ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Pensiamo di fare cosa utile pubblicando un discorso poco conosciuto fatto recentemente da papa Francesco ai movimenti popolari nel suo terzo incontro con loro.

Published in Cultura

Papa Francesco ha concluso il Terzo Incontro Mondiale dei Movimenti Popolari. Dopo il primo incontro del 2014 a Roma e quello dell’anno scorso in Bolivia, la Santa Sede l’ha accolto con lo stesso grido: “terra, casa e lavoro per tutti”. Lo ha affermato il pontefice nel suo discorso ai partecipanti, sottolineando che i movimenti popolari sono “seminatori del cambiamento”. Ma che tipo di cambiamento?

Published in Venezuela

A cura del gruppo di redazione di 'Astrolabio'* Il prossimo 6 novembre si terrà in Piazza San Pietro a Roma il "Giubileo dei Carcerati";

Published in Cultura

Incontri a sorpresa, annunci imprevisti, confusione. Così è iniziata la settimana per i venezuelani. Mentre in Vaticano il presidente Nicolas Maduro era ricevuto da Papa Francesco, senza gli abituali protocolli, senza foto ufficiale, quasi nascosto e come un clandestino, a Caracas l’inviato del Papa, monsignor Emil Paul Tscherrig, il nunzio apostolico in Argentina, dichiarava in televisione: “Oggi è partito il dialogo nazionale” in Venezuela. I mediatori? Il Vaticano, l’Unione delle Nazioni Sudamericane (Unasur) guidate dall’ex presidente colombiano Ernesto Samper, il socialista José Luis Rodríguez Zapatero (ex premier della Spagna) e gli ex presidenti Leonel Fernández (Repubblica Dominicana) e Martin Torrijos (Panama). 

Published in Venezuela

Città del Vaticano - La preoccupante crisi politica, sociale ed economica venezuelana è stata al centro del colloquio tra Papa Francesco e Nicolas Maduro. Bergoglio ha ricevuto il 24 ottobre, in forma privata, il presidente della Repubblica Bolivariana di Venezuela.

Published in Estera

La ’riffa’ di papa Francesco per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto del centro Italia e i poveri.

Published in Attualità

Città del Vaticano - Su Twitter qualche buontempone ha subito commentato: "Ora tutti i gesuiti del mondo dovranno farsi crescere i baffi?". Il nuovo 'Papa nero', Arturo Sosa Abascal, infatti, appartiene a quella piccolissima minoranza di religiosi che hanno i baffi (bianchi, nel suo caso, avendo quasi 68 anni). Questa caratteristica dice forse un po' del suo carattere forte ma soprattutto fa pensare al padre del Venezuela, Simon Bolivar, una figura emblematica per tutta l'America Latina. Ed è un segno dei tempi che a capo dei 17mila gesuiti (quello fondato da Sant'Ignazio è l'ordine religioso più numeroso e diffuso) ci sia il figlio di un paese così grande e importante, oggi però, con la Colombia e il Messico, tra i più feriti del nuovo mondo. 

Published in Attualità

Amatrice - Visita di Papa Francesco suoi luoghi del terremoto che ha colpito in Centro Italia il 24 agosto. Francesco è arrivato questa mattina alle 9.20 ad Amatrice per una visita alla popolazione colpita dal terremoto del 24 agosto.

Published in Attualità

Tbilisi - "Oggi c'è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio". Lo ha denunciato Papa Francesco parlando ai religiosi e ai seminaristi nella chiesa dell'Assunta a Tbilisi, dove ha pronunciato parole molto forti rispondendo a una madre di famiglia, Irina, che aveva citato la teoria del gender.

Published in Attualità

"La sete di pace è sete di sviluppo, senza sviluppo reale non ci può essere pace". E' quanto ha sostenuto l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, intervenuto al panel 'La casa comune, nostra madre terra', nell'ambito del meeting 'Sete di Pace', iniziato ad Assisi, a cui oggi prenderà parte anche il Papa.

Published in Economia & Finanza

Utenti Online

Abbiamo 812 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine