ANNO XIV Luglio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 03 Aprile 2017 00:00

Torino, pari show con l'Udinese. E Belotti riaggancia Dzeko

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Andrea Belotti salva il Torino dal k.o. interno contro l'Udinese e si rilancia nel duello con Edin Dzeko per il titolo di capocannoniere. La sfida dell'ora di pranzo regala gol e spettacolo. Lo show entra nel vivo nel secondo tempo: doppio vantaggio degli ospiti firmato da Jankto e Perica, risposta granata con Moretti e Belotti per il 2-2 finale.

In una giornata in cui il Toro deve fare i conti anche con la sfortuna, come confermano i tre legni colpiti, ci pensa come al solito Belotti nel giorno della sua centesima presenza in serie A a raddrizzare almeno in parte le cose con il 23° gol stagionale che gli consente di agganciare il bosniaco della Roma in vetta alla classifica dei marcatori. Il primo grattacapo per Mihajlovic è l'infortunio di Iago Falque, costretto a lasciare il posto a Iturbe già alle soglie del quarto d'ora per una botta al costato.

La sfida però si accende solo al 35' ed è l'Udinese a mettere gli atti la prima doppia occasione: De Paul pesca Zapata sul secondo palo, il colpo di testa ravvicinato dell'attaccante è respinto da Hart e poi Jankto da buona posizione fallisce il tap-in calciando alle stelle. I friulani prendono fiducia e al 39' Zapata va di nuovo vicino al gol: sul tiro-cross di Perica il colombiano in spaccata non trova per un soffio lo specchio della porta.

L'accelerazione del Torino arriva sul finale di tempo e sono due legni sugli sviluppi di altrettanti corner a salvare l'Udinese. Al 41' Belotti fa tremare la traversa con una potente incornata, al 43' è Rossettini a centrare sempre di testa il palo alla sinistra di Scuffet. E in avvio di ripresa è l'Udinese a mettere la freccia con un missile di sinistro di Jankto sotto la traversa e la complicità di Rossettini, che dà il 'la' all'azione del gol con un rinvio troppo morbido sui piedi del giocatore ceco.

La reazione del Torino non si fa attendere ed è il solito Belotti a scuotere i suoi con un'azione di forza al 64': Angella finisce a terra, l'attaccante ha strada libera ma sul suo tiro a botta sicura è provvidenziale Heurtaux in scivolata. La sfortuna si accanisce contro il 'Gallo' al 67', quando un altro suo colpo di testa su corner scheggia l'incrocio dei pali prima di finire sul fondo. E un minuto gli ospiti trovano il raddoppio: Badu allarga per Zapata, il tiro a incrociare del colombiano supera Hart e sulla linea di porta Perica anticipa Moretti firmando il più facile dei gol. Partita finita? Macché.

Il cuore non manca al Torino e la reazione anche in questo caso è immediata. La rete che riapre la partita la mette a segno Moretti risolvendo con il sinistro una mischia nell'area friulana. Il 2-1 è un'iniezione di fiducia per Mihajlovic, che prepara l'assalto finale gettando nella mischia anche Maxi Lopez al posto di Baselli. E all'83' il 'Gallo' trova il meritato gol che regala il pari al Torino: sul cross di Zappacosta il bomber granata salta più in alto di tutti e lascia immobile Scuffet. Nel finale i granata hanno anche una chance per i tre punti con Ljajic, ma sul tiro da posizione defilata del serbo è ancora Scuffet a salvare l'Udinese.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 863 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1098 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa