ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 03 Dicembre 2016 05:30

Cuneo - Un progetto di rilancio del turismo invernale

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La Provincia è l’ente di coordinamento per tutte le stazioni sciistiche cuneesi  L’assemblea con l’assessore regionale Parigi e il consigliere provinciale Pulitanò (foto Provincia)

Cuneo – Interventi strutturali prioritari per un progetto di sviluppo del turismo invernale cuneese per un ammontare complessivo di circa 35 milioni di euro (suddivisi nell’arco di 2 o 3 anni) con un co-finanziamento da parte dei Comuni attorno al 20% e il resto a carico della Regione Piemonte.

E’ stato questo il contenuto della riunione che si è svolta il 30 novembre in Provincia alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Antonella Parigi invitata a Cuneo dal consigliere provinciale delegato al Turismo, Rocco Pulitanò e dai sindaci dei Comuni sedi di stazioni sciistiche, insieme ai rappresentanti della Camera di Commercio e Confindustria Turismo. Il  progetto è stato elaborato dagli uffici della Provincia sulla base delle proposte pervenute dalle stazioni sciistiche, a distanza di dieci anni dall’ultimo piano di intervento generale di ristrutturazione degli impianti e in una prospettiva di riequilibrio delle risorse investite in questi anni nelle vallate olimpiche. Si basa su una serie di interventi relativi in prevalenza al rinnovamento degli impianti di innevamento artificiale nelle singole località, per potenziare le strutture impiantistico-sportive del territorio. Secondo la richiesta avanzata da Comuni e Provincia, il progetto andrebbe a beneficiare gli impianti presenti nei comuni di Argentera, Bagnolo Piemonte, Canosio, Crissolo, Entracque, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Garessio, Limone Piemonte, Paesana, Pontechianale, Roburent,  Roccaforte Mondovì, Sampeyre e Viola.

L’assessore Parigi ha assicurato la disponibilità della Regione Piemonte a mettere a disposizione fondi specifici per il rilancio del turismo invernale cuneese in una logica di riequilibrio di quanto stanziato negli ultimi anni a favore di altre aree montane piemontesi. In particolare, la Regione si è impegnata a definire meglio l’importo disponibile a seguito delle risultanze dell’assestamento di bilancio che è in corso in queste settimane a Torino. Inoltre c’è l’impegno, condiviso anche dalle Regioni Lombardia e Veneto, per ottenere nuovi fondi dedicati al settore dello sci direttamente dal ministero del Turismo.

Grande soddisfazione e apprezzamento nell’azione della Regione è stata espressa dal presidente della Provincia Federico Borgna e dal consigliere provinciale Pulitanò a nome di tutti i soggetti interessati.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 879 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1197 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa