ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 13 Febbraio 2019 17:45

Taranto – Vela d’Altura dell’Alto Ionio, tra formazione e storia alla Lega Navale

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Presentato il  Campionato invernale di Vela D’Altura dell’Alto Ionio- Città di Taranto 2019 - E’ stato presentato in conferenza stampa il Campionato Invernale di Vela d’Altura dell’Alto Jonio – Città di Taranto 2019, organizzato dalla Sezione di Taranto della lega Navale Italiana, che prenderà il via domenica 17 febbraio 2019.

Dopo i saluti del presidente Federico Sion, il responsabile comunicazione Tommaso De Mola ha spiegato le caratteristiche del campionato che comprende 5 date da febbraio a fine aprile.  Un campionato sempre più importante che conferma le capacità organizzative della Lega Navale di Taranto, che riesce a coinvolgere tanti armatori e appassionati della vela d’altura, creando anche turismo ed opportunità economiche per l’indotto del settore nautico.

De Mola ha spiegato lo svolgimento della gara e tutto ciò che concerne le 4 regate che si svolgeranno su percorsi differenti: lunghe intorno alle isole Cheradi e classiche a bastone.
Le date di queste regate sono: 17 febbraio, 3 e 24 marzo e 7 aprile. A partecipare 16 imbarcazioni. Il campionato Invernale 2019 è articolato su due categorie di imbarcazioni partecipanti secondo gli standard di stazza ORC Crociera Regata e ORC Crociera Regata senza spi. La prima regata sarà intitolata “Trofeo Massimo Centola”, padre di uno dei nostri giovani e promettenti velisti, venuto a mancare improvvisamente lo scorso anno, un uomo che aveva dato un grande e spontaneo contributo allo sviluppo della vela giovanile nella nostra Sezione della Lega Navale. Questo trofeo verrà assegnato ogni anno alla prima imbarcazione classificata nella singola regata per la categoria ORC Crociera Regata.

Per l’ultima regata, prevista per il 28 aprile, si annuncia un grande evento che coinciderà con la terza edizione della “Taranto Argonauti Race”, una regata che vede la partecipazione congiunta delle imbarcazioni del Campionato di Taranto e di quelle del Campionato organizzato dal Circolo della Vela di Porto degli Argonauti di Marina di Pisticci. Questa regata prevede la partenza da Taranto nello spazio di mare di fronte alla Rotonda del Lungomare e l’arrivo al Porto degli Argonauti e sarà sicuramente un grande spettacolo poter ammirare la partenza di quasi 40 yacht a vela nel nostro Mar Grande.

De Mola ha ringraziato gli sponsor che hanno creduto nell’iniziativa per l’importante apporto, fornendo anche collaborazione nell’attività di formazione. Infatti la Trivimeo Arredamenti, top sponsor del campionato, per celebrare il proprio anniversario di fondazione, organizzerà per gli armatori un corso di formazione sulla manutenzione del legno in ambito nautico.

Come da tradizione, è prevista la partecipazione attiva della Marina Militare, sia con una imbarcazione iscritta al Campionato, sia con il supporto logistico offerto dalla Sezione Velica della Marina Militare, alla quale va il sincero ringraziamento della Lega.
In rappresentanza del Comando Marittimo Sud era presente il Capo di Stato Maggiore, Capitano di Vascello Fabio Farina. Inoltre era presente Fabio Pignatelli rappresentante FIV.

La direttrice della Sezione di Taranto, Rosangela Martongelli, facendo riferimento al protocollo di intesa firmato tra Lega Navale Italiana e Marina Militare, ha presentato un progetto nato con l’idea di dare un seguito al Trofeo del Mare 2018. Infatti il progetto “Impariamo veleggiando” coinvolge dai 4 ai 7 allievi delle ultime classi ed uno o più docenti tutor per ciascuno dei 7 istituti scolastici superiori coinvolti, allievi che seguiranno moduli didattici che affrontano in modo teorico e pratico varie materie: cultura nautica, meteorologia, navigazione, sicurezza in mare, biologia marina, archeologia del territorio costiero, team building. Gli Istituti che hanno aderito sono (in ordine alfabetico): Archimede, Battaglini, Cabrini, Ferraris, Pitagora, Righi, Vittorino da Feltre. Nello stesso tempo il progetto prevede il coinvolgimento degli armatori delle barche a vela d’altura che hanno partecipato al Trofeo del Mare per portare in mare gli studenti sia per fare pratica in banchina e in barca (ad esempio per fare pratica sui nodi, sulla sicurezza a bordo, sul carteggio, sull’utilizzo delle apparecchiature digitali di navigazione), sia per partecipare alle Veleggiate che verranno organizzate dalla Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana. Partecipano in modo attivo oltre 12 imbarcazioni di vare dimensioni e stazza. Ogni studente realizzerà il proprio “libro di bordo” che sarà presentato alla fine del progetto.
Ogni studente riceverà un attestato di partecipazione utile ai fini dei crediti formativi.

Progetto
“Impariamo veleggiando”
Prendendo spunto da una frase del famoso velista Giovanni Soldini “Il mare, soprattutto la vela, ti è complementare, ti avvolge, ti forma, ti aiuta, ti accompagna. Serve a capire te stesso e gli altri”, possiamo affermare che l’insegnamento della vela ai giovani sia un grande regalo che può solo migliorare la loro esperienza di vita.

ABSTRACT del Progetto “Impariamo Veleggiando”
 
Nel quadro del Protocollo di intesa tra Lega Navale Italiana e Marina Militare, e con l’idea di dare un seguito al Trofeo del Mare 2018, promosso dal Comando Marina Sud della M.M. con il partenariato attivo della Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana, abbiamo lavorato a 4 mani per la stesura di questo progetto.
Il progetto “Impariamo veleggiando” coinvolge dai 4 ai 7 allievi delle ultime classi ed uno o più docenti tutor per ciascuno dei 7 istituti scolastici superiori coinvolti, allievi che seguiranno moduli didattici che affrontano in modo teorico e pratico varie materie: cultura nautica, meteorologia, navigazione, sicurezza in mare, biologia marina, archeologia del territorio costiero, team building.
Gli Istituti che hanno aderito sono (in ordine alfabetico):
Archimede, Battaglini, Cabrini, Ferraris, Pitagora, Righi, Vittorino da Feltre.
Nello stesso tempo il progetto prevede il coinvolgimento degli armatori delle barche a vela d’altura che hanno partecipato al Trofeo del Mare per portare in mare gli studenti sia per fare pratica in banchina e in barca (ad esempio per fare pratica sui nodi, sulla sicurezza a bordo, sul carteggio, sull’utilizzo delle apparecchiature digitali di navigazione), sia per partecipare alle Veleggiate da pianificare in parallelo con le regate del Campionato di Vela d’Altura organizzato dalla Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana.
Partecipano in modo attivo oltre 12 imbarcazioni di vare dimensioni e stazza.
Ogni studente realizzerà il proprio “libro di bordo” che sarà presentato alla fine del progetto.
Ogni studente riceverà un attestato di partecipazione utile ai fini dei crediti formativi.
I PLAYERS
La Marina Militare, in particolare la Sezione Velica M.M. di Taranto, offrirà le proprie strutture e le risorse umane per contribuire alla formazione degli studenti, in parallelo con il contributo attivo della sede e dei docenti coinvolti dalla Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana.
Il progetto prevede anche il coinvolgimento della Guardia Costiera e di due partner territoriali specializzati nel settore velico, Ionian Sea Service ed il Circolo velico Ondabuena Academy.
ll progetto avuto inizio a gennaio 2019 e si concluderà a maggio 2019.
Si prevedono oltre 60 ore di attività, escluse le eventuali ulteriori attività veliche non ancora programmate.
SEDI PRINCIPALI DEL PROGETTO:
Lega Navale Italiana – Sezione di Taranto – Lungomare Vittorio Emanuele III, n.2 – Taranto Marina Militare – Sezione Velica – Viale Virgilio - Taranto
Alcune attività verranno svolte sulle banchine dei porti di ormeggio delle barche degli armatori, comunque in città o in località San Vito.
 
INTEGRAZIONE CON LE ATTIVITÀ CURRICOLARI DELLE SCUOLE
Il progetto può integrarsi con attività curricolari nelle seguenti materie:
-        Scienze                 - Storia            - Cittadinanza e costituzione 
-        Storia dell’arte      - Geografia      - Navigazione (Istituto nautico)

Gli appuntamenti del Campionato:

BRIEFING                            REGATA

16 febbraio 2019                 17 febbraio 2019

02 marzo 2019                     03 marzo 2019

23 marzo 2019                     24 marzo 2019

06 aprile 2019                     07 aprile 2019

27 aprile 2019                     28 aprile 2019                                          

                                            

Il Campionato di Vela d’Altura dell’Alto Jonio – Città di Taranto – Invernale 2019 è articolato su 5 regate con i seguenti percorsi:

Data Tipologia Giorni di regata
17/02/19 Regate su boe (a bastone) Domenica 17
03/03/19 Regata lunga su percorso intorno Isole Cheradi Domenica 03
24/03/19 Regate su boe (a bastone) Domenica 24
07/04/19 Regate su boe(a bastone) Domenica 07
28/04/19 Regata lunga “Taranto Argonauti Race” (*) Domenica 28

(*) Taranto Argonauti Race: da Taranto a Porto degli Argonauti (Marina di Pisticci - MT)

La nostra storia

La Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana è stata fondata nel 1901, appena 4 anni dopo la nascita della Lega Navale nazionale (1897) e da circa 70 anni occupa le strutture del Demanio affacciate sul Mar Grande, all’inizio del Lungomare Vittorio Emanuele III, a ridosso della Rotonda.

Per decenni la Sezione di Taranto ha perseguito le finalità istituzionali della LNI, proponendosi al tessuto urbano come punto di riferimento, specialmente nel campo degli sport nautici.

Dopo una lunga fase di stasi che l’ha vista defilata rispetto alla realtà cittadina, la LNI di Taranto con un rinnovato gruppo dirigente intende promuovere un nuovo modello economico e sociale della Sezione da proporre alla città.

In questo modello si innesta anche il profondo rinnovamento della sede, con un completo riammodernamento del salone, la realizzazione dell’impianto di riscaldamento, dei bagni per i disabili, l’attivazione del servizio bar, la realizzazione di una cucina professionale, la realizzazione del pergolato lato banchina, la costruzione dei nuovi spogliatoi per gli sportivi e tante altre iniziative in cantiere.

Pur perseguendo in modo esclusivo le finalità di solidarietà sociale della LNI, ci si propone di coniugare ai fini istituzionali la creazione di valori compatibili con la sostenibilità sociale ed ambientale dell’area di Taranto e in questo contesto si stanno attivando svariati progetti con i diversi player sociali del territorio, come ad esempio il Museo MArTa, le istituzioni scolastiche, le associazioni del mondo della disabilità, della cultura e della tutela del patrimonio storico e paesaggistico.

Read 653 times Last modified on Giovedì, 14 Febbraio 2019 11:14

Utenti Online

Abbiamo 803 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine