ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 11 Luglio 2022 11:37

Coronavirus in Italia 79.920 contagi e 44 morti e la positività risale al 26,3%: bollettino 10 luglio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

19.439.501 casi, 169.106 morti, 17.970.323 guariti, 1.300.072 malati. Dati Protezione Civile del 10 luglio 2022. Brusaferro e Locatelli invitano alla prudenza, la variante "Ba5 è la più contagiosa ed è dominante nel Paese". 

Sono 79.920  i nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, contro i 98.044 di ieri. I tamponi effettuati sono 303.848 (ieri 389.576) con un tasso di positività che sale al 26,3% dal 25,2% di sabato.

I decessi delle ultime 24 ore sono 44 (ieri 93). Il numero delle vittime totali da inizio pandemia sale così a 169.106.

Sei in più le terapie intensive, (ieri -17) che diventano così 350 in tutto e 180 in più i ricoveri per un totale di 9.044.

I casi totali dall'inizio della pandemia arrivano a 19.439.501.

I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 44.312, (ieri 83.165) per un totale che sale a 17.970.323.

Dai medici arrivano appelli alla prudenza. "Che gli eventi di massa possano amplificare i contagi è nozione largamente consolidata da decenni. Non significa però, almeno finché la situazione resta sotto controllo, sospenderli. Credo possano svolgersi, accostandosi ad essi con senso di responsabilità. Come? Non partecipare se si sa di essere positivi o se accusiamo sintomi sospetti. Indossare mascherine, non scambiare bicchieri". Lo afferma Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità intervistato dal Corriere della Sera.

Dalle colonne di Repubblica, gli fa eco Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di Sanità, già portavoce del Cts.

"Non è il momento di lasciare circolare il virus, che è ancora pericoloso e può uccidere anziani e fragili. Inoltre, Omicron 5 sta colpendo i lavoratori della sanità, mettendo a rischio i servizi. Omicron ha sviluppato più sottovarianti. Quella presente adesso, la Ba5, è la più contagiosa ed è dominante nel Paese. I dati di una settimana fa ci dicono che rappresenta il 71% delle infezioni ma si avvia rapidamente a dominare completamente la scena".

Brusaferro torna ad appellarsi al senso di responsabilità dei cittadini "che sanno bene quanto la variante sia trasmissibile. Mascherine e distanziamento aiutano a ridurre la possibilità di contagio. Ci vuole prudenza e consapevolezza da parte di tutti per vivere sereni avendo sempre una particolare attenzione a proteggere anziani e fragili".

La regione con più casi Covid è Campania con 11.234 casi seguita dal Lazio con 9.547 poi Lombardia con 9-295 contagi, il Veneto con 6.997, l'Emilia Romagna con 6.738.

I DATI DELLE REGIONI

TOSCANA - Sono 3.824 in nuovi contagi in Toscana oggi, domenica 10 luglio, secondo quanto emerge dai del bollettino Covid anticipati dal governatore Eugenio Giani. Eseguiti 17.785 test, di cui 2.558 tamponi rapidi molecolari e 15.227 test rapidi. Diminuisce il tasso complessivo di positività, che si attesta al 21,50% rispetto al 23,73% di ieri, e la percentuale di contagio rispetto ai tamponi di prima diagnosi: 75,5% rispetto a 80,4% di ieri. I ricoverati sono 651 (12 in più rispetto a ieri), di cui 21 in terapia intensiva (stabili). Si registra un nuovo decesso: una donna di 97 anni residente a Livorno. Gli attualmente positivi sono oggi 78.781, +3% rispetto a ieri. L'età media dei 3.824 nuovi positivi odierni è di 46 anni circa (10% ha meno di 20 anni, 18% tra 20 e 39 anni, 34% tra 40 e 59 anni, 28% tra 60 e 79 anni, 10% ha 80 anni o più).

EMILIA ROMAGNA - Sono 6.738 i nuovi contagi da coronavirus registrati oggi, 10 luglio, in Emilia-Romagna, su un totale di 16.100 tamponi, di cui 5.616 molecolari e 10.484 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 41,8%. Sono 4 i decessi. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 43 (+2 rispetto a ieri, +4,9%), l’età media è di 61,8 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.290 (+62 rispetto a ieri, +5%), età media 75,3 anni. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 12 sono state somministrate complessivamente 10.599.486 dosi; sul totale sono 3.794.470 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 94,4%. Le dosi aggiuntive fatte sono 2.927.645.

SARDEGNA - In Sardegna si registrano oggi 1.825 ulteriori casi confermati di positività al Covid (di cui 1.729 diagnosticati da antigenico). Lo riferisce il bollettino della Regione. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7.371 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 13 (+1). I pazienti ricoverati in area medica sono 160 (+1). 36.515 sono i casi di isolamento domiciliare (+1550). Non si registrano decessi.

CALABRIA - Sono 1.957 i nuovi contagi da coronavirus registrati oggi, 10 luglio, in Calabria su 6.451 tamponi effettuati. Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione ci sono +963 guariti e 4 morti (per un totale di 2.706 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +990 attualmente positivi, +2 ricoveri (per un totale di 290) e, infine, +2 terapie intensive (per un totale di 14).

Read 1118 times

Utenti Online

Abbiamo 716 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine