Print this page
Lunedì, 18 Giugno 2018 06:57

Taranto - Inaugurata ieri la mostra sulla Famiglia al circolo fotografico al Castello, spicca quella 'arcobaleno' della Ruggero

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Si è svolta ieri in una cornice di immagini calde e familiari, impressionate dalla walchiria, la pasionaria della fotografa Tiziana Ruggero con la sua "Famiglia Arcobaleno"
"ero a Milano e mi sono detta, perché non andare a Genova per incontrare un mio amico che vive col suo compagno e due figli". Ecco che nasce la sua mostra che, accanto a quella di Vincenza Cartellino è stata inserite nella mostra nazionale La Famiglia Italiana della Fiaf, federazione italiana della foto d'autore. 
Leggiamo da coopun della Fiaf il senso della iniziativa sulla Famiglia in Italia.
In occasione del 70° anniversario dalla sua fondazione, avvenuta a Torino nel 1948, la FIAF organizza un nuovo progetto nazionale dedicato alla famiglia, il cui scopo è documentare ed interpretare, attraverso la fotografia, la famiglia italiana contemporanea alla luce delle trasformazioni epocali che hanno riguardato i diversi ruoli dei suoi componenti, le identità sessuali, le esigenze economiche, il ruolo della donna, e la presenza di immigrati e italiani di nuova generazione.
Famiglia, nucleo sociale rappresentato da due o più individui legati da rapporti di parentela o di affinità. Ed è proprio su questo che si reggono i due portfolio realizzati da Enza e Tiziana.
Tiziana Ruggiero con il lavoro “Come un Arcobaleno” ci racconta la storia di una famiglia che corona il loro amore con una unione civile, anche se amareggiata dalla mancanza dello stepchild adoption. Michele ed Esteban hanno un rapporto meraviglioso, basato sul rispetto e amore reciproco, che trasmettono ai loro figli, unitamente ai viaggi, alla cultura, ai sogni. Una famiglia italiana, così diversa per alcuni, eppure così semplicemente felice.
Vincenza Cartellino con il suo lavoro “Due”, ci presenta la storia di un altro tipo di famiglia. Reduce da una separazione, Vincenza si trova a riorganizzare la sua vita. E dalla mutilazione della precedente famiglia, ne nasce un’altra che vede lei e sua figlia come componenti. E anche qui, è l’amore di una madre che rende famiglia un nucleo reciso, ma che continua a vivere nei gesti quotidiani.

 

Durante la serata ci è stato l'intervento del Dott. Pietro Borraccino del Centro Studi di Psicologia e Psicoterapia Relazionale di Taranto sul tema "La famiglia oggi", l'intervento è stato trasmesso in streaming nel gruppo del circolo e si può riascoltare qui
La mostra locale di Taranto  Via Plinio 82 Ingresso libero, info 3925000997 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. L

 

La mostra della Ruggero, rappresenta foto che ritraggono la famiglia arcobaleno nella loro quotidianità, una sorta di scandaglio sulla relazione che evidenzia l'universalità dell'amore e la normalità fuori da qualsiasi pregiudizio. Una scelta che altri direbbero coraggiosa, noi ci limitiamo a definirla impegno culturale di spessore per chi usa la foto d'arte come valore sociale.

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 683 times