ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

FIRENZE - "Un bel successo dei Comuni e della Regione insieme, che rende ancora più significativa e importante la nostra proposta a Governo e Poste di trovarci quanto prima attorno ad un tavolo per trovare una soluzione definitiva, che tenga conto delle esigenze di razionalizzazione degli uffici, ma nello stesso tempo venga incontro anche alle esigenze dei cittadini".
 
Così il presidente della Regione Enrico Rossi ha commentato la decisione con cui il Tar della Toscana ha accolto la richiesta di sospensiva della chiususra degli uffici presentata da alcuni Comuni toscani. 
"La decisione viene incontro alle nostre richieste – prosegue Rossi -  proprio nei giorni scorsi avevo infatti sollecitato il governo a chiedere a Poste di non chiudere gli uffici prima di aver raggiunto un accordo. La decisione del Tar ci mette nelle condizioni di lavorare in questa direzione".
 
La Regione aveva già ricordato all'amministrazione di Poste di essere pronta a rivedere le convenzioni in essere, mettendo a gara i servizi postali. "Se i vertici di Poste vogliono mantenere un canale privilegiato nel lavoro con le amministrazioni pubbliche – ha spiegato Rossi – sono tenuti ad ascoltare le istanze che i cittadini di tante zone disagiate hanno fatto arrivare loro attraverso la Regione e i Comuni". 
 
Published in Firenze

 "Alcuni mesi fa, a marzo, ho incontrato Shimon Peres durante una mia visita in Israele e in quell'occasione mi ha raccontato di questa iniziativa del suo centro a favore dei bambini, ne sono rimasto particolarmente colpito, anzi conquistato, e mi sono chiesto cosa potesse fare la Regione Lombardia per questi bambini e ho immaginato che la Lombardia potesse essere partner in questo progetto fondato sui bambini.

Published in Milano

l presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca esprime profondo cordoglio per la morte di  Anatolij Kolov, ucciso mentre tentava di sventare una rapina in un supermercato di Castello di Cisterna.

Published in Napoli

FIRENZE – La Asl di Livorno è pronta ad attivarsi per corrispondere alla famiglia della vittima dell'incidente nel porto di Livorno l'indennizzo economico di sostegno previsto dalle norme regionali

Published in Livorno

Si aprono il 14 settembre, per chiudersi dopo un mese esatto il 14 ottobre, i termini per presentare le domande di sostegno e accedere ai finanziamenti del fondo per la locazione del 2015. Il fondo, che si basa su un finanziamento emesso dalla Regione, è destinato alle famiglie che hanno avuto difficoltà, nel 2014, a mantenere il bene casa per l'onere del contratto di affitto. «E nel bando 2014» sottolinea l'assessore ai servizi sociali Francesca Salivotti «avevamo ricevuto davvero molte domande, segno che il problema è davvero sentito e pressante».

Biella è comune capofila di ambito. Significa che le domande, che ognuno dovrà presentare nel suo comune di residenza, saranno esaminate dai funzionari dell'ufficio politiche abitative di palazzo Pella per stilare la graduatoria. «Questo lavoro in più dei nostri dipendenti» spiega Francesca Salivotti «sarà “premiato” con una cifra maggiore a disposizione da distribuire alle famiglie della città in difficoltà».

Gli aventi diritto a presentare la domanda sono i nuclei familiari il cui Isee (indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità non superi la cifra di 6.241,67 euro e il cui canone annuo di affitto, per il 2014, superi del 50% la cifra dell'Isee. Altri requisiti necessari sono la regolare registrazione del contratto di locazione, la residenza nel comune al 16 luglio 2015 e il fatto che nessun membro della famiglia deve essere proprietario di immobili. Per i residenti che hanno la cittadinanza di uno Stato non appartenente all'Unione Europea è necessario un requisito in più, la residenza in Piemonte da almeno cinque anni o in Italia da almeno dieci.

Le domande vanno corredate dal certificato di residenza e dallo stato di famiglia e vanno presentate all'ufficio politiche abitative, al terzo piano di palazzo Pella, previo appuntamento (telefono 015.3507858 e 015.3507855). «Va ricordato che ogni nucleo familiare deve presentare la domanda nel suo comune di residenza» ribadisce Francesca Salivotti. I comuni che faranno capo, per l'esame delle domande, a Biella sono Andorno Micca, Borriana, Callabiana, Camandona, Camburzano, Campiglia Cervo, Cavaglià, Cerrione, Donato, Dorzano, Gaglianico, Graglia, Magnano, Miagliano, Mongrando, Mosso, Muzzano, Netro, Occhieppo Inferiore, Occhieppo Superiore, Pettinengo, Piedicavallo, Pollone, Ponderano, Pralungo, Quittengo, Ronco Biellese, Roppolo, Rosazza, Sagliano Micca, Sala Biellese, Salussola, San Paolo Cervo, Sandigliano, Selve Marcone, Sordevolo, Tavigliano, Ternengo, Tollegno, Torrazzo, Trivero, Veglio, Verrone, Vigliano Biellese, Villa Del Bosco, Viverone, Zimone, Zubiena e Zumaglia.

Published in Biella

 "Stiamo assodando che la cosiddetta 'Buona Scuola' voluta con tanta pervicacia dal Governo e approvata con il ricorso al voto di fiducia rischia di tradursi in una pluriennale mobilità geografica di insegnanti, che penalizzerà soprattutto il sistema scolastico lombardo che è il più esposto alla migrazione di insegnanti da altre regioni".

Published in Milano
FIRENZE -  Saranno attivati in 60 Istituti di tutta la Toscana anche per l'anno scolastico formativo 2015-2016 i corsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) promossi dalla Regione Toscana  che daranno la possibilità a oltre 15.000 giovani studenti di ottenere in tre anni una qualifica professionale spendibile sul mercato del lavoro.
Published in Firenze

FIRENZE – "La sanità toscana non solo si potenzia ma rilancia. Non ci siamo limitati a subire passivamente i tagli imposti dal governo, che sono poi quelli concertati in Conferenza Stato-Regioni, ma abbiamo puntato ad ottimizzare le risorse e migliorare servizi e prestazioni nei confronti dei cittadini.

Published in Firenze

"Diciassette milioni di euro sono a disposizione dei Comuni pugliesi che intendono procedere alla ristrutturazione e riqualificazione del proprio patrimonio architettonico e artistici" Ne dà notizia l'assessore Gianni Liviano che continua:"L'assessorato all'Industria turistica e culturale della Regione Puglia ha, infatti, emesso l'avviso pubblico per il finanziamento di interventi di recupero, restauro e valorizzazione di beni culturali immobili e mobili di interesse artistico e storico appartenenti a enti pubblici - Comuni, Province, città metropolitane - della Regione Puglia"
L'avviso pubblico rientra nell'accordo di programma quadro (Aqp) "Beni e Attività culturali", FSC Fondo di Sviluppo e Coesione 2007/2013, sottoscritto dalla Regione Puglia, dal Mibact e dal Mise il 13 novembre 2013, ratificato con delibera di Giunta regionale n. 2165 del 19 novembre 2013 (pubblicato sul Burp n. 158 del 3 dicembre 2013) e successivamente modificato con procedura scritta, avviata il 18 dicembre 2014 e conclusa l'8 gennaio 2015 (Dgr n. 461 del 17 marzo 2015). L'accordo quadro di programma, appunto, contempla la scheda n. 45, relativa all'azione di recupero, restauro e valorizzazione dei beni architettonici e artistici, che mette a disposizione 16 milioni 969mila 690 euro e 92 centesimi. 
La realizzazione degli interventi oggetto del finanziamento dovrà rispettare le prescrizioni contenute nella delibera Cipe del 30 giugno 2014 n. 21 che fissa al 31 dicembre 2015 il termine ultimo per l'assunzione, da parte dell'Ente beneficiario, delle Obbligazioni giuridicamente vincolanti (Ogv) pena la revoca del finanziamento.


La finalità degli interventi previsti dalla scheda 45 è di qualificare, attraverso il potenziamento della valorizzazione e fruizione dei beni su cui si interviene, il contesto territoriale di appartenenza. Inoltre, i progetti saranno selezionati in base alla loro capacità di stimolare l'occupazione e l'economia locale, attivare le filiere produttive associate alla fruizione culturale e promuovere la valorizzazione integrata del patrimonio territoriale. Possono presentare le istanze di finanziamento gli Enti pubblici locali territoriali: Comuni singoli o associati, Province, Città metropolitane della Regione Puglia. 
Gli interventi da finanziare saranno selezionati da una Commissione di valutazione composta da personale interno all'amministrazione regionale nominata con determinazione del responsabile dell'avviso pubblico. Le domande devono essere inoltrate, pena esclusione, unicamente per via Pec all'indirizzo beni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e potranno essere presentate a partire dal 1° settembre 2015 e fino alle ore 24 del 15 settembre 2015. Non saranno ammesse le domande presentate al di fuori di questo intervallo temporale. L'ordine cronologico di presentazione è rilevante ai fini della dichiarazione di finanziabilità delle istanze.


Ogni richiesta di informazione potrà essere rivolta, a partire dal 24 agosto 2015, al responsabile del procedimento, dott. Antonio Lombardo, contattabile all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Published in Bari

PESCI IN DIFFICOLTÀ: L'ASSESSORATO SEMPLIFICA LE MODALITÀ DI RECUPERO CIPRINIDI E ANGUILLE

Genova. Pesci d'acqua dolce in difficoltà per il prosciugamento dei torrenti, una emergenza che la Regione Liguria, con l'assessore Stefano Mai, vuole affrontare, lottando anche con la burocrazia.

E proprio per semplificare le operazioni di recupero della fauna ittica in difficoltà, l'assessore  all'Agricoltura, nella mattina di lunedì 17 agosto, ha  inviato a tutte le associazioni pescasportive della Liguria le modalità semplificate, rispetto a quelle in vigore in passato, per poter procedere in tempi rapidi, al "salvataggio" di ciprinidi e anguille. 

 

 

Published in Genova

Utenti Online

Abbiamo 681 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine