ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 11 Gennaio 2017 07:07

Firenze – Sull’assegnazione alloggi Erp botta e risposta tra Grassi e Funaro

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Un errore, per una sbagliata interpretazione, del calcolo del limite economico d'accesso al bando di assegnazione degli alloggi Erp. Il Comune annulla l'atto. E ora cosa succederà? Revocherà le assegnazioni che lui stesso ha fatto per un proprio errore? E' una situazione paradossale”.

Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, attacca l'amministrazione di Firenze. E incalza: “Possibile che in sei mesi nessuno si fosse reso conto dell'errore grossolano che è stato fatto? Difficile pensare che in caso di revoca dell'assegnazione un giudice dia torto all'assegnatario che si vede tolto un diritto dallo stesso che ne ha decretato l'assegnazione".
“Il Comune, in base alla legge regionale, ha fatto un bando per definire le situazioni di assegnazione provvisoria degli alloggi popolari a Firenze – continua Grassi - arrivano oltre 150 domande e nonostante un rinvio di sei mesi per la pubblicazione dell'esito delle istruttorie, da giugno scorso iniziano ad essere assegnati definitivamente gli alloggi, escludendo chi non ne ha diritto. Una procedura dovuta che pare essersi conclusa correttamente. E ora questa nuova tegola. Chiediamo spiegazioni”.
"Certo le responsabilità parrebbero chiare dall'atto del Comune, ma è facilmente individuabile che si tratta di una assistente sociale, le cui competenze devono essere altre rispetto a quelle amministrative. La responsabilità politica e tecnica – aggiunge il capogruppo - quindi non è possibile liquidarla così facilmente. Da anni lamentiamo il ridotto numero di assistenti sociali nel Comune e poi scopriamo che alcune vengono messe a fare un lavoro amministrativo e contabile che spetterebbe ad altri".
Il rappresentante dell'opposizione di sinistra in Palazzo Vecchio conclude: “Che sta succedendo all'ufficio casa del Comune di Firenze? Si tratta di una assistente sociale non capace di fare il proprio lavoro a contatto con la cittadinanza fragile e più debole? Si tratta di qualche protetta che si ha paura di ammettere non sa fare il proprio lavoro? Oppure i responsabili dell'ufficio non riescono a capire la differenza tra la professionalità e le competenze di una assistente sociale e quelle di un tecnico amministrativo? Vogliamo saperne di più e non ci limiteremo con le domande”.  

Sugli alloggi Erp, l’assessore Funaro replica al consigliere Grassi: “Revocato il provvedimento dirigenziale di assegnazione”

Il provvedimento dirigenziale di assegnazione degli alloggi erp è stato revocato nei giorni scorsi per autotutela perché di fronte ai primi controlli che abbiamo effettuato sono risultate informazioni non complete nella dichiarazione presentata da una famiglia. Per sicurezza quindi lo abbiamo sospeso e verificheremo con attenzione tutte le domande e i requisiti presentati e le eventuali responsabilità”. Così l’assessore alla Casa Sara Funaro replica al capogruppo di Firenze riparte a sinistra Tommaso Grassi.
“Siamo a conoscenza di quanto dichiarato dal consigliere Grassi oggi in conferenza stampa poiché riporta informazioni contenute nei nostri atti pubblici - ha continuato l’assessore -. Siamo stati i primi a renderci conto di quanto accaduto e ad intervenire”. “Vorrei infine precisare che le assegnazioni a cui fa riferimento il consigliere Grassi non sono nuove, ma si tratta di regolarizzazioni di persone che da anni vivono in una casa popolare - ha concluso Funaro - e che hanno presentato la domanda come previsto dall’articolo 40 bis della legge regionale che dà la possibilità di regolarizzare occupanti senza titolo”. (fp)

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 669 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1119 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa