Print this page
Lunedì, 09 Dicembre 2019 15:56

ARCI Gagarin e Fucina 900 ricordano la “strage di Stato”

Written by 
Rate this item
(0 votes)

In occasione del cinquantesimo anniversario della strage di piazza Fontana il circolo ARCI Gagarin e l’associazione di public history Fucina 900 promuovono il dibattito “La strage di Stato. Cinquant’anni dopo piazza Fontana”. L’iniziativa avrà luogo martedì 10 dicembre, alle 18:30, nella sede di via Pasubio.

12 dicembre 1969: una bomba esplode nella sede di piazza Fontana della Banca nazionale dell'agricoltura, a Milano. La strage, che provoca 17 morti e 88 feriti, segna l'avvio di quella che sarà definita la "strategia della tensione": una serie di attentati e provocazioni violente promosse dai gruppi neofascisti col sostegno di settori "deviati" dello Stato per destabilizzare il quadro politico e favorire una svolta autoritaria. Per i fatti di piazza Fontana non c'è ancora nessuna sentenza di condanna né per gli esecutori materiali né per i mandanti, eppure le ricerche storiche hanno consentito di ricostruire il contesto e le responsabilità politiche di quell'evento.

Della "strage di Stato" e del piano eversivo ad essa correlato parleremo col prof. Isidoro Mortellaro, docente di Storia delle istituzioni politiche dell'Università di Bari. 

Sarà un'occasione per fare luce su una delle pagine più cupe del nostro passato, ma anche per ricordare la grande mobilitazione democratica con cui si riuscì a respingere quella minaccia.

Read 298 times