ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 09 Agosto 2015 00:00

Mondiali nuoto: Settebello battuto ai rigori, Italia quinta nella 4x100 sl mista

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Kazan (Russia) - La Nazionale maschile di pallanuoto non sale sul podio ai Mondiali di Kazan. Nella finale per il bronzo, il Settebello del ct Campagna e' stata sconfitta ai rigori dalla Grecia. Per gli azzurri non arriva la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016.   L'Italia si e' arresa agli ellenici per 11-9, fallendo cosi' il terzo posto, obiettivo raggiunto invece ieri dal

Setterosa. Oro e record mondiale per gli stati Uniti nela staffetta 4x100 sl mista, e quinto posto per l'Italia. La formazione statunitense, che con i suoi quattri (tra cui il formidabile Lochte) significava diverse medaglie d'oro nelle gare individuali, ha chiuso in 3:23:05 precedendo una tenace Olanda che in terza frazione sembrava potesse farcela a vincere. L'Italia, che schierava tra gli altri la coppia Pellegrini-Magnini, dopo una buona partenza e' scivolata indietro, chiudendo comunque con un quinto posto di tutto rispetto. La statunitense Katie Ledecky porta a casa un'altra medaglia d'oro ma ancor piu' significativa e' la vittoria ottenuta negli 800 sl: ha frantumato il suo stesso record mondiale, chiudendo la finale in 8:07:39, quasi quattro secondi in meno rispetto al precedente tempo. Le avversarie tutte molto indietro. I Mondiali della statunitense nella piscina di Kazan si sintetizzano in quattro medaglie d'oro: 200, 400, 800 e 1500 stile libero; due record mondiali, anzi tre se si considera che su uan stessa distanza l'ha fatto due volte in questi campionati. Con la Ledecky in acqua, per le altre significa gia' lottare per i gradini piu' bassi del podio, come oggi e' toccato alla neozelandese Lauren Boyle, argento con 8'17"65 che peraltro e' il nuovo primato dell'Oceania, e alla britannica Jaz Carlin, bronzo con 8'18"15.
  Il sudafricano Chad Le Clos ha vinto la medaglia d'oro nella finale dei 100 farfalla maschili. Il campione olimpico, con il nuovo record africano (50"56), ha preceduto l'ungherese Laszlo Cseh (50"87) ed il nuotatore di Singapore Joseph Isaac Schooling, rispettivamente argento e bronzo. L'australiana Emily Seebohm ha vinto la medaglia d'oro nella finale dei 200 dorso femminili. Con il nuovo record oceanico (2'05"81), la nuotatrice 'aussie' ha preceduto l'americana Missy Franklin, argento in 2'06"34, e l'ungherese Katinka Hosszu, bronzo in 2'06"84. Marco Orsi non sale sul podio nei 50 stile libero maschili.
  L'azzurro ha chiuso al quinto posto la finale con il tempo di 21"86, lo stesso ottenuto dall'ucraino Andrii Govorov. Oro per l'olimpionico francese Florent Manaudou (21"19), argento per l'americano Nathan Adrian (21"52) e bronzo per il brasiliano Bruono Fratus (21"55). (AGI)

Read 574 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1440 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa