ANNO XVIII Maggio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 17 Aprile 2024 14:25

Meloni torna a Tunisi, è la quarta visita in un anno

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Kais Saied e Giorgia Meloni Kais Saied e Giorgia Meloni

Prima di recarsi a Bruxelles per il Consiglio europeo straordinario, la premier farà tappa in Tunisia. Sul tavolo il Piano Mattei e la cooperazione bilaterale sulle migrazioni e sull'economia.

Questa mattina, prima di recarsi a Bruxelles per la riunione del Consiglio europeo straordinario, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni farà una tappa a Tunisi. Si tratta della sua quarta visita in Tunisia in meno di un anno, la prima nell'ambito del Piano Mattei. Fonti italiane osservano come Roma continui ad essere "fortemente impegnata a sostenere la Tunisia, nazione a noi vicina, con cui intratteniamo relazioni storiche di amicizia, e tassello fondamentale della stabilità del Mediterraneo e del Nord Africa. L'Italia - sottolineano ancora le stesse fonti - è anche attiva nel promuovere relazioni positive tra l'Unione Europea e la Tunisia a sostegno del Memorandum firmato il 16 luglio 2023. La cooperazione tra Italia e Tunisia è una cooperazione a tutto campo che investe l'intera azione di Governo".

Il presidente del Consiglio sarà accompagnato dal ministro dell'Interno Matteo Piantedosi, dalla ministra dell'Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, e dal vice ministro degli Esteri Edmondo Cirielli e nelle prossime settimane seguiranno ulteriori missioni. La visita di Meloni, osservano ancora le fonti, "permetterà di continuare il dialogo con il presidente tunisino Kais Saied sui principali ambiti di cooperazione bilaterale: attuazione del Piano Mattei per l'Africa, cooperazione in materia migratoria e processo di Roma, cooperazione energetica ed economica. La cooperazione in materia migratoria rimane un aspetto centrale del rapporto tra Italia e Tunisia e continua ad esservi un forte sostegno a livello bilaterale e Ue per gli sforzi in corso da parte tunisina. Resta fondamentale che le autorità tunisine continuino nella loro azione di contrasto al traffico e alla tratta di esseri umani e di contenimento delle partenze irregolari". 

"L'Italia - proseguono le fonti - è anche impegnata ad assicurare la mobilità legale per motivi di lavoro: il 20 ottobre 2023 è stato firmato un Memorandum tra Italia e Tunisia in questo ambito, il primo della nazione. La Tunisia è un Paese prioritario del Piano Mattei per l'Africa. In linea con i principi alla base di questa iniziativa (rapporto paritetico, condivisione degli obiettivi, concretezza), la visita permetterà un esame dei diversi ambiti di cooperazione tra le due nazioni". 

In occasione della visita saranno firmati tre strumenti nell'ambito del Piano Mattei: un accordo sul sostegno diretto al bilancio dello Stato tunisino a sostegno dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili; una linea di credito a favore delle piccole e medie imprese tunisine; un protocollo d'Intesa tra ministero dell'Universita' e della Ricerca italiano e l'omologo ministero tunisino che fornirà il quadro per la cooperazione in questo ambito tra le due nazioni. 

"Il partenariato Italia-Tunisia - evidenziano infine le fonti - investe pienamente anche l'ambito economico: l'Italia è stabilmente il primo fornitore e il secondo mercato di sbocco e sono circa 900 le aziende italiane attive nel Paese. Un progetto strategico in corso è quello per il cavo elettrico sottomarino ELMED, il primo a connettere le reti elettriche di Africa ed Europa, apripista di futuri ulteriori investimenti nel campo delle energie rinnovabili".  AGI

Read 536 times

Utenti Online

Abbiamo 756 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

Calendario

« May 2024 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31