ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 27 Luglio 2015 00:00

F.1: Gp Ungheria, vince Vettel Ferrari in trionfo, flop Mercedes. "Dedicato a Bianchi"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Roma - Sebastian Vettel vince a sorpresa il Gran Premio d'Ungheria. Al comando dopo la prima curva superando le due Mercedes non ha mai lasciato la prima posizione fino alla bandiera a scacchi.

Per lui secondo successo stagionale dopo quello in Malesia, primo centro in carriera in Ungheria e, soprattutto, 41esima vittoria in carriera come il grandissimo Ayrton Senna. La notizia del giorno, pero', non e' solo la vittoria di Vettel, ma anche il fatto che le due Mercedes non salgono sul podio. Alle spalle del tedesco della Ferrari, infatti, le due Red Bull di Daniil Kvyat (anche se penalizzato di 10", ndr) e Daniel Riccardo.

 

Arrivabene polemico, "dedicato a chi non sa fare i conti"

Ottimo quarto posto per il 17enne Max Verstappen con la Toro Rosso e grandissimo quinto posto di Fernando Alonso che porta per la prima volta a punti la McLaren-Honda. Sesto Lewis Hamilton che, partito male dalla pole position ha commesso una lunga serie di errori, venendo anche penalizzato. Il campione del mondo resta comunque in testa alla classifica con 202 punti contro i 181 di Nico Rosberg che ha concluso ottavo dopo la foratura causata dall'incidente con Ricciardo a 5 giri dal termine mentre era secondo. Settimo posto per Romain Grsojean con la Lotus, mentre anche Jenson Button con l'altra McLaren chiude nei punti nono. Decimo posto per Marcus Ericsson con la Sauber. Vettel con la vittoria odierna e' ora terzo nel mondiale con 160 punti.

Vettel: grande partenza e splendido lavoro del team

"E' stata una giornata incredibile. Questa vittoria e' per Jules. Questa settimana e' stata molto dura per noi: e' stato tutto difficile. Sappiamo tutti in Ferrari che Bianchi sarebbe presto entrato a far parte della famiglia: ripeto ancora una volta che questo successo e' per lui". Lo ha detto, dal podio di Budapest, dopo il trionfo nel Gp d'Ungheria, il tedesco della Ferrari Sabastian Vettel. "La safety car? Non era la cosa piu' opportuna per noi in quel momento ma abbiamo gestito bene la situazione. Abbiamo fatto una grande partenza. La macchina oggi era tosta ma bellissima da guidare. Oggi tutto e' andato alla perfezione: malgrado l'ingresso della safety car, e' andato tutto benissimo. La vittoria e' anche per il team: ha fatto un grande lavoro", ha aggiunto Vettel. "L'Ungheria? Tutto qui e' super. E' un Paese bellissimo e le persone sono fantastiche. Ricordo in Malesia cosa successe la sera dopo la prima vittoria stagionale. Credo che qui sara' bello ugualmente. I tifosi lungo il tracciato oggi sono stati stupendi", ha concluso il tedesco.

Marchionne: una vittoria che e' un monito a non abbassare la guardia

"Una vittoria che vogliamo dedicare alla memoria di Jules Bianchi, un ragazzo fantastico che ci manca tanto". Cosi' Sergio Marchionne, presidente della Ferrari, commenta il successo di Vettel nel Gp d'Ungheria. "Purtroppo oggi non possiamo festeggiare un primo e secondo posto che erano alla nostra portata per i problemi avuti sulla macchina di Kimi. Un monito ulteriore a non abbassare mai la guardia: dobbiamo sempre lavorare per chiudere il divario con chi ci sta davanti ma senza mai dimenticare l'affidabilita'. Tra poco ci fermeremo per la pausa estiva da cui, sono sicuro, tutta la Scuderia tornera' ancora piu' agguerrita e determinata", ha concluso.

Raikkonen deluso: meritavo un bel risultato, che sfortuna

"Non e' divertente quello che e' successo: meritavo un bel risultato. Tutto fa parte del gioco, non potevo fare nulla di piu'. Peccato per tutti noi della Ferrari. Speriamo di avere piu' fortuna nella seconda meta' del campionato". Cosi', al termine del Gp d'Ungheria, il finlandese Kimi Raikkonen, autore di una bella gara, prima di alzare bandiera bianca, nel finale della corsa, per un problema elettrico. "Credo che abbiamo avuto un bel po' di sfortuna in questa prima parte stagione.
  Abbiamo avuto spesso una buona velocita', condita pero' con problemi diversi. Per svoltare, nelle prossime settimane, dobbiamo sbarazzarci di tutti questi errori e metterci la sfortuna alle spalle. Sono convinto che cosi' potranno arrivare grandi risultati", ha concluso il ferrarista. (AGI)

Read 587 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1121 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa