ANNO XII  Dicembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 28 Novembre 2018 05:26

Sito “Sistema Puglia” bloccato il giorno del “clic day”

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Le proteste di tanti aspiranti al bando “Mi Formo e Lavoro” che non hanno potuto registrarsi. Lo “Sportello dei Diritti”: un fatto gravissimo. Si pensa ad azioni risarcitorie e un esposto

sistema puglia

Centinaia, forse migliaia di aspiranti al bando “Mi Formo e Lavoro” e che dovevano registrarsi sul sito “Sistema Puglia” perché speravano di poter accreditarsi in tempo utile per i limitati posti relativi ai corsi di formazione indetti dalla Regione Puglia attraverso il detto portale, si sono dovuti scontrare contro la triste e assurda realtà che la piattaforma web fosse completamente bloccata. Ed immediatamente sono scattate le proteste e il rincorrersi di voci tra tutti i candidati che non si spiegano cosa sia successo se non un fatto incontestabile: che è impossibile accedere al sito sul quale a partire dalle 10 di oggi (ieri NdR) 27 novembre, e non prima, ci si poteva accreditare in ordine cronologico per fornire “la manifestazione d’interesse del cittadino alla partecipazione all’avviso Mi Formo e Lavoro”.

 

Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ha ricevuto le segnalazioni di un gruppo di aspiranti candidati, si tratta di un fatto gravissimo che ha posto nello sconforto tantissimi che speravano di poter realizzare la possibilità di partecipare al corso di formazione ambito da mesi e che invece si sono trovati di fronte alla triste realtà del sito inaccessibile. Ovviamente, ci rivolgiamo ai responsabili della procedura affinché risolvano immediatamente il problema e riaprano i termini per l’accreditamento, mentre nel frattempo si paventa la possibilità di azioni risarcitorie e di un esposto per verificare la sussistenza di eventuali profili di responsabilità.

Read 280 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1363 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa