ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 08 Febbraio 2018 07:46

Taranto - lettera aperta al sindaco Melucci e al suo vice per il degrado della Costa tra viale Jonio e Lido Chiapparo.

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Fare turismo a Taranto è possibile se si osservano delle regole elementari, tra queste, c'è l'igiene nei luoghi turistici. In questo caso mi soffermo sulla zona di San Vito/viale Jonio.

Tutti gli anni, siamo costretti a segnalare le discariche a cielo aperto, sulle zone balneari. Interveniamo a pulire come volontari, (ultimamente, a Lido Chiapparo), facendolo con Amore e Passione, rivolti al nostro territorio, oltre che spronare l'Ente Comune a far fare un'attenta attività di rassetto e pulizia delle zone costiere e le strade interessate ai percorsi per raggiungere il nostro meraviglioso mare. Come spesso accade, si accumula moltissima immondizia e non è raccolta puntualmente, dando un'immagine delle zone periferiche costiere, pulite e accoglienti. Riteniamo che non sia un buon biglietto da visita per chi vuole venire a balneare a San Vito.

Voglio ricordare che denunciai mediaticamente in più occasioni, a tutti gli organi d’informazione dello scandaloso stato di degrado in quel tratto di litorale, come consigliai di attrezzare su quel terreno, un'area per picnic, sotto gli alberi di calypso, oltre sfruttare le aree verdi per piantare alberi e installare un parco giochi. Ciò che ci proponiamo è di rendere la città di Taranto accogliente turisticamente, con il rispetto di tutte le specifiche tecniche e comportamentali che richiede il caso. Rispetto doveroso, sia degli Enti amministratori della città, sia della cittadinanza sia chi risiede in loco.

 
Come movimento d’opinione TARANTO, DIRITTO DI VOLARE, Chiediamo da qualche anno mediaticamente, prima all’ex Sindaco Stefàno, adesso al Sindaco Melucci un’attenzione particolare per l’oasi della città di Taranto, alle spalle del muro dell’ex lido Praia a mare (Mare Chiaro), dove sarebbe opportuno proteggerlo. Poiché si sta creando una presunta biodiversità, con presenze accertate di Folaghe e Cavalieri d’Italia. Potrebbe essere motivo di visita guidata per le scolaresche, trovandosi come posizione, facile da raggiungere.


Il nostro territorio dovrebbe costituire il fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale, la zona sulla quale maggiormente investire per attrarre i turisti e per dare un’immagine positiva dell’intera area ionica.

Consigliammo ai dirigenti dell’AMIU d’intervenire per bonificare l’area in questione e all’ex Sindaco e vice Sindaco, ora lo chiediamo al Sindaco Melucci e la Sua Giunta, d’intervenire con un sistema d’illuminazione e semmai una vera videosorveglianza, per mettere in condizioni questi tratti, di essere illuminati e sorvegliati. In questo modo, i malefici incivili, non deturpino quel meraviglioso posto, pieno di discariche a cielo aperto.

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 940 times

Utenti Online

Abbiamo 1246 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine