ANNO XVIII Aprile 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 16 Gennaio 2023 10:39

Anno d'oro per Palazzo Reale a Napoli, ora arriva Caravaggio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Epifani: nel 2023 nuovi spazi e inaugurazione museo Caruso 

Chiuso il 2022 con un bilancio molto positivo (341.321 visitatori , 25% in più rispetto al 2019, anno pre-covid che già fu da record), il Palazzo Reale di Napoli si appresta ad aprire nuovi spazi aperti ed ad ospitare la Flagellazione di Cristo del Caravaggio in una mostra a marzo in collaborazione con il Museo di Capodimonte) .

"È stato un anno d'oro per Palazzo Reale e per il turismo in città, risultato che ci impone di migliorare ancora l'offerta e i servizi per i turisti e i cittadini - dichiara il direttore Mario Epifani - Nel 2023 offriamo nuovi spazi ai nostri visitatori come quello dell'Androne delle Carrozze, che inaugureremo nei prossimi giorni con una mostra fotografica sui danni di guerra al Palazzo e che sarà possibile visitare gratuitamente tutti i giorni della settimana.

In programma per marzo una mostra, in collaborazione col Museo di Capodimonte, incentrata sulla Flagellazione di Caravaggio. A seguire, nella rinnovata Sala Dorica verrà inaugurato un museo permanente dedicato a Enrico Caruso nel 150° anniversario della sua nascita". Successo lo scorso anno anche per le visite notturne e la fruizione del Giardino Romantico. "Nel corso del 2022 sono stati spesi 5 milioni di euro per lavori e restauri che hanno reso il Palazzo più efficiente e accogliente - spiega l'architetto Almerinda Padricelli, responsabile dei lavori del Piano Strategico "Grandi Progetti Beni Culturali" - Oltre all'intervento straordinario di spolvero degli arredi e delle superfici decorate dell'Appartamento Storico, abbiamo completato l'80% degli interventi di manutenzione straordinaria dei tetti e sottotetti, la sostituzione dei corpi illuminanti nell'appartamento storico, con una conseguente riduzione dei consumi di oltre 20 mila euro annui, nonché la realizzazione del nuovo impianto di videosorveglianza e l'ammodernamento degli impianti antincendio e antintrusione. Molti cantieri sono ancora aperti e affrontiamo il prossimo anno con una serie di progetti di restauro". (ANSA).

Read 708 times

Utenti Online

Abbiamo 1133 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine