ANNO XIV Giugno 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 24 Luglio 2017 00:00

Ripensando e riascoltando Santa Maria Paganica a L'Aquila

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Musica e architetture virtuali, "tenute" insieme dalla voce  narrante di Paola Quattrini per uno degli appuntamenti clou dei Cantieri dell'Immaginario, proposto da I Solisti Aquilani: Pensando e riascoltando Santa Maria Paganica.

La tecnologia degli oculus rift, integrati con il software per la realtà virtuale IRISVR, consentirà un'esperienza immersiva che coinvolge in prima persona lo spettatore, facendolo muovere all'interno di uno dei monumenti simbolo della città.

 La memoria di Santa Maria Paganica, saldamente ancorata alle origini religiose e culturali della città, prenderà forma attraverso la possibilità di penetrare “di nuovo” nell’antico sito, oggi ancora ferito dal terremoto di otto anni fa, con una tecnica innovativa di uso della realtà tridimensionale e virtuale, oggetto di ricerca di studiosi dell’Università dell’Aquila (ingegneri, informatici, archeologi e storici) e di archivisti. Sarà possibile entrare in punta di piedi dal portone d’ingresso della chiesa, accompagnati dalla musica, per attraversare la navata principale, e poi quelle laterali, sostare davanti alle cappelle, ai dipinti, le lapidi e il fonte battesimale, per poi spostarsi verso l’altare e il soffitto. Il tutto all'interno di Palazzo Pica Alfieri ( riaperto per l'occasione), in un affascinate, quanto inedito gioco di un palazzo virtuale dentro un palazzo in ricostruzione. Il prestigioso palazzo, ancora in parte cantiere, posto proprio nel Quarto omonimo della Chiesa, diventa lo spazio in cui le parole, la musica e le immagini tridimensionali della ricostruzione virtuale dell’interno della Chiesa di Santa Maria Paganica interagiscono, consentendo al pubblico di percepire un" luogo" oggi inesistente.

E questa splendida cornice rappresenterà la scenografia del concerto  dei Solisti Aquilani Quartetto (Daniele Orlando e Federico Cardilli violini; Giulio Ferretti, violoncello; Ettore Maria Del Romano, basso continuo). In programma musiche di Gaetano Pugnani (Trio op. 1 n. 6 in do maggiore per due violini e basso); Luigi Boccherini (Trio op. 4 n. 6 in fa maggiore per due violini e violoncello- nell'edizione di Alessandro Mastropietro); Antonio Vivaldi (Sonata da camera a tre op. 1 n. 12 in re minore ‘La follia’ per due violini e basso) e ancora Gaetano Pugnani (Andante dal Trio op. 1 n. 6 in do maggiore per due violini e basso). Ad affiancare gli strumentisti dell'ensemble Nicola Marvulli, violino e Arianna Serafini, azione coreografica in video.
Lo spettacolo nasce da un progetto ideato e curato da Silvia Mantini, Stefano Boero, Giovanni De Gasperis, Alessio Cordisco, Piero Tognolatti e Alessia Di Stefano

NECESSARIA LA PRENOTAZIONEA A PARTIRE DAL 24 LUGLIO

TF. ASSOCIAZIONE I SOLISTI AQUILANI 0862-420369

Si ringraziano:

-          il maestro Fabrizio Pica Alfieri

-          don Stefano Rizzo, parroco di Santa Maria Paganica

-          l’impresa “Soc. Aldo Del Beato & C.”

       -   l'ingegnere Giacomo di Marco

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1141 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1249 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa