ANNO XVI Ottobre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 02 Agosto 2022 10:47

Pechino: gli Usa pagheranno un prezzo se Pelosi andrà a Taiwan.

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Hua Chunying Hua Chunying

L'aereo della presidente della Camera Usa dovrebbe arrivare a Taipei alle 22:20 ora locale (le 16:20 in Italia). Pechino: "La Cina farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere la sua sovranità e integrità territoriale". 

"La Cina farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere la sua sovranità e integrità territoriale" se la presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, visiterà Taiwan: lo ha detto in un briefing con la stampa l'inviato cinese alle Nazioni Unite, Zhang Jun.

"La Cina si oppone fermamente a qualsiasi interferenza nei suoi affari interni da parte di forze esterne", ha rimarcato l'ambasciatore cinese. "Sta osservando molto da vicino" quel che avviene, ha insistito il diplomatico, il quale ha ricordato che "il principio 'una sola Cina' è una linea rossa nelle relazioni di Pechino con gli altri Paesi. "Non permetteremo a nessuno - ha aggiunto - di valicarlo".

Zhang Jun ha anche avvertito che la visita minerebbe le relazioni Cina-Stati Uniti e Washington dovrebbe "sopportare tutte le conseguenze".

pelosi visita taiwan tensione usa cina diretta

Nancy Pelosi

L'aereo della presidente della Camera Usa, Nancy Pelosi, dovrebbe arrivare a Taiwan alle 22:20 ora locale (le 16:20 in Italia), atterrando all'aeroporto di Songshan a Taipei. Pelosi dovrebbe soggiornare all'Hotel Hyatt nel distretto di Xinyi e avere alcune attività pubbliche tra cui l'incontro con la presidente taiwanese.


La speaker della Camera statunitense rimarrà nell'isola - che Pechino considera una provincia 'ribelle' - fino a mercoledì pomeriggio, quando ripartirà per riprendere il suo tour asiatico. Lo scrivono i media locali. Pure la stampa Usa sostiene che la visita si terrà anche se fonti del suo entourage hanno fatto sapere che potrebbe essere cancellata all'ultimo minuto.

Se confermata, si tratterà della visita ufficiale statunitense di più alto livello nell'isola degli ultimi decenni, in particolare la più alta in 25 anni dopo quella dell'allora speaker Newt Gingrich nel 1997. Pelosi ha cominciato il suo tour in Asia domenica senza rivelare se Taiwan sia nel suo itinerario. Ma la Cina, che rivendica Taiwan come parte del suo territorio, ha reagito con furia alle notizia di una possibile visita.

Pechino avverte: "Gli Usa pagheranno un prezzo se Pelosi visiterà l'isola"

Nel caso in cui la speaker della Camera Usa Nancy Pelosi facesse una visita a Taiwan, "la parte statunitense sarà responsabile e pagherà il prezzo per aver minato gli interessi della sicurezza sovrana della Cina". Lo ha detto il portavoce del ministero degli esteri cinese, Hua Chunying in una conferenza stampa.

"Misure risolute" dalla Cina se Pelosi andrà per la "strada sbagliata"

La Cina avverte che prenderà "misure risolute" se la speaker della Camera dei Rappresentanti Usa, Nancy Pelosi, prenderà la "strada sbagliata" nella sua prevista visita a Taiwan. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri, Hua Chunying, a capo del Dipartimento Informazione del ministero, che sta parlando oggi, a poche ore dalla prevista visita. La posizione cinese è "molto chiara", ha detto. "Prenderemo misure risolute per garantire la sovranità e i nostri interessi"

Secondo alcuni media Pechino avrebbe mobilitato anche due portaerei

Secondo il quotidiano taiwanese Zhongguo Shibao, che cita una fonte militare anonima, fra le navi militari cinesi mobilitate ci sono anche due portaerei: la "Liaoning" e la "Shandong", che hanno recentemente lasciato i porti delle città di Qingdao (provincia orientale dello Shandong) e Sanya (provincia meridionale dell'isola di Hainan). Il giornale non dice tuttavia quando esattamente queste portaerei hanno lasciato i porti e dove si stanno dirigendo precisamente.

Le Borse europee aprono in calo per le tensioni Usa-Cina

Le Borse europee aprono in calo e deboli condizionate dalle tensioni geopolitiche tra Usa e Cina causate dalla visita della presidente della Camera americana, Nancy Pelosi, che è arrivata in Malesia e dovrebbe visitare anche Taiwan. A Francoforte il Dax cede lo 0,40% a 13.425,93 punti, a Londra l'Ftse 100 è sulla parita a -0,03% a 7.411,15 punti, a Parigi il Cac 40 cala dello 0,24% a 6.421,57 punti. A Milano l'Ftse Mib segna -0,14%. 

Taiwan: aerei da guerra cinesi sullo Stretto

Nelle ultime ore aerei da guerra cinesi sono stati avvistati in prossimità della linea mediana dello Stretto di Taiwan e navi da guerra cinesi sono presenti non lontano dalla linea di separazione: lo riporta l'agenzia di stampa Reuters nel giorno in cui è attesa la visita della speaker della Camera dei Rappresentanti Usa, Nancy Pelosi. L'agenzia russa Tass riferisce che l'esercito cinese ha iniziato le esercitazioni nel Mar Cinese Meridionale. Secondo la China Maritime Security Administration, l'esercitazione durerà fino al 6 agosto. Queste non sono le unici esercitazioni che la Cina sta conducendo in mare in questi giorni. Venerdì scorso sono infatti iniziate altre esercitazioni in quattro aree del Mar Cinese Meridionale, nelle acque delle province di Guangdong e Hainan. Sabato si sono svolte esercitazioni a fuoco vivo nelle acque della provincia orientale del Fujian, che è condivisa dallo stretto con Taiwan. 

La Borsa di Tokyo chiude a -1,42% per i timori sulla visita di Pelosi a Taiwan

La Borsa di Tokyo ha chiuso in ribasso sui timori per le tensioni alimentate in Asia dalla possibile visita a Taiwan della presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi. L'indice Nikkei 225 è sceso dell'1,42% a 27.594,73 punti, mentre il più ampio indice Topix ha perso l'1,77% a 1.925,49 punti.

Taipei: determinati a difenderci dalle minacce della Cina

Nel giorno in cui è attesa la visita della speaker della Camera dei Rappresentanti Usa, Nancy Pelosi, il ministero della Difesa di Taiwan si dice "determinato" a proteggere l'isola dalle crescenti minacce cinesi e "capace e sicuro" di poterlo fare. "Stiamo preparando meticolosamente diversi piani e truppe adeguate saranno dispiegate per dare una risposta secondo le regole stabilite per le situazioni di emergenza e in base alla minaccia del nemico", aggiunge il dicastero in una nota.

Caccia e navi da guerra cinesi vicino alla linea mediana dello stretto

In attesa della possibile visita di Nancy Pelosi, la speaker della Camera statunitense a Taipei, diverse aerei da guerra cinesi hanno volato vicino la linea mediana che divide lo stretto di Taiwan: lo ha riferito una fonte alla Reuters. Secondo la fonte, oltre ai caccia, anche navi da guerra si sono avvicinati alla linea di demarcazione non ufficiale nello Stretto.

Taiwan rafforza il livello di allerta dell'esercito

Taiwan ha "rafforzato" il livello di allerta in combattimento in previsione della possibile visita della presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, a Taipei. Lo ha reso noto il ministero della Difesa.

Borse asiatiche: Taiex e gli indici cinesi arretrano

Le Borse cinesi ma anche quella di Taiwan registrano difficoltà in attesa del possibile arrivo della presidente della Camera statunitense, Nancy Pelosi, a Taipei, una visita -l a prima di uno speaker del Congresso Usa da 25 anni - che sta aumentando notevolmente la tensione tra Usa e Cina. I principali indici azionari cinesi sono crollati: l'indice CSI300 è sceso dell'1,4% a 4.129,73 punti alle 2:03 GMT, mentre lo Shanghai Composite Index ha perso l'1,7% a 3.205,98 punti. L'indice Hang Seng di Hong Kong è sceso del 2,5%, a 19.660,96 punti. Il dollaro di Taiwan ha ceduto lo 0,3%, a 30,06, il livello più basso dal maggio 2020; mentre alla Borsa di Taipei, il Taiex, principale indice azionario, è sceso di oltre il 2%.

Read 852 times

Utenti Online

Abbiamo 1435 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine