ANNO XVIII Aprile 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 11 Settembre 2022 09:22

Il 19 settembre i funerali di Elisabetta II. Carlo III è proclamato re: "Seguirò l'esempio di mia madre"

Written by  Cecilia Scaldaferri
Rate this item
(0 votes)
Re Carlo III Re Carlo III

Alla cerimonia di proclamazione all'Accession Council del St. James’s Palace hanno controfirmato i documenti anche l'erede al trono William e la regina consorte Camilla. Il nuovo sovrano ha ribadito l'omaggio alla madre: "Il suo regno non ha pari per durata, dedizione e devozione". 

Il Regno Unito ha ufficialmente un nuovo sovrano: la proclamazione di Carlo III è avvenuta, come da tradizione, a St. James Palace durante l'Accession Council cui hanno partecipato i membri del Privy Council in formato ristretto.

Presenti, oltre alla regina consorte Camilla e all'erede al trono William, l'attuale premier Liz Truss, politici di alto livello, insieme all'arcivescovo di Canterbury Justin Welby.

Schierati in prima fila, rigorosamente in nero, i sei ex primi ministri in vita: Gordon Brown, Tony Blair, John Mayor, David Cameron, Theresa May e Boris Johnson.

Tutti gli occhi sono puntati sul nuovo re, arrivato al trono dopo decenni di attesa, costretto a confrontarsi con la memoria vivissima di una regina profondamente amata, con qualche errore da farsi perdonare e un messaggio tutto suo ancora da lanciare al Paese.

"Sono profondamente consapevole di questa grande eredità, dei doveri e delle pesanti responsabilità della sovranità che mi sono stati ora passati", ha sottolineato il 73enne Carlo, prestando giuramento.

Facendo riferimento all'"esempio ispiratore" che ha ricevuto dalla madre, il nuovo monarca le ha reso omaggio ricordando il suo regno "ineguagliabile nella sua durata, dedizione e devozione".

Tra le promesse pronunciate, anche quella di proteggere la sicurezza della Chiesa di Scozia che, diversamente da quella d'Inghilterra, e' separata dallo Stato. Un pensiero è andato "all'amata moglie Camilla", il cui "costante sostegno" lo incoraggia "profondamente", per poi firmare i documenti usando un calamaio donatogli dai figli, William e Harry.

Carlo ha anche annunciato che il giorno dei funerali di Elisabetta II, attesi per lunedì 19 ma non ancora confermati, saranno giorno festivo nel Paese.

Per la prima volta nella storia, la cerimonia si è svolta sotto l'occhio delle telecamere, una novità per il popolo britannico che l'ultima volta, nel lontano febbraio 1952, per Elisabetta II aveva dovuto attendere l'annuncio dell'araldo. Araldo che puntualmente si è affacciato dal balcone, al termine della funzione, accolto dal clamore della folla che da ore era assiepata attorno al palazzo, riempiendo le strade circostanti.

Alle sue parole, si sono levate grida entusiastiche e mentre la fanfara intonava il God Save the King, la piazza cantava. Parole che non si sentivano da 70 anni. In sottofondo le 41 salve di cannone sparate ad Hyde Park e le 62 alla Torre di Londra.

Lo stesso annuncio, con tanto di fanfara e folla in attesa, è stato poi ripetuto alla Royal Exchange nel centro di Londra, e lo stesso avverrà in Scozia, Irlanda del Nord e Galles domani. Un Carlo III sorridente è quindi tornato a Buckingham Palace mentre ai Comuni c'è stata una cerimonia in cui i parlamentari hanno prestato nuovamente giuramento, a cominciare da Truss, lo speaker Lindsay Hoyle, il leader dei laburisti Sir Keir Starmer e la leader dei Comuni Penny Mordaunt, che poco prima aveva presieduto l'Accession Council.

Intanto a Balmoral, i membri della Famiglia reale presenti, tra cui i tre figli di Elisabetta - Anna, Andrea ed Edward - insieme ad alcuni nipoti della defunta regina, hanno partecipato a una messa in sua memoria, tra la commozione loro e della gente presente, che ha lasciato centinaia di mazzi di fiori e messaggi. AGI

I parlamentari giurano fedeltà

I parlamentari britannici più anziani, compresa la neo premier Liz Truss, hanno giurato fedelatà al nuovo re Carlo III durante una sessione speciale. A giurare per primo è stato lo speaker della Camera dei Comuni, Sir Lindsay Hoyle, seguito da Sir Peter Bottomley, il deputato con più anni di servizio di tutti. Arrivato il suo turno, Truss ha giurato affermando: "Giuro su Dio onnipotente che sarò fedele e porterò vera fedeltà a Sua Maestà re Carlo, ai suoi eredi e successori, secondo la legge. Chiedo dunque a Dio di aiutarmi".


Michel, auguri un regno di successo e gloria

 Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in un tweet ha augurato al re Carlo III d'Inghilterra un "regno di successo e di gloria". 

Oggi proclamazioni in Scozia, Irlanda Nord e Galles

Oggi alle 12 ora britannica (le 13 italiane) saranno lette altre proclamazioni di Carlo III in Scozia, Irlanda del Nord e Galles

'God Save the King' e 'Urra'' per il re

Dopo le fanfare la seconda proclamazione del nuovo sovrano d'Inghilterra, Carlo III, è stata letta dal 'Clarenceux King of Arms' al Royal Exchange di Londra, dove è stato scandito il tradizionale augurio 'God Save the King' e l'Urra'', mentre la banda delle Coldstream Guards ha intonato l'inno nazionale. 

Per la prima volta la cerimonia di proclamazione trasmessa in tv

Carlo III è stato formalmente proclamato re nel corso della cerimonia tenuta presso il Consiglio d'accessione a St James Palace. È la prima volta che questo tradizionale rito della monarchia britannica è stato trasmesso in televisione.
Presenti tra gli altri alla cerimonia la regina consorte Camilla, il nuovo erede al trono e principe di Galles, William, la premier Liz Truss e i suoi predecessori nella carica di primo ministro. Il nuovo sovrano ha detto in un breve discorso di essere "profondamente consapevole" della grande eredità che gli tocca, ha confidato nel sostegno della regina consorte, ha confermato che proseguirà nella tradizione di riversare nelle finanze pubbliche gli introiti derivanti dal patrimonio della Corona in cambio di una rendita annua fissata al 15% del loro ammontare (una somma che per l'annata 2021/22 era pari a 86,3 milioni di sterline ossia 98 milioni di euro).
All'esterno di St James Palace si sono radunate centinaia di persone.
Carlo, divenuto automaticamente re al momento del decesso della madre Elisabetta, sarà incoronato in una data successiva nei prossimi mesi. 

Read 980 times

Utenti Online

Abbiamo 1150 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine