ANNO XV Dicembre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 20 Settembre 2016 00:30

Roma Capitale. Una metropolitana che puzza di urina

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Roma - Una metropolitana che puzza di urina. Cosi' l'incredibile esperienza di un viaggiatore (il sottoscritto) che si avvale dei mezzi pubblici romani, pagando un biglietto al quale non corrisponde un servizio.

Scrivo della linea B, connessa con la stazione ferroviaria Termini, la piu' grande d'Italia, trasformata in un centro commerciale ma con igiene carente. Attraversare il piccolo corridoio che porta all'ascensore, e dentro lo stesso, significa essere avvolti dall'odore acre dell'urina. Vero e' che ci sono gli imbrattatori, altrettanto vero che un servizio di videosorveglianza e di pulizia dovrebbero evitare simili disagi. Prendere aria, come un sub, prima di entrare in ascensore non e' il massimo delle attivita' che voglio esercitare.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1071 times

Utenti Online

Abbiamo 892 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine