ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 27 Luglio 2015 00:00

Moto: incidente per Stoner a Suzuka, fratturate tibia e scapola "sono deluso"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Roma - Non e' stato il migliore dei ritorni in pista per Casey Stoner. In Giappone, nella 8 Ore di Suzuka, l'australiano - ritiratosi dalla MotoGp nel 2012 dopo aver vinto due titoli mondiali - e' stato protagonista di una spettacolare caduta che gli ha causato la rottura della tibia e della scapola.

A un certo punto Stoner ha perso il controllo della sua Musashi Honda andando a sbattere violentemente contro le protezioni. La gara e' stata neutralizzata e l'ex iridato e' stato rapidamente condotto in ospedale: da li', attraverso Twitter, Stoner lancia segnali piu' che incoraggianti: "Bene, la mia 8 Ore di Suzuka si e' conclusa in maniera spettacolare!", scrive Stoner scusandosi anche con Takumi Takahashi e Michael van der Mark che correvano in squadra con lui.

"Sono davvero deluso che la 8 Ore di Suzuka si e' conclusa in questo modo. Abbiamo fatto un sacco di lavoro nel corso delle ultime settimane per trovare il giusto feeeling con la moto e la pista" spiega Casey Stoner dopo la sfortunata conclusione della celebre gara di endurance. "Purtroppo ho avuto alcuni problemi meccanici mentre stavo attraversando la curva che porta al tornante. Non ho avuto abbastanza tempo per inserire la frizione e sono arrivato troppo velocemente, ho cercatoe di rallentare di piu' ma stavo andando verso il muro e cosi' ho deciso di passarci sopra e ho colpito le barriere. Purtroppo ne sono venuto fuori con un osso rotto nella caviglia e la scapola rotta" racconta l'ex campione del mondo della MotoGP.

"Voglio dire grazie ai miei compagni di squadra Michael van der Mark e Takumi Takahashi che hanno fatto un lavoro fantastico nel corso di settimane di test e soprattutto in questo fine settimana. E vorrei anche ringraziare la squadra. La loro professionalita' era eccezionale e mi e' piaciuto molto lavorare con loro. Mi dispiace molto che non abbiamo potuto raggiungere il grande risultato che credo fosse alla nostra portata". (AGI)

 

 
Read 439 times

Utenti Online

Abbiamo 1156 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine