ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 08 Marzo 2023 13:42

Meloni "Una donna Capo dello Stato? Quel momento non è lontano"

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Ufficio stampa Camera - La presidente del Consiglio Giorgia Meloni con il presidente della Camera Lorenzo Fontana all'inaugurazione dell nuovo allestimento della Sala delle donne a Montecitorio Ufficio stampa Camera - La presidente del Consiglio Giorgia Meloni con il presidente della Camera Lorenzo Fontana all'inaugurazione dell nuovo allestimento della Sala delle donne a Montecitorio

Giorgia Meloni inaugura il nuovo allestimento a Montecitorio della Sala delle Donne, uno spazio dove sono raccolte le foto prime donne entrate a far parte delle Istituzioni della Repubblica. 

Un volto femminile nella Sala delle Donne che rappresenti il Presidente della Repubblica. Per Giorgia Meloni, che oggi ha inaugurato il nuovo allestimento della sala di Montecitorio, dove sono esposte le fotografie delle prime donne che nella storia della Repubblica hanno ricoperto ruoli importanti nelle istituzioni, "quel momento non è lontano come può sembrare". Ora c'è uno specchio, che secondo la prima presidente del consiglio donna è "un altro specchio che possiamo rimuovere". E infatti, da oggi, al posto di uno specchio, c'è la sua immagine come prima donna premier.

festa sala donne montecitorio meloni donna capo dello stato

"Una donna amministratore delegato di una società partecipata dallo Stato, è questo uno degli obiettivi che mi do". Ha proseguito Giorgia Meloni, convinta che le donne debbano "credere di più nelle loro capacità e nelle loro possibilità". Le donne, ha aggiunto alla vigilia dell'8 marzo, "non devono accettare ruoli che sono concessi loro invece di pretendere di guadagnarli sul campo a pari condizioni, devono rifiutare la logica che le porta a competere tra loro come se partecipassero a un altro campionato".

E infine una riflessione sulla propria carriera nella politica e nel mondo delle istituzioni, nel confronto con gli uomini. "Qualsiasi cosa ho fatto nella mia vita, i più hanno scommesso sul mio fallimento. C'entra il fatto che sono una donna? Probabilmente sì". Ha detto, quando è stato aggiunto il suo ritratto alla galleria di foto, tutta da arricchire. "Alle donne di questa nazione voglio dire che il fatto di essere sempre o quasi sottovalutate è un grande vantaggio, perché spesso non ti vedono arrivare. Dobbiamo esserne consapevoli, purché non siamo vittime di quel pregiudizio", ha aggiunto. La Sala delle Donne di Montecitorio è stata inaugurata nel 2016 e dedicata alle prime donne entrate a far parte delle Istituzioni della Repubblica per ricordare il loro contributo al progresso politico e sociale del Paese.

Nello spazio antistante la Sala della Regina, al primo piano del palazzo, sono esposti i ritratti delle 21 deputate elette all’Assemblea costituente, delle prime undici sindache elette nel 1946, e delle prime donne che hanno ricoperto le più alte cariche dello Stato: da Tina Anselmi, prima ministra, a Nilde Iotti, prima presidente della Camera, ad Anna Nenna D’Amico, prima presidente di una Giunta regionale.

Esposte anche le fotografie della prima presidente del Senato, Elisabetta Casellati, e di Marta Cartabia, prima presidente della Corte Costituzionale. 

Read 823 times

Utenti Online

Abbiamo 921 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine