ANNO XIV Agosto 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 17 Gennaio 2017 07:12

Regione Lombardia - Terzi: via libera al progetto europeo Youralps

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La Giunta regionale della Lombardia, nella seduta odierna, ha approvato, su proposta dell'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi, le determinazioni in ordine alla partecipazione al progetto europeo denominato "Youralps - educating youth for the Alps: (re)connecting youth and mountain heritage for an inspiring future in the Alps" presentato a valere sul programma "Interreg spazio Alpino - cooperation programme 2014-2020".

GRANDE VALORE - "Si tratta di un progetto europeo di grande valore - spiega Terzi - finalizzato alla valorizzazione delle Aree protette e alla promozione dell'educazione ambientale, tematiche queste che vedono la Giunta Maroni particolarmente impegnata. E' stato finanziato nell'ambito di INTERREG Alpine Space - Cooperation Programme 2014-2020 - prosegue l'assessore - e vede Regione Lombardia in qualità di partner, capofila è la Francia con Alparc, la Rete delle Aree Protette Alpine".

DOTAZIONE FINANZIARIA - L'ammontare complessivo della spesa è di euro 131.241,00 così suddivisa: - 85 per cento, pari a euro 111.554,85 di finanziamento Fesr (Commissione Europea); - 15 per cento pari a euro 19.686,15 di cofinanziamento nazionale Fondo di Rotazione (Mef-Igrue). La Direzione Aess procederà successivamente all'istituzione dei capitoli di bilancio dedicati all'attuazione del progetto europeo Youralps.

SOGGETTI DESTINATARI - I soggetti destinatari della manovra sono gli Enti gestori della Aree protette montane (Parchi Orobie Valtellinesi, Orobie Bergamasche, Adamello, Alto Garda Bresciano, Stelvio), Ufficio scolastico regionale, giovani e mondo scolastico.

FINALITA' - Obiettivi della manovra, la valorizzazione del Sistema delle Aree protette lombarde montane tramite azioni di formazione rivolte ai giovani e al mondo scolastico.

AZIONI - Le azioni previste dal progetto Youralps sono: produzione di un report generale sullo status quo delle attività educative nelle Alpi (basato sugli approcci innovativi); creazione di una rete di attori dell'educazione attraverso piattaforme web, workshops e promozione di scambi di giovani in zone pilota sull'arco alpino; creazione di un 'modello educativo - scuole alpine per l'integrazione diretta delle attività educative nel percorso scolastico, includendo attori del settore non-formale, informale e i giovani. Questo modello dovrà prevedere altresì l'inclusione di attività sul campo anche nelle aree protette. Il modello sarà provato/testato dai partner del progetto con alcuni giovani ed attori educativi.

IL RUOLO DI REGIONE LOMBARDIA - Con particolare riferimento a quest'ultima azione, Regione Lombardia sarà coinvolta contribuendo alla costituzione del modello educativo (che permetta l'inclusione dell'educazione ambientale nei progetti curriculari) e nella sua implementazione sul territorio regionale proponendo delle strategie attuative adeguate. Regione Lombardia, inoltre quale attore chiave dei policy maker territoriali, potrà promuovere workshops sul territorio e azioni pilota attraverso i Parchi coinvolti che incoraggino la partecipazione dei giovani, la loro responsabilizzazione e l'impegno verso il territorio alpino.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 785 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1106 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa