ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 15 Novembre 2017 11:29

Milano – Alla Laconta «la rivoluzione d’ottobre – l’evento che cambiò il mondo»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Incontro-recital “LA RIVOLUZIONE D’OTTOBRE – L’EVENTO CHE CAMBIO’ IL MONDO” con GIANCARLO RESTELLI e NATALIA TYURKINA, organizzato dall’Associazione La Conta, che avrà luogo, con ingresso ad offerta libera, alle ore 21,00 di MERCOLEDI’ 22 NOVEMBRE 2017, alla CGIL Salone Di Vittorio - Piazza Segesta 4, con ingresso da Via Albertinelli 14 (discesa passo carraio) a Milano.

In particolare GIANCARLO RESTELLI, storico e docente, esporrà “LA RIVOLUZIONE D’OTTOBRE”, in un percorso storico, anche con proiezioni di brevi video e fotografie, quello è che è stata la rivoluzione russa e gli effetti sul mondo. L’esposizione storica verrà intervallata da alcune canzoni tradizionali russe eseguite da NATALIA TYURKINA, voce e pianoforte. L’incontro-recital è realizzato in occasione del 100° anniversario della RIVOLUZIONE D’OTTOBRE, per conoscere quello è che è stato un evento epocale le cui conseguenze sono vive ancora oggi..

LA RIVOLUZIONE D'OTTOBRE è la fase finale e decisiva della rivoluzione russa iniziata in Russia nel febbraio 1917 del calendario giuliano, che segnò dapprima il crollo dell'Impero russo e poi l'instaurazione della Repubblica sovietica.

Dopo il rovesciamento della monarchia, per alcuni mesi la Russia fu sconvolta da conflitti tra i partiti politici e dalla crescente disgregazione militare ed economica, e il partito bolscevico guidato da Lenin e da Lev Trockij e decise l'azione armata contro il debole governo provvisorio di Aleksandr F. Kerenskij per assumere tutto il potere a nome dei Soviet degli operai, dei soldati e dei contadini.

L'insurrezione, avvenuta tra il 6 e il 7 novembre (24 e 25 ottobre del calendario giuliano) 1917 a Pietrogrado, si concluse con successo; i bolscevichi formarono un governo rivoluzionario presieduto da Lenin e furono in grado di estendere progressivamente il loro potere su gran parte dei territori del vecchio Impero zarista. La reazione armata delle forze controrivoluzionarie e l'intervento delle potenze straniere provocò l'inizio di una cruenta guerra civile che si concluse con la vittoria bolscevica tra il 1921 e il 1922. (Fonte internet)

GIANCARLO RESTELLI (1958) Insegna Lettere presso l'Istituto Tecnico "Antonio Bernocchi" di Legnano. In collaborazione con l'ANPI e l'Amministrazione Comunale di Legnano lavora per il "Giorno della Memoria" dal momento dell'istituzione di questa ricorrenza. Ha lavorato anche con il "Gruppo della Memoria" di Saronno e l'ANED di Milano.

Ha visitato e continua a visitare alcuni lager nazisti, tra cui Auschwitz, Dachau e Mauthausen, e ha scritto due libri dedicati a questa tematica "Auschwitz, la barbarie civilizzata" e "Viaggio in un mondo fuori dal mondo" (2004-2005). Nel febbraio del 2007 è stato pubblicato un suo libro sulla tragedia delle foibe e all'esodo istriano: "Le foibe e l'esodo giuliano-dalmata: la storia negata", che è stato presentato in diverse città. In collaborazione con il Liceo "Cavallieri" di Parabiago ha contribuito alla realizzazione del volume "Il volto di Medusa. Vivere e morire nelle trincee della Grande guerra” (2008).

Ha al suo attivo lavori storico teatrali sulla Shoah, tra i quali "Se questo è un uomo", "Voci dalla Shoah" e "La canzone del bambino nel vento” (I bambini di Auschwitz). In occasione della ricorrenza del 25 Aprile ha realizzato, nel corso degli anni, alcuni lavori a carattere storico sulla Resistenza e le stragi naziste in Italia.

Nel 2011 ha pubblicato, insieme ad altri scrittori, il libro “Risorgimento: questioni aperte” dedicato al centocinquantesimo dell'Unità d'Italia

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1256 times

Utenti Online

Abbiamo 1006 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine