ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 25 Agosto 2022 09:22

Lando Buzzanca compie 87 anni ma gli negano la visita della compagna

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La denuncia di Francesca della Valle: "Oggi, per mano di una legge, nonostante Lando desiderasse vedermi e stare con me, testimoni i piantoni della Rsa, l'Ads (l'amministratore di sostegno, ndr), ci nega anche questo". 

Nessuna visita in Rsa a Lando Buzzanca, da parte della sua compagna Francesca della Valle, nel giorno del compleanno dell'attore, nato a Palermo il 25 agosto 1935. Nessuna risposta è infatti arrivata alle due mail di posta certificata all'amministratore di sostegno - l'ultima inviata appena una settimana fa - in cui la donna chiedeva di poterlo vedere e di passare con lui la giornata, come avvenuto negli ultimi sei anni, prima del ricovero in una Rsa romana. Una giornata che si vela di tristezza, "l'ennesima festa negata".

"Oggi, per mano di una legge, nonostante Lando desiderasse vedermi e stare con me, testimoni i piantoni della Rsa - scrive in un post su Fb Francesca della Valle - l'Ads (l'amministratore di sostegno, ndr), ci nega anche questo". Segue un appello alle istituzioni ad intervenire affinché l'attore possa ritornare a casa alla sua vita e ai suoi affetti.

"Ma le istituzioni non rispondono, è l'Ads che decise", spiega della Valle. Nel mirino, ancora una volta la legge 6/04 e la battaglia per i diritti delle persone fragili portata avanti dall'Associazione "Labirinto 14 luglio", di cui la compagna di Buzzanza è presidente.

E anche in questo giorno che dovrebbe anticipare la festa, preoccupano le condizioni di salute di Buzzanca, come ricorda in un altro post il medico personale dell'attore, Fulvio Tomaselli: lo stesso medico ha segnalato le condizioni di denutrizione dell'attore all'Asl e all'assessorato alla salute competente, che sarebbero intervenute per un controllo.

"Se quello che ho chiesto e dichiarato risultava falso bastava una foto che lo mostrasse in salute", scrive ancora il medico, spiegando che invece si e' preferito polemizzare ancora una volta sul suo ruolo. "Auguri maestro, continua ad aver cura di te, per rispetto e perche' mi onora essere nella tua fiducia", conclude il post. AGI

Read 1351 times

Utenti Online

Abbiamo 1041 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine