ANNO XII  Luglio 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Managua (Nicaragua) – Uno sciopero , con il fermo totale di ogni attività; una campagna di preghiera in tutto il continente: queste le attività che si registrano nella presente crisi sociale e politica che investe il Nicaragua.
Ancora tre giorni di proteste in Nicaragua contro il presidente Daniel Ortega. Domani annunciato uno sciopero generale. La solidarietà e il sostegno dei vescovi del Centro e Sud America e dell'Unione europea ai fratelli nell'episcopato del Paese

Città del Vaticano - “Non temere, perché io sono con sono con te” è il titolo dell’esortazione pastorale diffusa l’11 luglio alla fine dei lavori della 110.ma Assemblea generale della Conferenza episcopale venezuelana (Cev). Nel testo i vescovi analizzano la drammatica situazione che sta vivendo il paese sud americano

Barquisimeto (Venezuela) – Il parroco della parrocchia Nuestra Senora de Fatima, nell’arcidiocesi di Barquisimeto (Venezuela), don Iraluis José Garcia Escobar, 38 anni, è stato ucciso nel pomeriggio di lunedì 9 luglio, da banditi che volevano rubargli il furgoncino su cui viaggiava.

Mercoledì, 11 Luglio 2018 00:00

Argentina: proteste contro FMI

Written by
No al Fondo.
Martedì, 10 Luglio 2018 08:40

Domenica di sangue in Nicaragua 14 morti

Written by
È stata una strage questa domenica in Nicaragua, dove almeno 14 persone fra manifestanti e forze dell'ordine, sono morte negli scontri di piazza. Le proteste a causa del rifiuto di Daniel Ortega, uomo forte di Managua, di anticipare le elezioni.
È scontro nella magistratura brasiliana sulla scarcerazione Inacio Lula da Silva. L'ex presidente è in carcere dal 7 aprile dopo la condanna in appello a 12 anni per corruzione e riciclaggio. Il giudice della Corte d'Appello di Porto Alegre Rogerio…

Mentre la situazione economico sociale del paese peggiora con il passare dei giorni, il governo venezuelano intensifica li misure contro le poche voci dissenzienti, come quella di Maria Corina Machado.

Mandato di cattura conto l'ex presidente ecuadoriano Rafael Correa. A spiccarlo la magistratura del suo paese che ha chiesto all'Interpol di arrestare Correa che vive in Belgio dall'anno scorso.

Caracas (Venezuela) - Sul mercato nero venezuelano, 5 milioni e 200mila bolivares valgono, nell'unica valuta estera reperibile per la maggior parte dei cittadini, 1,30 euro.

Si tratta del salario minimo per un mese di lavoro.

Utenti Online

Abbiamo 1585 visitatori e nessun utente online