ANNO XV Febbraio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 30 Novembre 2017 07:38

Altri 5 anni di glifosato; Galletti «Intollerabile gestione rifiuti a Roma»; Uk, ‘Laudato sì’ all’università

Written by 
Rate this item
(0 votes)

“Ci sono ancora i rifiuti di Roma che vanno in giro su camion e fanno più danni dei termovalorizzatori, vi sembra normale nel 2017? Io non lo tollero”. Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, in audizione alla Camera torna a criticare la gestione della giunta Raggi.

ALTRI 5 ANNI DI GLIFOSATO. GALLETTI: ITALIA CONTRO

Altri cinque anni di glifosato sui campi italiani. Il Comitato d’appello dell’Unione Europea, formato da rappresentanti di tutti gli stati membri, ha approvato il rinnovo dell’autorizzazione del potente erbicida classificato come sostanza “probabilmente cancerogena per gli esseri umani” dall’Organizzazione mondiale della sanità ma come “sostanza non cancerogena” dall’Agenzia europea delle sostanze chimiche. La decisione europea sul glifosato “non cambia di una virgola la nostra posizione”, dice il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, “ci siamo espressi negativamente sul rinnovo e l’Italia continuerà la sua battaglia per limitarne e poi cancellarne l’utilizzo”.

MARTINA E CALENDA: UE DIFENDA IL RISO ITALIANO

Inviata a Bruxelles la richiesta di attivazione della clausola di salvaguardia a tutela del settore risicolo dalle importazioni a dazio zero dai Paesi asiatici, in particolare dalla Cambogia. I ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo economico Carlo Calenda hanno accompagnato il dossier con una lettera. Nel corso degli ultimi 5 anni il consumo comunitario di riso Indica è aumentato del 5% e le importazioni di riso lavorato dalla Cambogia sono aumentate del 171%. Nello stesso periodo le vendite di riso Indica coltivato nell’Ue sono calate del 37%, con un meno 18% delle quote di mercato detenute dagli operatori dell’Ue.

GALLETTI: INTOLLERABILE ROMA SPEDISCA SUOI RIFIUTI

“Ci sono ancora i rifiuti di Roma che vanno in giro su camion e fanno più danni dei termovalorizzatori, vi sembra normale nel 2017? Io non lo tollero”. Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, in audizione alla Camera torna a criticare la gestione della giunta Raggi. “Sono contento delle percentuali di riciclo che abbiamo ma non sono omogenee sul territorio”, spiega Galletti, “ci sono Comuni come Roma che la scorsa settimana hanno dichiarato che porteranno i rifiuti fuori regione o addirittura fuori dalla nazione, io non lo accetto”. Ciò detto, “siamo bravi tutti a dire ‘facciamo la differenziata’ ai convegni ma quando andiamo sui territori le cose sono diverse”.

UK, ENCICLICA LAUDATO SÌ SARÀ TESTO UNIVERSITARIO

All’università di Nottingham si studierà l’eco-enciclica Laudato sì di Papa Francesco. L’idea è di Paul Nathanail, docente di geologia. “La cosa interessante per noi- spiega- è che un’autorità spirituale così importante come il Papa, che guida milioni di persone, abbia scelto di usare la sua autorevolezza per incoraggiare un certo stile di comportamento ambientale. E’ molto importante incoraggiare le persone a cambiare il loro comportamento e questo è qualcosa che gli ingegneri e gli scienziati non possono fare”. 

REALACCI: XI JINPING HA CITATO AMBIENTE 89 VOLTE

“Durante il discorso di apertura del Congresso del Partito Comunista Cinese il leader Xi JinPing ha citato 89 volte la parola ‘ambiente’ e termini correlati contro i 74 del termine ‘economia’”. Lo ricorda Ermete Realacci, presidente della commisisone Ambiente della Camera. “In Italia va un po’ diversamente- spiega- solo il premier Paolo Gentiloni vi ha dedicato il 7% del suo spazio nei Tg. Tutti gli altri, Renzi, Di Maio, Berlusconi, Salvini, Bersani e Meloni, meno dell’1%. In campo europeo Merkel, Macron e Gentiloni sono quelli che hanno maggiormente sottolineato la sfida dell’ambiente”. (agenzia Dire)

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1209 times

Utenti Online

Abbiamo 992 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine