ANNO XVIII Febbraio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 06 Marzo 2023 15:23

Cile: i vigili del fuoco a Santiago, una tradizione italiana

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Nella compagnia si entra solo per legami di sangue.

"Quello che ci contraddistingue è la passione".

Così Felipe Bacciarini definisce la caserma di vigili del fuoco "Pompa Italia" della quale è direttore.

Sita in pieno centro a Santiago del Cile, a 10 isolati dal palazzo presidenziale della Moneda, la caserma sfoggia al suo ingresso ancora oggi la prima autobotte a vapore che funzionò fino al 1923.
La caserma Pompa Italia era nata alcuni anni prima, il 3 luglio del 1914, sulla scia di una tradizione inaugurata nel 1858 dalla Pompa Cristoforo Colombo del porto di Valparaiso, prima compagnia di vigili del fuoco fondata da immigrati in America.
"Per entrare da noi bisogna avere un legame di sangue con l'Italia, è un requisito imprescindibile. In 109 anni di esistenza di Pompa Italia si è sempre rispettato", ha affermato Bacciarini mostrando il primo stendardo della caserma, con lo stemma della Casa di Savoia.
Il direttore della caserma ha quindi ricordato i martiri della compagnia così come l'italiano German Tenderini, primo martire del corpo dei pompieri della capitale Santiago, deceduto nel 1870 spegnendo l'incendio del teatro municipale. "A lui è ancora intitolata una strada accanto al Teatro", ricorda Bacciarini.
"I martiri per noi sono un esempio, sono coloro che rappresentano nel modo più fedele il credo dei vigili del fuoco di dare tutto a cambio di nulla", spiega il direttore della caserma sottolineando che "il nostro servizio è volontario al 100%".
"Tutti facciamo qualcos'altro per vivere e parte del nostro tempo lo dedichiamo a questo impegno che ci riempie l'anima", ha concluso Bacciarini, pronipote di italiani il cui bisnonno arrivò alla fine del '900 dalla Lombardia.

Vigili del fuoco Santiago

I vigili del fuoco di Santiago (CBS) operano nei comuni di Santiago, Estación Central, Renca, Recoleta (parte sud), Independencia, Providencia, Las Condes, Vitacura e Lo Barnechea, a Santiago del Cile. Attualmente è composto da 22 società, il che lo rende il corpo dei vigili del fuoco più grande del paese.2 Fu fondato il 20 dicembre 1863

Le sue Società svolgono vari compiti, come la lotta antincendio, il soccorso di veicoli e la movimentazione di materiali pericolosi, tra gli altri.

Nella seconda metà del XIX secolo, la città di Santiago iniziò a subire le conseguenze del processo di urbanizzazione globale dovuto alla migrazione rurale-urbana. Così la città crebbe in modo esplosivo e quindi i suoi servizi pubblici divennero insufficienti. Uno di questi servizi era antincendio. Sebbene tale servizio fosse presumibilmente finanziato e sviluppato da enti dipendenti dal governo, in pratica non esisteva.

Nell'incendio che colpì la Chiesa della Compagnia di Gesù, tempio affollato che si trovava nel centro di Santiago, non ci fu servizio che potesse estinguere la tremenda calamità. Il tempio è andato a fuoco pieno di fedeli, la maggior parte donne e bambini, che hanno celebrato il giorno della Vergine Maria martedì 8 dicembre. In risposta alle molteplici conseguenze di quell'incidente, José Luis Claro y Cruz, un benestante residente della città, chiamò tutti i giovani e coloro che volevano formare una compagnia dei vigili del fuoco per rispondere e prevenire tragedie come quella che era successo.

Così, il 14 dicembre 1863, il quotidiano El Ferrocarril pubblicò la notizia che quel giorno 200 persone si erano radunate per formare un Corpo dei Vigili del Fuoco e che il pubblico, per acclamazione generale, aveva nominato gli uomini che avrebbero formato il Direttorio del futuro corpo, tra che erano José Besa, Ángel Custodio Gallo, José Luis Claro ed Enrique Meiggs. In questa stessa riunione si decise di riunirsi nuovamente il 20 dicembre 1863, data di fondazione ufficiale dei Vigili del fuoco di Santiago.3 Fu subito concordato di organizzare il corpo in quattro compagnie: dell'est, del sud e del l'Occidente, e una Compagnia di Guardia di Proprietà, e ad adottare il regime amministrativo e regolamentare dei Vigili del Fuoco di Valparaíso, i primi Vigili del Fuoco in Cile. 4 Come membri del suo consiglio di amministrazione, Ángel Custodio Gallo è stato eletto comandante, José Agustín Prieto come vice comandante, Juan Tomás Smith come tesoriere generale, Máximo A. Arguelles come segretario generale, José Besa come direttore della Compagnia dell'Est, Manuel Recabarren come direttore della Compagnia del Sud, Enrique Meiggs come direttore della Compagnia dell'Ovest e Manuel Antonio Matta come Direttore della Compagnia di Guardia di Proprietà.

Read 898 times

Utenti Online

Abbiamo 875 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine