ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 17 Novembre 2016 06:40

Steve Jobs – Affamato e folle di Antonio Ferrara

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il romanzo è scritto con una idea debole, sovrapponendo realtà e fantasia: un ragazzo dialoga col fantasma del genio informatico, ma narrativamente regge per la bravura dello scrittore di saltare, ironizzare, tagliare sempre con grande tempismo, ultimando un racconto brioso e piacevole;

naturalmente ad affascinare è la magnetica biografia romanzata del fenomeno di San Francisco che ha innescato una trasformazione antropologica negli ultimi decenni.

Steve Jobs dialoga con Stefano, un ragazzo che traffica in garage, e a lui racconta la sua vita, le sue intuizioni e i suoi successi.

Un libro che piace perché la vita dei grandi geni è indubbiamente un paradigma, in particolare per i soggetti in formazione che hanno bisogno di identificarsi ed emulare soggetti vincenti e buoni, proprio come il talento di Cupertino, che ha dalla sua oltre alla genialità, anche la bontà, come dimostrano le sue scelte, le sue testimonianze, il suo modo di essere stato in vita. Un ingegno dunque dalla forte carica valoriale, che ci sussurra come il progresso possa conservare ancora una dimensione spirituale, quando tutto sembra che la irretisca.

Steve Jobs – Affamato e folle di Antonio Ferrara, Raffaello Ragazzi, Ancona 2016.

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1582 times

Utenti Online

Abbiamo 867 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine