Print this page
Venerdì, 06 Dicembre 2019 04:43

Milano - Con AEPI un modello innovativo di servizi alle imprese - istitiuIl 6 dicembre incontro tra aziende e istituzioni.

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Tappa a Milano per la Confederazione AEPI che, il prossimo venerdì 6 dicembre, incontrerà aziende e istituzioni per discutere di un modello innovativo di servizi alle imprese.

Un momento particolarmente atteso, che si inserisce in un progetto di rilancio delle eccellenze italiane che sta portando avanti l’Associazione Europea dei Professionisti e delle Imprese. Un altro tassello, dopo la data di Roma, in cui è stata lanciata la proposta di un ministero del Made in Italy quale interlocutore unico per valorizzare il marchio italiano, accolta con interesse anche dal vicepresidente del Parlamento europeo Massimo Castaldo.

«Riteniamo che le nostre professionalità possano davvero fare la differenza- anticipa il Presidente di AEPI Mino Dinoi- e che pertanto necessitino di un’attenzione specifica, con interventi mirati. Anche la nostra idea del Ministero, con portafoglio, va in questa direzione: quella di un referente con il quale le imprese possano interfacciarsi, se l’Italia davvero vuole cogliere le sfide globali. E fare la differenza».

AEPI, nata poco più di un anno fa, ha già visto l’adesione di 26 associazioni datoriali e professionali che condividono l’esigenza di unirsi su scala nazionale al fine di dare voce unica alla rappresentanza istituzionale. L’insieme delle organizzazioni territoriali delle associate fa sì che la Confederazione includa oltre 238mila imprese e 9mila professionisti (tributaristi, commercialisti e consulenti del lavoro), oltre ad una presenza in 18 consigli delle Camere di commercio italiane.

L’appuntamento con #AEPI: Italia coast to coast è in programma il 6 dicembre alle ore 10:00 presso l’hotel Hilton in via Luigi Galvani 12, a Milano. Intervengono: Massimo Maria Bassi (presidente GBSAPRI), Paolo Martini (amministratore delegato AZIMUT Capital Management), Diego Moscheni (vicepresidente AEPI Sviluppo), Felice Penza (amministratore unico Prestito Felice), Gerardo Stigliani (direttore generale COMOI Consulting). Le conclusioni sono affidate a: Alessandro Colucci della commissione Attività Produttive della Camera, Ylenja Lucaselli della commissione Bilancio della Camera, Alessandro Mattinzoli assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lombardia, Carmine Pacente presidente della commissione Politiche Europee del comune di Milano e Mino Dinoi presidente AEPI.

Read 411 times