ANNO XVII Gennaio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 14 Ottobre 2022 15:52

Massimiliano Gallo, io Vincenzo Malinconico, antieroe

Written by 
Rate this item
(0 votes)
'Vincenzo Malinconico, avvocato d'insuccesso, fiction Rai con protagonista Massimiliano Gallo dal 20 ottobre su Rai1 'Vincenzo Malinconico, avvocato d'insuccesso, fiction Rai con protagonista Massimiliano Gallo dal 20 ottobre su Rai1

Su Rai1 il nuovo personaggio dai romanzi di Diego De Silva. 

Un avvocato separato ma ha una relazione proprio con l'ex moglie che si è risposata, che pratica la professione ma che fatica ad arrivare alla fine del mese, un precario sul lavoro e nei sentimenti.

Simpatico, sbadato, saggio e infantile, Vincenzo Malinconico nato dalla penna di Diego de Silva (i romanzi pubblicati da Einaudi), sbarca su Rai1 il 20 ottobre in una serie tv in quattro prime serate, con il volto irresistibile del bravo attore napoletano Massimiliano Gallo pronto a far appassionare alle sue vicende sgangherate mostrando il mondo attraverso il suo sguardo ironico e autentico.

Diego De Silva firma anche la sceneggiatura.

Una serie, tra giallo e commedia, coprodotta da Rai Fiction e Viola Film, che porta sullo schermo un personaggio già molto popolare tra i lettori. Gallo sottolinea: "Malinconico lo sento molto mio, ma è un antieroe che non si preoccupa di vincere. E' un precario della vita, sul lavoro, nei sentimenti, come padre, ma molto amato anche dalla ex suocera (Lina Sastri). Ha sempre un pensiero fuori tema per la testa, non lo dice a nessuno ma ha anche un amico immaginario (Carlo Massarini che indossa i panni di mister fantasy). Questo la dice lunga sul suo animo puro e fanciullesco". Massarini: "È un ritorno a un personaggio che non ho mai rivisitato. Sono la coscienza di Malinconico, dovrei aiutarlo, ma non lo faccio mai, gli complico la vita.

Gallo aggiunge: "sapere che sono il protagonista dopo 35 anni di gavetta (in 12 anni ho fatto 35 film e 15 serie tv. dopo tanto teatro ho iniziato con cinema è tv da Risi a Garrone, Ozpetek e Sorrentino, l'ultimo è stato la Mano di Dio poi tanta fiction, mai da protagonista assoluto) ora è una grandissima gioia. È un progetto che ho voluto da subito, l'ho cucito addosso e vissuto. Ho aggiunto la valigetta che lui tiene al petto come una coperta di Linus". Diego De Silva, l'autore dei libri da cui è tratta la serie: "Rifuggo dalle descrizioni, non dico mai quali sono le città in cui ambiento le mie storie, e non do caratteristiche fisiche ai miei personaggio. Non sapevo come fosse fisicamente Malinconico. Quando Massimiliano ha accettato la parte, l'ho visualizzato: l'ultimo libro l'ho scritto pensando a lui, mi ha facilitato il lavoro. Sono felicissimo". Lina Sastri: "Malinconico sa ascoltare Assunta.

In lui lei ha trovato un'anima mite, che attraversa la vita degli altri in bilico tra la leggerezza e la malinconia. Lei non è una madre tipica: ho sempre interpretato madri protettive, mentre Assunta ha un rapporto quasi precario con Nives".

Insomma, conclude Gallo, "Maliconico è un vortice di pensieri da cui uscirà, al solito, semi-guarito, semi-vincente e semi-felice, una persona che sa farsi voler bene, pur essendo (o forse proprio perché è) non è perfetto".

Malinconico, aggiunge il protagonista, "è un civilista che, però, lavora nel penale e che per questo deve ripassare i manuali prima di recarsi dal giudice. È un precario nella vita e nelle relazioni umane. In apparenza sembra semplice, ma in realtà è complesso". Difende più che altro amici e parenti in contenziosi non particolarmente impegnativi che non sempre vince. Separato, due figli, piace alle donne per la sua insicurezza, ma non riesce a realizzarsi sul piano sentimentale, ha una nuova fidanzata ma frequenta ancora l'ex moglie. Nel cast Denise Capezza, Francesco Di Leva, e Teresa Saponangelo è Nives, ex moglie di Malinconico: "Interpreto una donna che esercita ancora il controllo su Vincenzo. Quando quest'ultimo si avvicina a un'altra, scopre di essere ancora innamorata". E la partecipazione straordinaria di Michele Placido.

Il regista Angelini: "Mi sono legato ai film di Nanni Loy: Malinconico rifugge il contatto con le persone, ma poi ne è attratto. Mi ricorda in particolare 'Mi manda Picone', in cui il personaggio è sempre preso e portato altrove. Malinconico è un personaggio che esce di casa e per attraversare la strada ci mette una puntata". Malinconico è l'ultima sfida che Massimiliano Gallo porta in tv dopo vari personaggi di successo in altre serie, tra cui il commissario Luigi Palma ne 'I Bastardi di Pizzofalcone' ("Torno a girare la quarta stagione"), Pietro De Ruggeri in 'Imma Tataranni -Sostituto procuratore e ha da poco girato il film Filumena Marturano, che dovrebbe andare presto in onda su Rai1, in cui interpreta Domenico Soriano. (ANSA).

Read 857 times

Utenti Online

Abbiamo 1314 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine