ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 19 Maggio 2024 16:43

Chico Forti trasferito a Verona, ha già lasciato Rebibbia

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Chico Forti Chico Forti

A bordo di un un mezzo della Polizia Penitenziaria raggiungerà nel pomeriggio la casa circondariale di Verona-Montorio.

Chico Forti ha lasciato il carcere romano di Rebibbia per essere trasferito a bordo di un mezzo della Polizia Penitenziaria a Verona, dove dovrà finire di scontare la sua condanna all'ergastolo. Il 65enne trentino, rimpatriato dalla Florida dopo 24 anni di detenzione per un omicidio del 1998, ha trascorso la sua prima notte italiana in una cella singola nel Nuovo Complesso di Rebibbia e, a quanto si apprende, è atteso entro il pomeriggio nella casa circondariale di Verona-Montorio. L'avvocato di Forti, Carlo della Vedova, ha fatto sapere che presentera' un'istanza per permettere a Chico di visitare a Trento la mamma 96enne Loner Forti che non è in grado di muoversi. 

L'intervista al Tg1: "Ho sognato questo momento ogni giorno"

"Ho sognato ogni giorno questo momento, ha detto Forti, intervistato dal Tg1, "è la ragione per cui sono riuscito a tenere duro. Rientrare in Italia, anche qui dentro, per me è un passo positivo". Sempre in carcere, ma nel nostro Paese cambia tutto, ha spiegato Forti: "Dal personale, la direttrice, le guardie, i vestiti che indosso, italiani. E per la prima volta non ho una matricola addosso e non ho le manette, è un'altra atmosfera".

Il 65enne trentino, condannato vent'anni fa all'ergastolo negli Usa e tornato oggi in Italia, ribadisce la sua innocenza: "L'unico motivo per cui ho accettato ora l'estradizione è che agli inizi dovevo dichiararmi colpevole, e non l'avrei mai fatto, io mi dichiaro innocente. Sono positivo, sono convinto che il futuro sia come io auspico". Provato, commosso, Forti spiega: "Se mi sono mantenuto così è per mia madre, spero presto di abbracciarla. Ringrazio tante persone, Giorgia Meloni è stata fantastica, tutto il governo mi ha aiutato".  AGI

Read 439 times

Utenti Online

Abbiamo 939 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine