ANNO XVIII Luglio 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 16 Febbraio 2017 00:00

Vasco testimone al processo contro l'ex manager, «Tradito da un amico»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Tutto è bene quel che finisce bene. Ci vediamo a Modena, sarà un record mondiale!". Ha salutato così Vasco Rossi, con un riferimento al suo super concerto del primo luglio al Parco Enzo Ferrari, lasciando il tribunale di Bologna, dopo una testimonianza durata dalle 16 alle 17 e 30 circa, nel processo che vedeimputato il suo ex manager e amicoStefano Salvati, accusato di falso e calunnia.

Il rocker, arrivato in tribunale in giacca scura e occhiali, ha risposto alle domande del pm, del suo difensore Guido Magnisi, del difensore di Salvati, Raffaele Miraglia, e del giudice Valentina Tecilla. "Avevo nei confronti di Stefano affetto e fiducia elo consideravo un amico, mi sono sentito traditonell'amicizia che per me è un valore fondamentale nella vita" ha spiegato il Blasco, ribadendo che, se vincerà la causa, destinerà la somma del risarcimento alla comunità Abele di Don Ciotti ma che nessuno potrà risarcirlo dell'amicizia tradita.

Al cantante è stato chiesto dei suoi accordi con Salvati riguardo il patto di riservatezza, motivo del contendere, e di riconoscere la sua firma su alcuni documenti. A fine udienza, ha lasciato il palazzo di giustizia a bordo di un furgone scuro.

Read 1158 times

Utenti Online

Abbiamo 762 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine