ANNO XIV Dicembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 25 Maggio 2018 16:54

Ministri con gli scatoloni

Written by 
Rate this item
(0 votes)

l più sobrio è stato Paolo Gentiloni, che stamattina ha riunito dipendenti e collaboratori di palazzo Chigi per un discorso di commiato: "Grazie, è stato un grandissimo onore", ha detto il premier tradendo un filo di emozione tra gli applausi dei presenti in sala Verde. Ma in queste ore praticamente tutti i componenti del governo uscente stanno lasciando definitivamente le loro stanze nei ministeri.

Alcuni, come Valeria Fedeli o Gianluca Galletti, si erano portati avanti qualche giorno fa riunendo i rispettivi staff per i saluti e un discorsetto. Come aveva fatto anche Dario Franceschini, che l'11 maggio scorso aveva voluto dare di persona "un abbraccio affettuoso e un saluto" ai dipendenti del Mibact in una cerimonia al dicastero di piazza del Collegio romano. Poi i tempi della formazione del nuovo esecutivo si sono un po' allungati, cosi il ministro dei Beni Culturali è tornato sul tema con un tweet, con tanto di foto dal suo ufficio: "Chiuso anche l'ultimo scatolone. Tutto pronto per chi arriverà a guidare il ministero economico più importante del Paese".

Stesso tono da parte di Carlo Calenda, che sul suo account Twitter ha postato una foto del suo ufficio ormai spoglio: "Computer chiuso. Lascio il ministero dopo cinque anni entusiasmanti. Onorato di aver servito l’Italia. L'ho fatto con orgoglio e passione. Il giudizio sui risultati spetta ai cittadini", ha scritto il ministro dello Sviluppo uscente.

Via Twitter e Facebook (con foto) anche il commiato di Roberta Pinotti, che ha riunito dipendenti e collaboratori al ministero della Difesa: "Quattro anni intensi, importanti e significativi per il Paese. Abbiamo fatto molto per la Difesa e le Forze armate -ha scritto la ministra-. Dal Libro bianco al rafforzamento del prestigio internazionale dell’Italia. È stato possibile anche grazie al contributo e al sostegno di tutto il personale del gabinetto che oggi ho salutato e ringraziato per il leale e prezioso coinvolgimento nelle scelte fatte".

Si è invece cimentato in un selfie dal suo ufficio (con gli scatoloni chiusi in bella vista) il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova: "Questi oltre quattro anni agli #Esteri sono stati fantastici, un privilegio per chi ama l’Italia europea e ha avuto l’orgoglio di rappresentarla nel mondo, cercando sempre di farlo al meglio, con disciplina e onore! Grazie a tutte le donne e a tutti gli uomini della #Farnesina".

Più tecnici i saluti di Pier Carlo Padoan e Marianna Madia. Il ministro dell'Economia ha pubblicato su Twitter la foto del dossier 'La politica economica di bilancio 2014-2018', scrivendo: "Per 4 anni abbiamo lavorato su un sentiero stretto: sostenere occupazione e crescita migliorando al tempo stesso i conti pubblici. Le politiche adottate e il contesto in cui sono maturate sono riassunte nel bilancio di mandato che lascio al mio successore". La ministra della Pa, sempre sui suoi profili social, ha spiegato: "Alla fine di un percorso lungo e intenso è giusto dar conto del lavoro fatto: qui il vademecum della #RiformaPA che abbiamo realizzato e la relazione tecnica conclusiva che lasceremo al Ministro che sarà incaricato di guidare questo Ministero". (Adnkronos)

 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 820 times

Utenti Online

Abbiamo 959 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine