che alla Russia", servono "investimenti per cambiare il sistema energetico in 5 anni".

07.58 Orban: "Non è nostra la nostra guerra, non inviamo armi"

"Non è la nostra guerra, non inviamo armi. Non voglio conflitti con l'Ue ma cooperazione". Così il premier ungherese Orban.

07.39 Russia, presidente Duma: unità dell'Europa sta crollando

"L'unità europea sta crollando. Il Parlamento europeo ha chiesto una profonda riforma dell'Unione, si propone di abbandonare il diritto di veto dei membri dell'Ue, l'opinione dei singoli Stati, e quindi dei loro cittadini, non sarà più presa in considerazione". Lo ha dichiarato il presidente della Duma, Vyacheslav Volodin. "Con l'introduzione delle sanzioni contro la Russia, i Paesi dell'Unione Europea non hanno unità su questo tema. Pertanto, bisogna cercare altre forme decisionali, abbandonando il principio che esisteva da anni", ha aggiunto Volodin. Secondo il presidente della Duma, "milioni di persone in Europa saranno private del diritto di voto. I loro Stati perderanno la loro sovranità. Sorge la domanda: chi sarà responsabile nei confronti dei cittadini di un determinato Paese in caso di aumento dei prezzi, disoccupazione, problemi economici a seguito di decisioni prese senza tener conto delle loro opinioni? Se gli Stati che oggi fanno parte dell'Ue vogliono mantenere la sovranità e difendere gli interessi dei propri cittadini, non hanno che una strada rimasta: lasciare l'Unione Europea".

06.30 I soldati all'interno dell'acciaieria ucraina rifiutano di arrendersi

I soldati ucraini che combattono le forze russe nei tunnel sotto l'acciaieria di Mariupol rifiutano di arrendersi di fronte agli attacchi russi. La moglie del comandante del reggimento Azov dice che hanno giurato di "resistere fino alla fine". Lo riporta l'Ap.

05.47 Onu, 180 persone rapite dalle truppe russe 

L'Onu ha individuato 180 casi di detenzioni arbitrarie e possibili sparizioni forzate di funzionari locali, giornalisti, attivisti, ex membri dell'esercito e altri civili da parte delle truppe russe in zone dell'Ucraina controllate da Mosca: lo ha detto l'Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite, Michelle Bachelet. Lo riporta il Guardian. Cinque di queste persone sono state trovate morte e alcune sono state portate in Bielorussia e Russia, all'insaputa delle loro famiglie. Sono stati riscontrati anche otto casi di possibili sparizioni forzate di individui filo-russi nel territorio controllato dall'Ucraina.

05.05 Nuovo convoglio Onu verso Mariupol per evacuare civili da Azovstal

Un nuovo convoglio delle Nazioni Unite è atteso stamattina per evacuare gli ultimi civili trincerati nelle acciaierie Azovstal a Mariupol, l'ultima sacca della resistenza ucraina in questo porto strategico del Donbass. Anche se nessuna tregua è assicurata. Nonostante questa incertezza, il sottosegretario generale per gli affari umanitari delle Nazioni Unite, Martin Griffiths, ha annunciato che questo nuovo convoglio si sta dirigendo verso la città.

04.15 Il Pentagono nega di aver aiutato l'Ucraina a eliminare i generali russi

I Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha negato di aver fornito informazioni che consentissero alle forze ucraine di eliminare alti ufficiali russi vicino al fronte, come affermato dal New York Times. È vero che gli Stati Uniti trasmettono informazioni a Kiev "per aiutare gli ucraini a difendere il loro Paese", ha dichiarato John Kirby, portavoce del Pentagono. Ma, ha aggiunto, "non forniamo informazioni su dove si trovino gli alti comandanti militari sul campo di battaglia, né partecipiamo alle decisioni prese dall'esercito ucraino".

03.30  Guterres, a Mariupol è l'inferno

 Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha definito la zona di guerra di Mariupol un "inferno". L'Onu e il Comitato internazionale della Croce Rossa hanno finora aiutato quasi 500 civili a fuggire dall'area dell'acciaieria di Azovstal nella città portuale in due operazioni la scorsa settimana. Una terza operazione dell'Onu per l'evacuazione di civili da Mariupol è iniziata nelle ultime ore

02.48 Missili su regione di Kharkiv, un morto

Una persona è rimasta uccisa oggi a Lozova, nella regione orientale ucraina di Kharkiv, in seguito a un attacco missilistico russo: lo ha reso noto su Telegram il sindaco della cittadina, Serhii Zelenskyi, secondo quanto riporta l'Ukrainska Pravda.

02.44 Ambasciatrice Usa a Onu, conferme di fosse comuni a Bucha

 "Abbiamo immagini che confermano la presenza di fosse comuni a Bucha. E questa non è solo un'accusa non verificata sui social. È un fatto orribile con il quale il mondo deve fare i conti". Lo ha scritto su Twitter l'ambasciatrice Usa all'Onu, Linda Thomas-Greenfield.

02.25 Usa garante sicurezza Svezia e Finlandia fino adesione Nato

Gli Stati Uniti sono convinti di poter aiutare Svezia e Finlandia su eventuali problemi di sicurezza nel lasso di tempo che passerà dalla domanda all'adesione alla Nato. Lo fa sapere la Casa Bianca. Svezia e Finlandia temono eventuali minacce russe dopo che si saranno candidate ad entrare nell'Alleanza Atlantica dal momento che potrebbe passare anche un anno prima che tutti i 30 membri diano la loro approvazione.

01.48 Zelensky, situazione in acciaieria come l'inferno 

Le forze russe continuano a bombardare l'acciaieria Azovstal anche se "i civili devono ancora essere evacuati": lo ha detto questa notte il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, paragonando la situazione nel grande impianto siderurgico  di Mariupol all'inferno. Lo riporta il Kyiv Independent.
"Le donne e tanti bambini sono ancora lì - ha affermato Zelensky -. Immaginate l'inferno: più di due mesi di continui bombardamenti e morte costante nelle vicinanze. Non è chiaro quanti civili rimangano intrappolati nell'impianto"

01.26 Media, da Usa informazioni a Kiev per colpire Moskva

Gli Stati Uniti hanno fornito informazioni di intelligence che hanno aiutato l'Ucraina a colpire l'incrociatore russo Moskva, affondato il 14 aprile dopo essere stato colpito da due missili ucraini. Lo riferiscono fonti informate alla Cnn. Dopo aver avvistato una nave da guerra russa nel Mar Nero, Kiev ha chiamato i suoi contatti americani per confermare che si trattasse della Moskva. Gli Stati Uniti hanno confermato che era l'incrociatore e hanno fornito informazioni sulla sua posizione. Non è chiaro se gli Usa sapessero che l'Ucraina avrebbe attaccato e non sono stati coinvolti nella decisione, sottolineano le fonti. 

01.17 Zelensky, da inizio guerra oltre 2.000 missili su Ucraina

Dall'inizio dell'invasione le truppe russe hanno lanciato oltre 2.000 missili sull'Ucraina e i loro caccia hanno effettuato quasi 2.700 attacchi nel Paese: lo ha reso noto ieri sera il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parlando in collegamento video all'evento di beneficenza 'Brave Ukraine'. Lo riporta l'agenzia Ukrinform. "In totale, durante questa guerra, l'esercito russo ha lanciato 2.014 missili sull'Ucraina e sono state registrate 2.682 sortite di aerei da guerra russi nei nostri cieli - ha detto Zelensky -. Ognuno di questi attacchi è la morte del nostro popolo, la distruzione delle nostre infrastrutture", ha commentato.

00.45 Italia "favorevole" a Gruppo umanitario Russia-Ucraina

L'Italia "apprezza e sostiene con forza l'iniziativa diplomatica" del Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres "con la sua recente missione a Mosca e Kiev". Lo ha detto l'ambasciatore d'Italia all'Onu Maurizio Massari nel corso della riunione odierna del Consiglio di Sicurezza incentrata sull'Ucraina, la prima per Guterres dopo il suo rientro a New York. Citando le parole del Segretario generale, Massari ha ribadito la convinzione che sia necessario intraprendere "passi urgenti" per il raggiungimento della pace.
Il primo passo, ha aggiunto, è un cessate il fuoco ampio e sostenibile. L'Italia "appoggia con decisione" anche la proposta di Guterres per la creazione di un "Gruppo di Contatto umanitario" composto da Russia, Ucraina e rappresentanti Onu.

00.40 Ucraina: Jill Biden in Romania e Slovacchia, vedrà profughi

Jill Biden partirà nelle prossime ore per la sua missione in Romania e Slovacchia dove incontrerà gli ucraini costretti a fuggire dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. Lo riferisce il suo staff. La First Lady americana andrà nella base Nato di Mihail Kogalniceanu, in Romania, per incontrare le truppe americane. Quindi si sposterà a Bucarest dove vedrà il personale diplomatico e gli operatori umanitari da quasi tre mesi impegnati ad aiutare migliaia di rifugiati ucraini e avrà un colloquio con la First Lady romena, Carmen Iohannis. Domenica, giorno della festa della mamma, la First Lady si sposterà a Kosice e Vysne, in Slovacchia, dove incontrerà altre famiglie di sfollati ucraini.

00.24 Usa, Russia ha mentito a Consiglio sicurezza Onu

"Non ci sono segnali che la guerra della Russia contro l'Ucraina si stia attenuando. La Russia può aver abbandonato il piano di conquistare Kiev ma continua a terrorizzare i cittadini ucraini. La Russia ha violato la Carta dell'Onu, ignorato l'appello globale alla fine della guerra e mentito al Consiglio di sicurezza dell'Onu più volte tramite una serie di teorie cospirazioniste e disinformazione con falsità ridicole". Lo ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield nel corso di una riunione del Consiglio di sicurezza.

00.12 Ucraina: Italia a Onu, creare passaggi sicuri per evacuare civili

L'ambasciatore Maurizio Massari, rappresentante permanente all'Onu, alla riunione del Consiglio di Sicurezza sull'Ucraina ha denunciato ancora una volta come i bombardamenti indiscriminati della Russia abbiano bersagliato aree densamente popolate: "Questo è inaccettabile e noi sosteniamo con fermezza la creazione di passaggi sicuri per l'evacuazione dei civili".  "Siamo preoccupati anche per i numerosi giornalisti e operatori dell'informazione uccisi e feriti dall'inizio del conflitto e per i casi di violenza di genere contro donne e ragazze", ha aggiunto.

00.02 Usa, chiamata Biden-leader G7 prossimi giorni

"Stiamo organizzando una telefonata tra Biden e i leader del G7 per i prossimi giorni".
Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, in un briefing con la stampa. "Quanto al 9 maggio", il giorno in cui la Russia celebra la vittoria contro i nazisti durante la Seconda guerra mondiale - e che, secondo l'intelligence occidentale, potrebbe essere il giorno in cui Vladimir Putin intende dichiarare la vittoria in Ucraina - "non abbiamo piani
specifici".

00.01 Usa, apprezzata leadership Italia e misure contro Russia

"E' importante che molti paesi abbiano preso decisioni dure con la Russia, l'Italia è uno di questi. Abbiamo apprezzato la leadership di Roma e i passi che ha compiuto contro Putin". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, a proposito della visita di Mario Draghi a Washington la prossima settimana. "Biden e il premier italiano ne parleranno sicuramente nel loro incontro", ha aggiunto la portavoce.

Read 302 times

Utenti Online

Abbiamo 1014 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine