ANNO XV Ottobre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 01 Agosto 2016 18:28

2 agosto 1980, Bologna non dimentica

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Bologna ricorda le vittime della strage alla stazione del 2 agosto 1980: 85 morti e 200 feriti.

Alla “Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi”, organizzata dall'Associazione dei familiari delle vittime del 2 agosto in accordo con il Comune, partecipano, tra gli altri, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, il sottosegretario alla Presidenza della Giunta,Andrea Rossi, gli assessori Raffaele DoniniMassimo Mezzetti e Emma Petitti.

Al mattino gli incontri istituzionali, durante il corteo le cartoline con le biografie delle vittime volute dall’Assemblea legislativa regionale, alle 10,10 in piazza Medaglie d'Oro il minuto di silenzio. In serata, in piazza Maggiore, la chiusura con il concerto della XXII edizione del concorso internazionale di composizione ‘2 agosto’. 

ologna si prepara a rinnovare la memoria delle vittime della strage alla Stazione centrale, avvenuta 36 anni fa, il 2 agosto 1980.
Una giornata piena di iniziative per ricordare gli 85 morti e i 200 feriticausati dalla tragica esplosione.

Alla “Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi”, organizzata dall'Associazione dei familiari delle vittime del 2 agosto in accordo con il Comune, saranno presenti per la Regione il presidente,Stefano Bonaccini, il sottosegretario alla Presidenza della Giunta,Andrea Rossi, e gli assessori,Raffaele Donini,Massimo MezzettieEmma Petitti.

La giornata si apre alle 6.30 al Parco della Montagnola, in piazza VIII Agosto, con l'arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche 'Per non dimenticare'. Alle 8,15 in Sala Rossa a Palazzo d'Accursio si terrà l'incontro con i familiari delle vittime della Strage del 2 agosto. Alle 8,30 in Consiglio comunale si svolgerà l'incontro con l'Associazione dei familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, le autorità e i rappresentanti delle città, degli enti e delle associazioni aderenti alla manifestazione.

Alle 9,15, in piazza del Nettuno si concentreranno i Gonfaloni delle città. Da qui partirà il corteo lungo via Indipendenza. Da segnalare l’importante iniziativa dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagnain collaborazione con l’Associazione dei Famigliari delle vittime: distribuire ai partecipanti al corteo di commemorazione le cartoline, tutte diverse, con leottantacinque biografiedelle vittime della strage, ovvero raccontare ciò che i numeri non riescono a trasmettere (la redazione delle biografie è stata curata materialmente dalla storica Cinzia Venturoli).

L'arrivo del corteo è previsto alle 10,10 in piazza Medaglie d'Oro, dove interverrà il presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, Paolo Bolognesi. Seguirà un minuto di silenzio in memoria delle vittime e l'intervento del sindaco di Bologna, Virginio Merola.

Dalle8alle14alla Stazione centrale di Bologna sarà allestito uno stand di Poste Italiane con vendita di oggetti commemorativi e annullo filatelico speciale.

Alle 10.50 sarà deposta una corona davanti alla targa che ricorda il sacrificio del ferroviereSilver Sirottideceduto nella strage del treno Italicus e alle 11.15 dal piazzale Est della stazione partirà il treno straordinario perSan Benedetto Val di Sambro, con la deposizione di corone alle lapidi che ricordano le vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano e gli interventi del sindaco di San Benedetto Val di Sambro, Alessandro Santoni, della presidente dell'Associazione Familiari Strage treno 904 Napoli – Milano, Rosaria Manzo, e del consigliere delegato della Città metropolitana,Marco Monesi. Il fratello del ferroviere Sirotti scoprirà una targa, nella sala d'attesa rinnovata, intitolata allo scomparso. Per la Regione sarà presente l’assessoreDonini.

Alle 11.30 nella chiesa di San Benedetto (via dell’Indipendenza 64) sarà celebrata la Messa in suffragio da MonsignoreMatteo Maria Zuppi, arcivescovo metropolita di Bologna.

Sempre a Bologna, alle 11.30 nel piazzale Cotabo, in via Stalingrado 65/13, avverrà la deposizione di corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980. A partire dalle16.30al Centro sportivo Biavati (via Shakespeare 33) si terrà la tredicesima edizione di “Lo sport ricorda”, triangolare di calcio fra le squadre del Consiglio comunale di Bologna, Rfi Bologna e Cotabo.

Alle18presso laVelostazionedi Bologna (Via Indipendenza 71/Z) si svolgerà l’inaugurazione di “Confonderti”, installazione artistica di Antonello Ghezzi.

In serata, alle 21.15, torna in piazza Maggiore la XXII edizione del concorso internazionale di composizione 2 agosto. Quest’anno sarà dedicato a partiture per illustrare una scena di balletto, eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta dal maestro Alessandro Cadario e dalla compagnia di danzaKörperdiretta daFrancesco Cimminoe con le coreografie diFrancesco Nappa.

Il concerto sarà trasmesso in diretta da Radio Rai 3 e in differita TV da Rai 5.
Al termine del concerto verrà proiettato il documentario diVanessa Roghi, “La Grande Storia: Bologna 2 agosto 1980. La strage”, prodotto da Rai3. 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1507 times

Utenti Online

Abbiamo 883 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine