ANNO XI  Novembre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 11 Settembre 2017 00:00

“Mitika” 2017, ecco «i canti del mare» Raccontati da parole, immagini, voci

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Da domani a mercoledì 13 settembre alla Fondazione Palmieri di Lecce (ore 19-21). La stagione degli spettacoli di “Mitika” 2017 non è finita.

Conclusasi infatti con grande successo di pubblico – tutto esaurito quasi ogni sera - la sua sezione teatrale, la rassegna organizzata dall’associazione “Aletheia Teatro”, diretta dall’attrice Carla Guidoprosegue con le attività culturali previste dal progetto collaterale allestito con il sostegno della Regione Puglia.

Due reading sono previsti infatti da domani a mercoledì 13,  dalle 19 alle 21, presso la Fondazione Palmieri di Lecce con “I canti del mare”: il Mito raccontato appunto attraverso le distese marine e pagine importanti di grandi autori che con le loro riflessioni, la loro poesia, i loro racconti immergono la nostra conoscenza e coscienza nell'archetipo dell'essere oggi; il Mito espresso da più linguaggi artistici, quello figurativo di Mario Pellegrino, le cui opere “Iconae” intrecciano e fondono uno stile del tutto innovativo, con modelli e personaggi della mitologia classica, e costruiscono un epos personalissimo che incontrerà il linguaggio orale affidato alle voci di Michela Leopizzi, Agnese Perrone e Alberto Sgobba. Ingresso gratuito.

Il 28 e 29 settembre dalle 16 alle ore 20, nel Teatrino del Convitto Palmieri, si terrà invece il workshop Il movimento del corpo e la vocalità nel dramma antico”, a cura del regista Antonio De Carlo e dell'attrice Carla Guido.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 527 times Last modified on Domenica, 10 Settembre 2017 17:36

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

I due becchini della Nazionale italiana

Utenti Online

Abbiamo 1879 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa