ANNO XV Novembre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

L'obiettivo "è allargare la dose booster, di richiamo, a ulteriori fasce generazionali". L'intervento durante un punto stampa sul proseguimento della campagna vaccinale. "Sui vaccini abbiamo numeri importanti, l'86,45% di prime dosi. In questo quadro si possono considerare tra i migliori d'Europa".

I soggetti interessati sono principalmente ragazze e ragazzi immunodepressi, trapiantati, con insufficienza renale cronica, in dialisi. Il generale Figliuolo: aspettiamo di capire che cosa dirà il Ct ma molti scienziati stanno dicendo che la terza dose potrebbe essere posizionata intorno ai 65 anni.

Preoccupa il ritorno a scuola a settembre. E i pediatri lanciano l'appello: vaccinare anche i più piccoli contro il rischio varianti.

Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 34.075.574, il 63,09% della popolazione over 12, mancano all'appello anche oltre 200 mila dipendenti del mondo della scuola.

Il commissario straordinario: "Stiamo distribuendo 3 milioni e 400mila dosi Pfizer, il carico più grande avuto dall'Italia in un'unica mandata". E per immunizzare i giovanissimi, aggiunge, "dobbiamo affidarci ai pediatri di libera scelta".

Il commissario straordinario all'emergenza Covid conferma che "la macchina organizzativa è pronta", che nell'ultima settimana "sono arrivate circa 4,5 milioni di dosi" e che "per la metà di luglio" avremo una immunità di gregge al 60%. A giugno arriverà invece il certificato "che permetterà di muoversi in tutta Europa".

"Accelerare per arrivare a 500.000 dosi al giorno. Bene le priorità per classi" ma in caso di assenze "chiunque passa va vaccinato".

Draghi nomina il generale di Corpo d'Armata. A Domenico Arcuri i ringraziamento del governo per l'impegno e dedizione

 

Published in Economia & Finanza

Utenti Online

Abbiamo 861 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine