ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 15 Luglio 2018 09:53

Il Belgio si prende il terzo posto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Dopo la delusione della semifinale persa contro la Francia, il Belgio si congeda dai mondiali di Russia con il successo per 2-0 contro l'Inghilterra che permette ai 'diavoli rossi' di chiudere la coppa del mondo al terzo posto. La sfida disputata allo stadio di San Pietroburgo è decisa da un gol per tempo, al 4' Meunier, all'82' Hazard.

Il Belgio conquista per la prima volta nella sua storia il terzo gradino del podio in una competizione mondiale. Il miglior piazzamento per i 'diavoli rossi' era stato il quarto posto ottenuto ai mondiali messicani del 1986.

Partenza bruciante del Belgio che mette subito sul binario giusto l'incontro. Al 4' minuto, nel primo affondo della partita, gli uomini di Martinez trovano il vantaggio: Chadli si invola sulla fascia e crossa al centro per l'accorrente Meunier che in scivolata insacca alle spalle di Pickford. La Nazionale dei 'tre leoni' prova a reagire: cross teso dalla trequarti di Trippier che non trova la deviazione vincente dei compagni. Poco dopo azione personale di Sterling, il tiro dal limite del giocatore del City è ribattuto da un difensore. Sull'altro fronte occasione Belgio con De Bruyne che riceve palla nel cuore dell'area, il tiro deviato viene neutralizzato dall'estremo difensore inglese.

Colpo di testa di Loftus-Cheek per l'Inghilterra, Courtois blocca in presa alta. I 'diavoli rossi' sono pericolosi con Lukaku che non riesce a controllare la sfera a due passi dalla porta. Al 23' grande occasione per Kane, l'attaccante inglese servito da Sterling calcia di destro ma la palla è fuori. Affondo di Hazard che supera un paio di difensori ma al momento del tiro si vede murare la conclusione. Sul conseguente angolo girata di Alderweireld con palla che sorvola la traversa. Si infortuna Chadli, al suo posto entra Vermaelen. Nel finale di tempo contropiede di Lukaku che entra in area ma il difensore Maguire non abbocca alle finte e respinge la conclusione.

La ripresa vede l'Inghilterra determinata a cercare il pari con il Belgio pronto a colpire in contropiede. Al 50' cross insidioso in area, Vertonghen anticipa gli avversari rischiando l'autogol. Al 56' verticalizzazione di De Bruyne in area per Lukaku, l'attaccante non arriva d'un soffio alla deviazione vincente. Sostituzione per il Belgio, esce Lukaku, entra Mertens. L'Inghilterra insiste. Tiro dalla lunga distanza di Dier, Courtois blocca in pesa bassa. Mani tra i capelli per Dier poco dopo, il numero 4 sfrutta un errore difensivo ed entra in area, il pallonetto supera il portiere del Belgio ma salva tutto sulla linea Alderweireld.

La pressione dell'11 inglese si fa sentire, sempre Dier di testa cerca l'angolino, Courtois controlla e lascia sfilare a lato. Nuovo colpo di testa, questa volta con Maguire, il tiro si spegne di poco a lato. Il Belgio risponde con un contropiede veloce orchestrato da Mertens che al limite dell'area trova il corridoio giusto per il tiro a giro che sfila oltre il palo alla sinistra di Pickford.

Bel contropiede belga con doppio colpo di tacco De Bruyne-Hazard, la palla arriva a Mertens che serve sulla destra Meunier il cui tiro al volo viene neutralizzato in tuffo dal portiere inglese. All'82' il raddoppio belga ad opera del capitano Hazard; De Bruyne serve il n.10 sul filo del fuorigioco, il giocatore del Chelsea entra in area e piazza la sfera sul primo palo firmando il suo terzo gol in questo mondiale. Il finale di gara non ha storia: il Belgio può festeggiare il terzo posto a Russia 2018. (Adnkronos)

 

Sei arrivato fin qui Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Agoramagazine.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di agoramagazine.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino al giorno. Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 716 times Last modified on Domenica, 15 Luglio 2018 10:02

Utenti Online

Abbiamo 1318 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine