ANNO XIII Settembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 11 Maggio 2017 07:34

Crispiano (Taranto) - Il maestro Pino Forresu riceve il premio NERUDA AWARD 2017

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Siamo felici che il nostro direttore artistico M° Pino Forresu riceverà il prestigioso premio NERUDA AWARD 2017 il 20 maggio ore 19,00 Teatro di Crispiano".

Cosi recita un messaggio chat dell'Ateneo della Chitarra, questa prestigiosa associazione musicale creata dal maestro Pino Forresu che riceverà questo premio 2017 insieme ad altri personaggi della cultura tarantina, tra i quali cito solo alcuni amici come Ciccio Greco e Francesco Greco, artisti che sono molto impegnati in città. Per tornare al messaggio dell'Ateneo ecco in margine la storia del maestro della chitarra. 

PINO FORRESU

Ha frequentato il Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari sotto la guida del M° Massimo Gasbarroni seguendo la scuola di Andres Segovia e Alirio Diaz di cui è diventato in seguito assistente dei corsi di perfezionamento. Si è perfezionato a Parigi con il M° Antonio Lauro.

Presso il “Centro de Estrudios Brasileiros” ha perfezionato le opere di H. Villa Lobos e lo studio della musica popolare latino-americana.

Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero.

Per la RAI TV ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e televisive oltre a concerti dedicati a J.S. Bach e performance di musica rinascimentale, ha inciso musiche del ‘500 per la seconda rete della RAI sia come solista che con varie formazioni cameristiche, ha registrato inoltre per Radio Tunisi e per varie emittenti francesi e tedesche.

Pino Forresu è stato definito dal M° Mauro Storti"..il Polo Sud della chitarra classica".

La sua carriera concertistica ha fortemente influito sull’ evoluzione della chitarra quale strumento protagonista della musica del Novecento. La sua scuola è stata definita pubblicamente da Diaz una fra le migliori scuole italiane. Pino Forresu, è stato inserito dalla critica Internazionale nella rosa dei chitarristi più stimati del mondo insieme a K. Nieminen, S. Behrend, W.Mikulka, J.L. Rodrigo.

Di lui hanno detto, in alcune recensioni giornalistiche, le più famose penne della musica classica: “.... la sua bravura nel giovarsi della chitarra è stata notevole, soprattutto per l’umana spontaneità con la quale si accosta alla musica creando, al tempo stesso, con gli ascoltatori un clima di affettuosa comunicativa... “(S.Muscas); ".... una preparazione tecnica ad altissimo livello un crescendo di sensazioni che hanno conquistato e commosso il pubblico...” (F.Buozzi); “....a warm timbre with events rich of ideas and sweetness of expression scanned from a really enrapturing rhtymic perfection.. “.(J. Sinclair).

La Repubblica Bolivariana del Venezuela, nella persona del Console Generale Carmen Jimenez Valera, gli ha conferito un merito ufficiale “La Targa d’Oro” per aver svolto con professionalità un grande lavoro di recupero di specializzazione e di divulgazione a livello internazionale del repertorio chitarristico venezuelano e per aver fatto della città di Taranto e quindi dell'Italia e del Venezuela espressioni culturali della grande musica attraverso la chitarra classica.

All'attività concertistica affianca quella didattica e dal 1979 è titolare della cattedra di chitarra presso il Conservatorio di Musica "G. Paisiello" di Taranto.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1208 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 919 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa