ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 07 Marzo 2024 14:22

8 marzo: a Galleria Accademia con le donne di Lorenzo Bartolini

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ingresso gratuito per le visitatrici.

La Galleria dell'Accademia di Firenze, in occasione della Giornata internazionale della donna, riserverà l'ingresso gratuito a tutte le visitatrici, suggerendo, per questa ricorrenza, un percorso ad hoc nella Gipsoteca, alla scoperta degli straordinari personaggi femminili ritratti dallo scultore Lorenzo Bartolini, nella prima metà dell'Ottocento.

Donne artiste, scrittrici, cantanti, alcune che hanno rivestito ruoli politici, con vite affascinanti di cui non tutti conoscono la storia.

Tra le figure più note, troviamo la sorella di Napoleone Bonaparte con il Monumento a Elisa Baciocchi, donna intraprendente e abile nella politica che governò la Toscana come Granduchessa del regno di Etruria.

Bartolini fu molto legato ad Elisa e da lei ricevette importanti commissioni.
   

Anne-Louise Germaine de Staël Holstein, meglio nota come Madame de Staël, è una delle personalità più famose ritratte da Bartolini: intellettuale e scrittrice, politicamente impegnata, nata a Parigi, è stata l'animatrice del "Cenacolo di Coppet", uno dei più importanti salotti culturali del romanticismo europeo, a cavallo tra Sette e Ottocento. Vicino al suo busto quello di Priscilla Anne Wellesley-Pole Mornington, nipote prediletta del duca di Wellington, fu pittrice, copista agli Uffizi e socia dell'Accademia fiorentina di Belle arti. Firenze era una delle mete favorite del Grand Tour, frequentata da molti inglesi, polacchi, spagnoli e russi che amavano farsi ritrarre da Bartolini, di cui apprezzavano in particolare la sensibilità nell'unire l'eleganza alla perfezione formale. Tra i busti al femminile conservati nella Gipsoteca, c'è anche quello di Elizabeth Albana Upton, figlia della baronessa Templetown, artista inglese che disegnò per il ceramista Josiah Wedgwood.

Ritratta anche Carolina Ungher Sabatier, una delle cantanti liriche più famose d'Europa nella metà dell'800. Ansa    

Read 389 times

Utenti Online

Abbiamo 952 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine